• Google+
  • Commenta
17 agosto 2012

Campagna WWF: riprendiamoci l’Italia

L’Italia è il più bel Paese del Mondo con i suoi paesaggi, i suoi monumenti, le città, il mare, il verde.

Chiunque ce la invidia e chiunque vorrebbe viverci, tant’è vero che si sprecano le colossali offerte multimilionarie per il fantomatico acquisto di alcuni dei simboli che l’hanno resa così famosa, il Colosseo e Venezia su tutti; ma siamo sicuri che cotanto splendore sia giustamente utilizzato e tutelato? Secondo il WWF non è proprio così. In Italia le aree verdi sono ancora tantissime ma, secondo una stima, il cattivo sfruttamento del territorio ci ha portato via, negli ultimi 50 anni, 33 ettari al giorno.

Centinaia di migliaia sono i casi di edilizia selvaggia, poi abbandonata a se stessa, tra case inabitate, aziende fantasma e migliaia di km di linee ferroviarie ormai obsolete. Tutto questo spreco è un pugno nell’occhio al nostro caro stivale che non merita tanti relitti all’interno del suo florido e meraviglioso territorio. E la situazione, di anno in anno, non fa che peggiorare tra edilizia abusiva, condoni illegali e privi di senso e costruzioni erette al solo scopo di usufruire di fondi, finanziamenti e simili.

Ma non tutto è perso e WWF ci crede davvero. Crede che le cose possano cambiare e che ognuno di noi possa dare il proprio contributo. L’unica soluzione a questo abbruttimento del nostro bel Paese è spingere affinché tutti questi edifici vengano riqualificati o resi socialmente utili così da dare un senso alla loro esistenza e scongiurare l’abbandono e il conseguente abbruttimento del territorio.

Chiunque può dare il proprio contributo segnalando a WWF un edificio da poter riqualificare e può farlo grazie alla campagna “RiutilizziAMO l’Italia” (www.wwf.it/client/ricerca.aspx?root=31260&parent=3706&content=1), un progetto che è partito il 6 Giugno, giorno in cui si è svolta la “Giornata Mondiale per l’Ambiente”, e terminerà il 31 Ottobre.

Con questa iniziativa il WWF vuole responsabilizzare tutti coloro che hanno a cuore le sorti della nostra amata Nazione e spingerli a segnalare edifici abbandonati e pensare a dei progetti per riqualificarli e reinventare, in tal modo, il territorio italiano.

Riqualificare l’Italia si può e a testimoniarlo c’è l’esempio di 9 casi virtuosi che sono sparsi per il territorio e a partire da tale esempio bisogna incamminarsi verso un Paese più pulito, più efficiente e, in questo modo, PIU’ BELLO.

Un Italia più bella e pulita, insieme, si può

(Fonte immagine: “Wikimedia Commons”)

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy