• Google+
  • Commenta
24 agosto 2012

Arriva il vaccino contro il mortale virus Nipah

Finalmente è stato scoperto un vaccino contro il temibile virus Nipah.

Il merito è di un numeroso team di ricerca, formato dagli scienziati dell’Uniformed Services University of the Health Sciences (USU), dell’ University of Texas Medical Branch (UTMB) e del Galveston National Laboratory (GNL), del National Institutes of Health’s (NIH’s), del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), del Rocky Mountain Laboratories (RML) e del  Boston University School of Medicine and National Emerging Infectious Diseases Laboratories Institute (NEIDL).

La ricerca e’ stata pubblicata su Science Translation Medicine.

Il virus Nipah e il virus Hendra comparvero nel 1990 causando malattie gravi negli esseri umani e negli animali in Australia, Malesia, Singapore, Bangladesh e India.

Come si legge sul sito di informazione sulle malattie infettive tropicali dell’Ospedale Amedeo di Savoia di Torino (http://www.ilgirodelmondo.it), il nome Nipah deriva dalla località dove è stato identificato.

Gli ospiti naturali del virus sono i pipistrelli della frutta. Questi pipistrelli vivono in un’area molto vasta che comprende l’Australia, la Malesia, l’Indonesia, Le Filippine ed alcune isole del Pacifico.

Non è ben chiaro come avvenga la trasmissione agli animali. La trasmissione all’uomo richiede uno stretto contatto con i tessuti o le secrezioni degli animali malati (il maiale, in particolare); altri animali possibile origine di infezione umana sono i cani ed i gatti; la trasmissione dai pipistrelli all’uomo sembra improbabile. Non è descritta la trasmissione interumana.

I recenti focolai Nipah hanno portato a sindrome da distress respiratorio e encefalite e in più del 75 per cento dei casi, il virus porta alla morte.

In esperimenti condotti in scimmie verdi africane al RML a Hamilton, MT, dove c’è un alto livello di sicurezza degli impianti per la lavorazione in vivo di Nipah, il team di ricercatori, sotto la direzione di Heinz Feldmann, MD, Ph. D., capo della RML, Laboratorio di Virologia ha dimostrato che le scimmie (cercopitechi verdi) sviluppano l’immunità al virus a seguito della somministrazione di un vaccino studiato per l’Hendra .

Il vaccino è una porzione solubile della glicoproteina G del virus Hendra, noto come Hendra-SG, che media l’infezione virale e viene facilmente prodotto in laboratorio utilizzando tecniche molecolari.

Tutti i nove animali vaccinati sono sopravvissuti all’attacco del virus letale Nipah iniettato dopo 42 giorni dalla vaccinazione. Il vaccino e’ in fase di sviluppo commerciale in Australia per essere utilizzato con i cavalli. Non si escludono successive applicazioni sull’uomo.

Immagine tratta da http://www.bepast.org

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy