• Google+
  • Commenta
20 luglio 2012

Carta di Identità: promemoria per gli studenti outgoing

Oggi parliamo di carta di identità.

Come già sappiamo, dal momento in cui lo studente Erasmus si reca all’estero, necessita di un documento di riconoscimento utile ad identificare la persona.

All’interno delle frontiere dell’Unione Europea, il riconoscimento d’identità è disciplinato da un codice comunitario relativo al regime di attraversamento delle frontiere da parte delle persone.

Non in tutti gli stati esiste la carta d’identità (non nel Regno Unito, ad esempio, e in quasi tutti gli stati con diritto di tipo common law). In tali paesi la carta di identità può essere dunque sostituita da altri documenti.

La carta d’identità è un documento di riconoscimento assolutamente personale in cui sono contenuti i dati anagrafici, e altri dati ed elementi quali lo stato civile, la cittadinanza, la professione, una fotografia, impronte digitali, ecc.

In Italia la carta d’identità è il documento principale di identificazione per i cittadini italiani o residenti sul territorio.

L’utilizzo di questa, o di un documento con foto considerato equivalente, è obbligatorio ai fini del riconoscimento, e può inoltre essere convalidata come documento valido per l’espatrio.

Eccoci arrivati al punto che ci interessa: la carta di identità come documento utile per andare all’estero.

Occorre ricordare agli studenti outgoing 2012/2013, che molti Paesi non riconoscono la validità delle carte di identità prorogate per l’espatrio.

Questo significa che tutte le carte di identità cartacee rinnovate con il timbro o tutte le carte elettroniche rinnovate con il certificato, potrebbero non essere riconosciute dal Paese estero.

Il Ministero dell’Interno ha emanato dunque la circolare n. 23 del 28.7.2010 (circolare del Ministero dell’Interno), con la quale ha comunicato che i possessori di carte di identità rinnovate o da rinnovare possono richiedere al proprio Comune di sostituirle con nuove carte d’identità, la cui validità decennale decorrerà dalla data del nuovo documento.

Si raccomanda in ogni caso, prima di recarsi in Paesi esteri, di informarsi presso le Rappresentanze diplomatico-consolari presenti in Italia sui documenti richiesti per l’ingresso.

fonte foto:http://www.comune.pordenone.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy