• Google+
  • Commenta
9 luglio 2012

Lavorare al Cern

Recentemente a Ginevra si è consumata una giornata storica per tutto il mondo scientifico con la scoperta dell’ultima particella elementare mancante che spiega come tutte le cose dell’universo abbiano una massa, il cosiddetto bosone di Higgs o “particella di Dio“.

Tale scoperta è stata fatta al Cern (European Organization for Nuclear Research) il più grande laboratorio al mondo di fisica delle particelle fondato il 29 settembre 1954 da 12 stati membri (tra cui l’Italia) che nel corso degli anni sono diventati 20 grazie alla partecipazione di stati extra europei.
Al raggiungimento di questo risultato hanno partecipato anche ricercatori e dottorandi di diverse facoltà italiane a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto dal mondo accademico nazionale.

Il laboratorio che è anche un importante centro informatico dove è nato il World Wide Web nel 1989 da un’idea di Tim Berners-Lee e Robert Cailliau, offre interessanti opportunità lavorative che spaziano dai ricercatori agli ingegneri, dai fisici agli informatici.
Questi alcuni esempi con le relative scadenze di presentazione domande per accedere all’offerta lavorativa: tecnico meccanico (scadenza 15 Luglio 2012), ingegnere tecnico per il Dipartimento Tecnologia (15 Luglio 2012), amministratore/Sviluppatore di sistema (24 Luglio 2012), fisico o ingegnere applicato (1 Agosto 2012) o ingegnere Elettrico (14 Agosto 2012).
Vi sono opportunità anche per ricercatori appartenenti al campo dello studio e rilevamento delle radiazioni attraverso il Fellowships Programme Marie Curie ITN (scadenza 15 Agosto 2012).

Per visionare tutti i profili e le relative date di scadenza e proporre la propria candidatura (dopo registrazione dei vostri dati personali), basta consultare il sito ufficiale del CERN alla sezione Vacancies.

Google+
© Riproduzione Riservata