• Google+
  • Commenta
26 luglio 2012

I film al cinema anticipati di giovedì

Weekend lungo per gli appassionati di cinema: le prime dei film saranno proiettate nelle sale italiane da giovedì.

Film

Film

Il weekend si allunga di un giorno, così come dichiarato sul sito uffciale dell’Anica (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive), per risollevare il mercato cinematografico. Le pellicole potrebbero non essere più proiettate di venerdì direttamente dal prossimo ottobre :

«In questo modo avremo un weekend più lungo», ha detto il presidente dei distributori dell’Anica Richard Borg, una decisione presa dai distributori delle pellicole e dagli esercenti della cinematografia italiana: «daremo più forza a una giornata, come quella del giovedì, che, schiacciata tra le riduzioni del mercoledì e le uscite del venerdì, stava perdendo pubblico».

Questa scelta potrebbe incidere sulla scelta di riempire le sale durante tutto il weekend e usare ogni giovedì come banco di prova per i film; dal passaparola fatto su internet infatti si avrebbe un giorno in più per parlare della pellicola appena uscita in sala, destando curiosità sul film stesso, sempre che non venga scaricato o visto sulle piattaforme streaming. Sì, è questa la piaga che sta mettendo in ginocchio, dopo il mercato discografico, quello cinematografico, per i fattori che sono multipli : pigrizia, crisi, licenziamenti, difficoltà ad arrivare a fine mese. E il film diventa così il prodotto che può essere fatto a meno di essere visto in sala ma non a casa risparmiando, ad esempio, 40 euro per un film in 3D (laddove siano 4 i componenti di una famiglia).

Per Andrea Occhipinti (amministratore unico della Casa di Distribuzione Lucky Red) la scelta di anticipare i film al giovedì è buona, parlando in termini di mercato :

«Il destino di un film ormai si decide nel primo weekend, e questo finisce per favorire i più forti, penalizzando i titoli che hanno bisogno di più tempo per farsi apprezzare».

Sulla stessa linea di Occhipinti è l’amministratore delegato di Medusa Giampaolo Letta : «Un giorno in più regala nuova vita al mercato. Gli incassi ormai si concentrano sul sabato. La domenica c’è il calcio, che peraltro ormai c’è tutta la settimana. Ogni idea che smuove le acque è benvenuta».

Mentre alcune sale italiane appendono il cartello Chiusura estiva e sono penalizzate per non poter aggiornare per l’autunno i propri impianti, come aggiunto da Occhipinti, si pensa a come ri-portare gli spettatori al cinema. Prezzi competitivi? Tessere cinefile per fare la scort di film nelle sale?

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata