• Google+
  • Commenta
27 luglio 2012

Remboursez, Remboursez! La performance politica di Madonna all’Olympia di Parigi

Insulti e fischi per Madonna in concerto sul palco dell’Olympia di Parigi.

Non è stato sufficiente il suo look per placare gli animi: “tutta di cuoio vestita”, come si legge sull’Express di oggi, voleva omaggiare la Francia di Edith Piaf, Godard, e Serge Gainsbourg.

A scaldare gli animi dei fans è stata la durata, a dir poco fulminea, della performance a dispetto del salatissimo biglietto d’entrata: 45 minuti dello show della Material Girl non sono bastati a compensare una spesa che andava dai 90 ai 280 euro per posto.

Uno scandalo che anche stavolta ha a che fare con un fenomeno di costume: non più i tabù sul sesso, ma la smodatezza del profitto economico a detrimento dello spettacolo e della musica.

Tutto ciò non giustifica certo i termini della protesta, sfociata in pesanti insulti sessisti, ma sicuramente non si può dare torto a chi ha definito questa storia, più commerciale che artistica, “l’arnaque de l’année”, cioè la truffa dell’anno.

Madonna, dal canto suo, ha commentato “so di aver fatto arrabbiare una certa Marine Le Pen”. Un clima politicamente bollente potrebbe essere la vera causa scatenante dell’insurrezione popolare contro di lei.

In effetti, il 14 luglio scorso Madonna aveva fatto proiettare, durante un concerto allo Stade de France, un videoclip in cui la Presidentessa del Front National compariva, per pochi istanti, portando una svastica sulla fronte. Non era la prima volta, infatti, il video era stato proiettato anche in maggio durante la sua esibizione a Tel Aviv. La Le Pen aveva, allora, promesso una denuncia, qualora la cosa fosse successa, di nuovo, per giunta, in Francia.

Avendo infranto il divieto, il Front National ha effettivamente denunciato la regina del pop per diffamazione.

Rispetto a queste accuse contro la coreografia, Madonna ha risposto con argomenti molto seri: “Prima del movimento dei diritti civili negli Stati Uniti gli artisti afro-americani non potevano essere prodotti sul territorio nazionale, ma la Francia gli ha aperto le braccia, è il caso di Josephine Baker o di Charile Parker, ad esempio. Le persone di colore, le genti di tutti i popoli, le minorità etniche si sentivano benvenuti in Francia e tutti venivano in Francia per creare. Ora, oggi, il mondo sta entrando in un periodo che fa paura. Le economie crollano, le persone non hanno di che mangiare in Grecia, le persone soffrono in tutto il mondo, la crisi è universale e hanno paura. E cosa succede quando le persone hanno paura? Diventano intolleranti”.

Questo è il breve comizio con cui la pop star ha aperto il concerto all’Olympia: riflessioni attuali sulla tolleranza. Questo periodo drammatico, non solo europeo, rischia davvero di portarci oltre limiti che la Storia ci ha già mostrato valicabili da un’umanità in frantumi. Il fatto che servano provocazioni così estreme e spettacolari perché saltino i tabù ed i pudori nel parlare di paura testimonia il periodo pericoloso che stiamo vivendo, un’epoca che, come non mai, è soggetta a manipolazioni e suggestioni collettive.

Certo, il fatto che Madonna non si includa tra le persone comuni, perchè per le sue possibilità e per i suoi standards di vita la paura di non sopravvivere in questo mondo spietatamente economicamente orientato non è nemmeno paventato, può far discutere, ma questo dato non deve diventare escamotage retorico e pretesto per eludere la necessità immediata di una riflessione onesta e comune sui rischi di un futuro senza balaustre.

Intanto, vedremo se il diritto di combattere contro l’ingiustizia di aver esborsato una cifra ingente per un concerto lampo sarà esercitato a dovere e se porterà ad un rimborso almeno parziale che restituisca la misura umana e proporzionata del denaro rispetto alla vita.

La prossima ed ultima tappa del tour francese di Madonna sarà a Nizza il 21 agosto.

Ecco il videodei fischi dopo l’uscita della star.

 

Fonte foto 1) http://www.lexpress.fr/culture/madonna-je-sais-que-j-ai-fache-une-certaine-marine-le-pen_1143290.html

Fonte foto 2) http://www.diredonna.it/madonna-marine-le-pen-laccusa-di-nazismo-79386.html

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy