• Google+
  • Commenta
20 luglio 2012

Disagi per i cittadini del quarto municipio di Roma

Se l’apertura della metro B1 nel quarto municipio doveva portare una ventata d’innovazione e di agevolazioni sono in molti ad essere rimasti amaramente delusi, con la messa in funzione del nuovo mezzo di trasporto si sono innescati effetti collaterali come la modifica o la cancellazione di tratte per gli autobus e la preoccupante crescita di parcheggi a strisce blu non solo nelle zone vicine alla metro ma anche in altre dove, per raggiungere la metro a piedi, si impiegano parecchi minuti.

Basta aspettare l’autobus in una delle fermate colpite dalle nuove modifiche per sentire continue lamentele da parte delle persone che aspettano, in particolar modo si lamenta la modifica  della linea 93, che non termina la propria tratta fino al Verano ma arriva a Conca d’oro, del 38 e del 92; su un totale di 41 linee le uniche che sono rimaste invariate sono il 90 ( ad eccezione del 90D che è stato sostituito)e il 233.

Le associazioni non sono rimaste a guardare ma hanno accolto i disagi dei cittadini sempre in continuo aumento, in particolar modo l’associazione La Quarta sta cercando di ottenere un punto di incontro con Antonio Aurigemma, assessore alla mobilità del comune di Roma, chiedendo una revisione e una migliore spartizione delle strisce blu e un ritorno al vecchio sistema di linee.

Per tutti coloro che vogliono partecipare attivamente e dire la propria opinione si segnale che lunedì 23 luglio alle ore 12,00 ci sarà un consiglio municipale a cui tutti potranno partecipare per discutere sul TPL (Traffico Pubblico Locale).

fonte foto:  http://img.youtube.com

Google+
© Riproduzione Riservata