• Google+
  • Commenta
13 giugno 2012

Killer Elite – sopravviverà solo il migliore

Robert De Niro torna al cinema che conta con questo spy/action adrenalinico diretto da Gary McKendry, qui alle prese con il suo primo lungometraggio dopo una lunga gavetta di spot pubblicitari e cortometraggi d’alto livello.

Affiancato dalla star dei film d’azione del momento, Jason Statham, il vecchio leone torna a ruggire dimostrando ai fan di tutto il mondo che ha ancora molte cartucce da sparare, e che Sfida senza regole (2008) è come se non fosse mai esistito.

Capelli grigi, viso smunto e barba lunga, De Niro si muove con esperienza all’interno dei complicati meccanismi di una trama che prende spunto dalle vicende raccontate da Ranulph Fiennes nel suo libro, “The Feather Men”, una testimonianza minuziosa dei fatti vissuti in prima persona dall’autore quando lavorava per l’esercito britannico e per il SAS (Special Air Service).

La storia entra nel vivo senza troppe chiacchiere dopo un inizio al fulmicotone. Danny (Jason Statham), killer professionista che uccide su commissione, è costretto ad imbracciare nuovamente le armi dopo aver saputo che il suo mentore, Hunter (Robert De Niro), è tenuto prigioniero dal sultano dell’Oman.

Per rivedere libero il suo amico, Danny, dovrà vendicare la morte dei tre figli del sultano, uccisi da alcuni ex membri dei SAS britannici durante l’oscura Guerra dell’Oman.

La faccenda si complica quando Spike (Clive Owen), un ex SAS al servizio dell’organizzazione clandestina dei “Feather Men”, viene sguinzagliato sulle tracce di Danny per impedirgli di portare a compimento la sua missione.

Sarà una caccia all’uomo senza esclusione di colpi, una lotta tra uomini disposti a tutto pur di tener fede agli ideali in cui credono. La guerra è appena cominciata.

Tanta azione come da tradizione, personaggi stereotipati e poco approfonditi psicologicamente (la sola eccezione la fa quello di Statham), ma va bene cosi. Quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare, e allora capita che qualcuno possa farsi male.

Esplosioni e proiettili come se piovesse, cazzotti ben assestati e sguardi torvi da vero duro. L’occhio di vetro sfoggiato da Owen è tutto un programma, ed ogni primo piano che si dedica all’attore trasuda il fascino delle belle pellicole di una volta alla Rambo (1982).

Il ritmo è sostenuto sin dall’inizio ed accelera improvvisamente a tre quarti di film dopo un breve momento di stanca, portando in porto con successo un prodotto che gli amanti del genere di sicuro apprezzeranno.

L’ultima scena che vede protagonista De Niro in mezzo al deserto verso la fine vale da sola il prezzo del biglietto.

Voto: 7

Titolo Originale: Killer Elite
Paese / anno: Gran Bretagna, Australia / 2011
Regia: Gary McKendry
Sceneggiatura: Matt Sherring, Ranulph Fiennes
Fotografia: Simon Duggan, A.C.S.
Montaggio: John Gilbert, A.C.E.
Scenografia: Michelle McGahey
Produzione: Sigurjon Sighvatsson, Steven Chasman, Michael Boughen, Tony Winley
Distribuzione: Lucky Red Distribuzione
Durata: 116 minuti
Data di uscita: 1° giugno 2012
Interpreti: Jason Statham, Clive Owen, Robert De Niro, Dominic Purcell, Aden Young, Yvonne Strahovski, Ben Mendelsohn, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Grant Bowler

Google+
© Riproduzione Riservata