• Mazzone
  • Crepet
  • Catizone
  • Valorzi
  • Bonetti
  • di Geso
  • Grassotti
  • Ward
  • Liguori
  • Napolitani
  • Gnudi
  • Tassone
  • Leone
  • Cocchi
  • Santaniello
  • Paleari
  • Cacciatore
  • Gelisio
  • De Leo
  • Quaglia
  • Alemanno
  • Andreotti
  • Falco
  • Barnaba
  • Pasquino
  • Boschetti
  • Carfagna
  • Bonanni
  • Chelini
  • De Luca
  • Buzzatti
  • de Durante
  • Ferrante
  • Rossetto
  • Romano
  • Scorza
  • Rinaldi
  • Califano
  • Coniglio
  • Miraglia
  • Bruzzone
  • Meoli
  • Antonucci
  • Casciello
  • Baietti
  • Dalia
  • Romano
  • Quarta
  • Algeri

Prima prova maturità 2022: data, tracce e nuovo voto finale

Flavia de Durante 22 Marzo 2022
F. d. D.
29/05/2022

Novità sulla prima prova maturità 2022, data e come si svolge, quali le possibili tracce: dalle tipologie alle ipotesi sugli argomenti, ecco tutte le info sugli esame di stato.



Con la pubblicazione dell’ordinanza ministeriale ufficiale, il Ministero dell’Istruzione ha reso nota la regolamentazione dello svolgimento degli esami di maturità 2022. Come già appurato ad inizio anno, si prevedono due prove scritte ed un colloquio orale.

Si parte, come è noto, con la prima prova dell’esame di stato, quella di italiano, uguale a livello nazionale, per tutte gli indirizzi scolastici. Lo scritto sarà costituito da sette tracce, tra le quali ogni alunno dovrà individuarne una e svilupparla. Ovviamente, questo dipende esclusivamente dalla scelta dello studente, dalle sue tendenze di scrittura e preparazione.

Quando si inizia? Il 22 giugno alle 8.30 è la data della prima prova maturità 2022, tipologie e possibili facce le analizzeremo di seguito. Ecco quindi tutte le novità sul tema di italiano alla maturità 2022, data, quanto dura e come prepararsi per affrontare le differenti tipologie, indicazioni e possibili sette tracce.

Novità sulla prima prova maturità 2022: data e cosa cambia quest’anno agli esami di stato

La prova di italiano si basa sulla produzione di un testo da parte dell’alunno maturando. L’obiettivo è quello di riconoscere le conoscenze grammaticali e lessicali dello studente, nonché la sua capacità di analizzare, criticare ed argomentare con consapevolezza in merito ad un certo tema. Quest’anno come si svolge la prima prova maturità 2022, cosa cambia nello scritto di italiano?

Come ogni anno, sono proposte sette tracce. Articolate e distinte in tre diverse tipologie:

  1. analisi e interpretazione del testo letterario (2 tracce);
  2. analisi e produzione di un testo argomentativo (3 tracce). Questo potrà riguardare temi di ambito filosofico, letterario, artistico, scientifico, storico, sociale.
  3. riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità (2 tracce).

La prima prova avrà una durata totale di sei ore. Partendo alle 8:30 di mercoledì 22 giugno, dunque, si prevede la conclusione per le 14:30 circa. Tutti i maturandi dovranno presentarsi a scuola in tempo, poiché la puntualità sarà necessaria. Si tratta di una prova nazionale ed è indispensabile che tutti i maturandi ricevano il plico con il materiale necessario nello stesso momento.

Le tracce della prova di italiano alla maturità 2022 sono preparate dal Ministero dell’Istruzione e sono studiate appositamente per mettere ogni studente nelle condizioni ottimali per sviluppare un tema in maniera autonoma. Per prepararsi alla prima prova maturità 2022, tototemi ed esempi temi svolti degli anni precedenti sono ottime esercitazioni. Attraverso anche alle simulazioni, infatti, e allenandosi nella scrittura di temi di vario tipo, si potrà acquisire facilmente più dimestichezza e serenità, due degli elementi principali per svolgere al meglio la prova!

7 tracce per la prima prova scritta: come sono e quali

Come abbiamo già puntualizzato, per le sette tracce della prima prova 2022, tipologie di svolgimento da scegliere sono 3:

  1. analisi e interpretazione del testo letterario,
  2. analisi e produzione di un testo argomentativo,
  3. riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

A cosa serve il tema di italiano nella maturità? Come si legge nell’art. 17, co. 3, del d.lgs. 62/2017, la prima prova scritta “accerta la padronanza della lingua italiana o della diversa lingua nella quale si svolge l’insegnamento; nonché le capacità espressive, logico-linguistiche e critiche del candidato.”

Come ogni anno, il MIUR predispone 7 tracce e tra queste gli studenti ne dovranno scegliere una. Ogni studente si ritroverà dinnanzi a temi di tipo nettamente diverso. Ricapitoliamo per fare chiarezza:

  1. DUE tracce per l’analisi del testo (tipologia A);
  2. TRE tracce per il testo argomentativo (tipologia B);
  3. DUE tracce per il tema d’attualità (tipologia C).

Come prepararsi? Innanzitutto, come già sottolineato, facendo molto esercizio. Da ora a giugno, ogni maturando dovrebbe cercare di riservare un tempo sufficiente all’allenamento nel tema di italiano. Recuperare le tracce dei temi degli anni precedenti e svilupparle al meglio è un ottimo punto di partenza. Online, comunque, si possono facilmente recuperare anche simulazioni ed esercitazioni apposite.

Cosa aspettarsi per la prima prova di italiano maturità 2022, quali le possibili tracce dell’esame di stato? Solitamente è possibile fare previsioni sulla tipologia C. Certamente potrebbe esserci, infatti, nella tipologia basata sull’analisi di tematiche di attualità, indicazioni in merito alla pandemia e alla situazione Covid-19. Per quanto “scontata”, sono in molti a credere che il Ministero voglia concedere ai ragazzi la possibilità di argomentare su un tema così vicino al loro presente.

Oltre a ciò, ci si potrebbe aspettare anche qualche traccia relativa alle tensioni geopolitiche e belliche della guerra russo-ucraina. Oppure, in alternativa, ci si aspetta di ritrovarsi davanti a tematiche incentrate su aspetti sociali, quali il divario uomo-donna o la violenza di genere.

Nuovo voto di maturità, dimezzato al secondo scritto

Come si calcola il voto di maturità 2022, quali i punteggi attribuiti alla prima e seconda prova e quali all’orale? La nuova ordinanza “parla chiaro”. Il percorso scolastico avrà lo stesso peso delle prove: al triennio saranno attribuiti massimo 50 punti di credito; mentre i punti delle prove da 60 diventano 50. La distribuzione sarà così:

  • 15 punti per la prima prova;
  • 10 per la seconda;
  • 25 per il colloquio orale.

Sembra, dunque, esserci una grande considerazione per la valutazione al credito scolastico e al colloquio. Inizialmente era previsto che il credito e le prove scritte valessero fino a 40 punti. Mentre il colloquio fino a 20.

La prova di italiano, dunque, avrà un punteggio di massimo 15 punti, attribuiti dalla commissione, alla quale spetta l’arduo compito della correzione dei temi.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Flavia de Durante Laureata in Lettere Moderne con il massimo dei voti all'Università degli studi di Salerno. Da sempre amante della lettura, mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto