• Google+
  • Commenta
13 luglio 2012

Selezione nazionale per giovani disegnatori che raccontano la realtà

A conclusione della prima fase di selezione, che ha visto coinvolti 21 giovani autori nel workshop al Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona, sono stati decretati i vincitori di REALITY DRAWS, prima selezione nazionale per disegnatori e/o sceneggiatori del fumetto di realtà al di sotto dei 35 anni residenti in Italia, che aveva come tema: Raccontare la realtà a fumetti.

Nella prima fase sono stati selezionati 21 autori tra tutti i concorrenti – il più giovane ha appena 17 anni – che hanno partecipato gratuitamente al workshop intensivo presso il Centro Fumetto Andrea Pazienza a Cremona, tenuto da autori e professionisti con percorsi diversi, accomunati dalle competenze rispetto ai temi del workshop: Alessandro Baronciani (disegnatore), Daniele Brolli (editore ed editor per molte case editrici), Sara Colaone (disegnatrice) e Cristina Maiocchi (gallerista). Alcune parti sono state inoltre curate dai responsabili e collaboratori del Cfapaz Michele Ginevra e Francesca Follini. A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato di partecipazione.

Tutti i selezionati della prima fase inoltre parteciperanno alla mostra collettiva presso il MAR (Museo d’arte della città di Ravenna, Via di Roma) nell’ambito del festival internazionale del fumetto di realtà Komikazen, che si svolgerà a Ravenna dall’11 ottobre 2012.

Un’ulteriore selezione nella rosa dei 21, ha portato la commissione formata dai partner del progetto a sceglier i 6 vincitori, divisi in tre sezioni, più una menzione speciale:

Per la sezione REALITY BOOK la giuria ha decretato vincitori i marchigiani Nicola Gobbi (disegnatore, Ancona 1986) e Jacopo Frey (sceneggiatore, Ancona 1987); il primo è diplomato all’Istituto Statale d’Arte di Ancona ed attualmente studente dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, mentre Frey frequenta la facoltà di Storia contemporanea fra Bologna e Parigi. I due artisti realizzeranno entro un anno per la casa editrice Comma 22, un libro a fumetti sul progetto editoriale che hanno presentato sulla vita dello statista altoatesino, pacifista dal pensiero originale e tra i fondatori del movimento politico dei Verdi Alexander Langer.

La qualità della resa grafica e del tratto di Gobbi si sposa in modo coerente con la storia proposta. La vita di Langer, il “resistente mite” come è stato definito, merita di essere narrata a fumetti e la proposta editoriale dei due autori è rispettosa della sua figura, oltre ad aprire un varco fuori dal cerchio degli addetti.

Per la RESIDENZA D’ARTISTA, vincitrice Elena Guidolin (Vicenza 1985). I suoi lavori saranno ospitati dalla Galleria Miomao di Perugia per un progetto artistico, che rientrerà nell’attività di galleria e promozione del fumetto d’autore, attività che la galleria perugina svolge con continuità in Italia e all’estero. Motivazione della giuria: “Per la sensibilità alla narrazione per immagini come linguaggio aperto, e l’approccio personale al fumetto inteso come sintesi di montaggio, stile e racconto.” Guidolin, dopo aver conseguito il diploma di laurea di primo livello in DAMS Arte, sta frequentando il biennio specialistico sui linguaggi del Fumetto presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Nel marzo 2012 è stata segnalata al concorso “Perdersi a…”, organizzato da Associazione Yoda e FlashFumetto nell’ambito del festival Bilbolbul.

Per il Premio REPORTAGE, Serena Schinaia (Taranto 1986) e Valentina Capobianco (Torino 1979) affiancheranno il Gruppo Ponte Radio nelle attività di teatro per ragazzi in terre difficili, descrivendo l’esperienza in un reportage a fumetti, che verrà successivamente pubblicato da una rivista nazionale.

La giuria ha ritenuto le più adatte al premio reportage Schinaia e Capobianco, poiché la prima si contraddistingue per la qualità della scrittura e l’uso espressivo del tratto, elementi fondamentali per un reportage grafico, mentre la seconda per la tempistica e qualità del segno, con cui ha realizzato la storia autoconclusiva durante il workshop, oltre alla capacità di sintesi.

Schinaia sta attualmente frequentando il biennio specialistico in illustrazione e linguaggi del fumetto presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, dopo aver conseguito la Laurea in Filosofia Estetica all’Università di Bologna. Capobianco ha frequentato la Scuola di Fumetto e Animazione di Asti, ha già diverse esperienze come illustratrice di libri per ragazzi.

La giuria ha inoltre ritenuto di assegnare un Premio speciale extra concorso al giovanissimo Vincenzo Cardona Albini (nato a Roma nel 1995, vive a Genova), che ha colpito tutti i commissari per la maturità del segno e la capacità narrativa. Il premio consisterà nella pubblicazione di una storia commissionata per il catalogo del festival Komikazen. Vincenzo, che ha frequentato per tre anni la Scuola Chiavarese del Fumetto, attualmente disegna come capo rubrica sul giornalino scolastico del Liceo Classico Andrea D’Oria, il “Dragut”.

Sarà inoltre creato un catalogo /libro su tutto il progetto e i suoi protagonisti.

Reality Draws è la prima esperienza a livello nazionale di sostegno e promozione dei giovani disegnatori di realtà.

Il progetto è realizzato nell’ambito di Creatività Giovanile, promosso e sostenuto dal Dipartimento della Gioventù – Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani, in collaborazione con il Comune di Ravenna, ed è ideato e curato da alcune delle più importanti realtà del fumetto italiano: Associazione Mirada di Ravenna, il Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona, la Galleria Miomao di Perugia, la casa editrice Comma 22, e il Gruppo Ponte Radio, compagnia teatrale che lavora con i minori in territori difficili.

 

Per info sulla selezione www.realitydraws.it

Google+
© Riproduzione Riservata