• Google+
  • Commenta
15 luglio 2012

Nasce il Cesimed: un’opportunità di apprendimento gli studenti universitari futuri medici

Lo scorso 14 luglio, all’interno del Policlinico ”Paolo Giaccone” di Palermo, è stato inaugurato il Cesimed Simu learning dell’area medica e sanitaria dal ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Francesco Profumo, il quale lo ha definito come uno dei migliori laboratori presenti in Italia; una struttura dello stesso genere è presente, infatti, già in Sicilia.

Tre anni di tempo sono stati spesi per la sua realizzazione, la sede è di circa 230 metri quadrati e dispone di 5 aule in cui gli studenti universitari hanno loro l’opportunità di eseguire esercitazioni con l’ausilio di tecnologie multimediali, internet ed un sofisticato sistema di simulazione.

E’ essenziale, infatti, ai fini di una buona preparazione de che aspirano a diventare futuri medici, consentire l’attuazione nella pratica di quello che si apprende in aula; a ribadirlo è Antonino Giarratano – coordinatore del Centro e responsabile del reparto di Anestesia e Rianimazione.

Nello specifico si tratta di un simulatore, il Sim-man, costato circa 100 mila euro, il quale sarà in grado di svolgere pienamente le attività umane e collegato ad una cabina di regia permetterà la trasmissione di immagini per rendere fruibile l’attività didattica anche agli studenti che non si trovano in sede.

Davvero un passo da gigante in campo tecnologico, quello effettuato dall’ambiente palermitano a favore della crescita dell’istruzione per una migliore gestione del tempo e per la creazione di maggiori opportunità offerte ai giovani studenti di medicina; creare le giuste condizioni per chi è intenzionato a studiare e lavorare al tempo stesso sembra essere la prerogativa di questo progetto.

Il laboratorio Cesimed rappresenta la scoperta di una nuova frontiera, il connubio perfetto tra scienza e tecnologia al servizio di un’istruzione attiva, per dare un definitivo taglio ai percorsi di studi a rilento perché, come conclude Giarratano: “ i costi del non fare sono costi che il Paese non può più sostenere”.

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy