• Google+
  • Commenta
3 giugno 2012

L’Alma Mater su sei quotidiani europei

Non è un caso che il 31 Maggio, L’Università di Bologna fosse su sei quotidiani europei: lo spagnolo El Pais, l’inglese The Guardian, il polacco Gazeta, l’italiano La Stampa, il tedesco Suddeutsche Zeitung e il francese Le Monde.

Sembra infatti che sia proprio l’Alma Mater che, nonostante la sua prestigiosa antichità, sia meglio in grado di affrontare le sfide della modernità. E lo fa mettendo sempre al primo posto le nuove generazioni, cercando di formare al meglio la futura classe dirigente, che oggi risulta essere la più colpita dalla crisi, ma che in un futuro non troppo lontano dovrà prendere in mano le redini del nostro paese.

Non a caso il nome dell’Università bolognese compare nell’inserto dedicato alla generazione E, dove “E” sta per Europa, ma anche per Educazione, essendo questa la prima finalità che ogni ateneo dovrebbe prefissarsi. Afferma il rettore Ivano Dionigi: “Il nostro dovere è quello di rendere brave quante più persone possibili”, citando, tra le tante, le iniziative che mirano a promuovere l’internazionalizzazione e le attività che premiano il merito.

In questo periodo sconfortante per l’Italia, in cui ogni confronto con gli altri paesi non fa che confermare le nostre insicurezze, solleva l’idea di possedere un istituto che sia in grado di sfidare le recenti difficoltà che trafiggono il paese, potenziando e assistendo i giovani, attualmente una generazione di Esclusi.

Google+
© Riproduzione Riservata