• Google+
  • Commenta
10 giugno 2012

Al via a Bologna la Repubblica delle Idee

 Appuntamento a Bologna per il primo Festival organizzato dal quotidiano La Repubblica “Il cantiere delle idee”. Da giovedì 14 a domenica 17 giugno il cuore storico della città- i palazzi d’Accursio e Re Enzo, le Piazze Maggiore e Santo Stefano, l’Archiginnasio e la Libreria Ambasciatori- vede sfilare le più autorevoli firme della testata insieme a grandi ospiti in una settantina di eventi tra interviste, dibattiti, conferenze e mostre. In programma proiezioni di film, concerti e rappresentazioni teatrali e di cabaret.

La titolazione Scrivere il futuro non è casuale: si parte dalle idee, espressione del singolo o di una collettività per disparate ragioni vicina o meno alla linea editoriale del quotidiano, per costruire una prospettiva unitaria che da Bologna possa trovare più ampio proselito.  Si inizia giovedì 14 giugno con Casa Repubblica, intorno alle 14:30 presso Piazza Santo Stefano, con l’inaugurazione guidata dal direttore Enzo de Mauro. La sera riflettori puntati su Palazzo Re Enzo, che ospita una decina di workshop dedicati ai retroscena del lavoro redazionale. Obiettivo dell’iniziativa è innanzitutto quello di avvicinare i giovani sul campo giornalistico, facendo luce sulle tecniche e i ruoli che vengono ricoperti nel settore.

Venerdì 15 giugno il testimone passa a Radio Capital, con una diretta presso la Libreria Ambasciatori dalle ore 9:00 alle ore 10:00. Il pubblico avrà modo di osservare da vicino il lavoro in una stazione radiofonica, in più la partecipazione di Luca Bottura aprirà una parentesi sul laboratorio di satira. Alle 11:00 presso il Palazzo Re Enzo tocca a Officina- Giornalismo di Moda e di Costume, con la presentazione di due firme femminili del quotidiano, Natalia Aspesi e Daniela Hamaui, chiamate a raccontare i segreti nel settore moda e spettacoli. Question Time- Un programma dal futuro è lo spazio dedicato agli opinionisti. Allo Stabat Mater intorno alle 12:00 sono chiamati a confrontarsi sui temi che riguardano la vita quotidiana i giornalisti Michela Murgia, Maurizio Ferraris, Lucio Caracciolo, Michela Marzano e Benedetta Tobagi.

Sabato 16 giugno alle 16:00 presso il Teatro Arena del Sole è la volta dei Dialoghi, che vedono l’avvicendarsi di importanti ospiti internazionali: il premier Mario Monti, gli economisti Nouriel Roubini e Thomas Sargent (premio Nobel), il politologo Anthony Giddens, gli scrittori David Grossman e Tahar Ben Jelloun, il premio Nobel per la pace Shirin Ebadi, il fondatore di Slow Food Carlo Petrini. Ad accoglierli, alcune delle firme più prestigiose di Repubblica: tra le quali Ezio Mauro, Eugenio Scalfari, Vittorio Zucconi, Federico Rampini, Gad Lerner, Bernardo Valli e il direttore dell’Espresso Bruno Manfellotto.

Grande attesa domenica 17 giugno per il concerto di chiusura di Francesco de Gregori, alle ore 18:00 presso Piazza Maggiore. Non mancheranno rivisitazioni dei suoi più celebri brani, da “Rimmel” a “Generale” a “La donna cannone”. Per il programma dettagliato degli eventi cliccare qui.

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata