• Google+
  • Commenta
4 luglio 2012

Le tecnologie dell’informazione nella costruzione della città contemporanea

Le tecnologie dell’informazione possono fare molto per favorire il processo di partecipazione dei cittadini. Un apposito studio sull’argomento è stato messo appunto da due docenti e ricercatori del Politecnico di Bari. Il lavoro di ricerca (paper), di Francesco Selicato e Francesco Rotondo, docenti di urbanistica al Politecnico, è stato presentato infatti, lo scorso giugno alla dodicesima Conferenza Internazionale di Scienze Computazionali Applicate, tenutasi in Brasile.

 

I due ricercatori, attraverso lo studio di casi concreti, hanno dimostrato che alcune metodologie informatizzate, possono contribuire alla valutazione dell’efficacia dei processi partecipativi, oggi sempre più diffusi e richiesti nelle pratiche urbanistiche. La ricerca, presentata nella sessione dedicata al rapporto tra città, tecnologie e pianificazione, sottoposta ad una rigorosa procedura di valutazione anonima, è stata selezionata e premiata, assieme ad altri quattro lavori scientifici, tra le trecento presentate, provenienti da tutto il mondo.

 

La Conferenza ha offerto una concreta opportunità per discutere questioni innovative, affrontare problemi complessi e cercare soluzioni avanzate in grado di orientare le nuove tendenze nel campo della Scienza Computazionale. Settore scientifico che applicato a molteplici rami delle scienze applicate potenzia e accelera le capacità di calcolo degli esseri umani.

L’evento ha visto la partecipazione di numerosi studiosi e ricercatori, di varia provenienza accademica e nazionalità.

 

Le precedenti Conferenze, che ha cadenza annuale, si sono svolte a Santander, Spagna (2011),  Fukuoka, Giappone (2010), Suwon, Corea (2009), Perugia, Italia (2008), Kuala Lumpur, Malaysia (2007), Glasgow, UK (2006), Singapore (2005), Assisi, Italia (2004), Montreal, Canada (2003), Amsterdam, Paesi Bassi (2002), San Francisco, USA (2001).

Prossimo appuntamento per il 2013, in Viet-Nam.


Google+
© Riproduzione Riservata