• Google+
  • Commenta
10 giugno 2012

Zanzare: come resistono alla pioggia?

Le zanzare, questi piccoli insetti che puntualmente nel periodo estivo ci provocano quei fastidiosi pruriti, sono purtroppo spesso associate a gravi malattie, di cui sono i principali diffusori. Tuttavia, stavolta questi minuscoli animali si sono resi davvero utili per la ricerca scientifica.

Un team di ricercatori del Georgia Institution of Technology (Usa) ha infatti condotto uno studio sulle zanzare e, in particolare, sulla loro capacità di sopravvivere all’acqua. Questi insetti sono infatti in grado di volare nonostante la pioggia, le cui gocce possono pesare anche 50 volte in più del loro peso corporeo.

Il team, diretto dal prof. David Hu, docente associato di Ingegneria Meccanica e Biologia, e dal dottorando Andrew Dickenson, ha condotto lo studio mediante un campo di volo appositamente costruito dagli scienziati, formato da una piccola gabbia di acrilico coperta da una rete che permette il passaggio dell’acqua.

Utilizzando un getto d’acqua irrorato sulla superficie della gabbia e degli strumenti di osservazione, gli studiosi hanno potuto osservare il comportamento degli insetti, i quali non hanno trovato alcuna difficoltà nell’opporre resistenza alle gocce d’acqua, sopravvivendo tutte al getto.

Analizzando l’atteggiamento delle zanzare, i ricercatori hanno così scoperto che il loro corpo è reso impermeabile dall’esoscheletro e dalla massa, quest’ultima in grado di rallentare la velocità delle gocce, diminuendo così la forza dell’impatto. Al momento dell’urto, l’insetto fa in modo che la parte posteriore della goccia aderisca sul suo corpo, per poi dividersi da quella anteriore grazie alle ali ed alle lunghe zampe.

Secondo i ricercatori, applicare questo comportamento all’uomo è impossibile, poichè il peso sostenuto dalla zanzara sarebbe equivalente al peso di un’auto sostenuta da un uomo. Tuttavia la scoperta, pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas), può essere davvero rilevante in futuro per la creazione di robot in grado di volare.

Google+
© Riproduzione Riservata