• Google+
  • Commenta
7 giugno 2012

Tagli di servizi nella Provincia di Salerno

Dopo aver tagliato, per trasferirlo alle ditte private, circa 1.800.000 euro di servizi nel 2011, taglio che ovviamente si è ripercosso anche sul 2012 ed aver detto no ad ogni richiesta, anche temporanea, di adeguamento del corrispettivo, la Provincia di Salerno continua a creare confusione, smentendo con dichiarazioni giornalistiche le lettere formali che arrivano all’Azienda e che rappresentano chiaramente la reale intenzione di trasferire il servizio ai privati. In questo modo si gioca sulla pelle dei lavoratori, senza preoccuparsi minimamente dello stato di tensione e preoccupazione vissuti anche dalle loro famiglie e dei disagi patiti dagli utenti.

 

Nel frattempo il Comune di Salerno, mantiene la propria linea di fermo sostegno al CSTP ed ai lavoratori per cercare di uscire dalla crisi.
Difatti dopo aver raddoppiato i fondi per i servizi aggiuntivi nel 2012, sta lavorando alla condivisione di un aggiornamento del piano di esercizio che consenta un servizio dignitoso nel rispetto degli utenti, pur con le esigue risorse disponibili dopo gli scellerati tagli della Regione Campania.


Google+
© Riproduzione Riservata