• Google+
  • Commenta
20 agosto 2012

Giveaway, un modo per premiare e premiarsi

In Rete impazzano i giveaway. Ma di cosa si tratta? Essi altro non sono che una sorta di concorsi a premi, appunto sul web, diffusissimi tra le blogger, le youtuber e diverse aziende e brand. Principalmente i premi in palio sono cosmetici, accessori moda, libri e bijoux. Il termine giveaway deriva dall’inglese e significa proprio omaggio, gadget promozionale. Il relativo verbo give away significa regalare.

Per parteciparvi basta lasciare uno o più commenti sotto a un post, a un video, a una foto oppure a un evento. Tutto dipende da ciò che propone o viene deciso dalla parte ideatrice del giveaway. I giveaway sono davvero molto utili per incrementare i fans di un profilo e di una pagina Facebook, per aumentare il numero degli iscritti a un canale oppure a un blog. Infatti, solitamente, chi lancia il giveaway impone delle regole precise, quali iscriversi al canale/blog, mettere mi piace sulla pagina Facebook, condividere delle immagini, e così via.

La vincita il più delle volte viene decisa da siti come Random.org, dunque con un sorteggio a caso di uno dei commenti presenti,  che quindi viene decretato come vincitore del premio o dei premi. Per pubblicizzare un giveaway si fa ricorso al proprio sito o spazio sul web, oppure si posta su altri siti attinenti, su pagine Facebook, su altri social network, su Youtube, e tanto altro ancora.

L’obiettivo è far partecipare più persone possibile, in modo da raggiungere un maggior numero di visitatori, iscritti e/o fans. Tornando ai premi in palio, è ovvio che più sono griffati, accattivanti, alla moda, creativi, più attirano partecipanti. Non mancano sui social network pagine dedicate appositamente a concorsi online e giveaway.

Di recente è stato sollevato un problema: pare che i giveaway siano vietati in Italia a causa di leggi che andrebbero a limitare tale pratica in questo modo:

–      non è possibile regalare premi con un valore inferiore ai 2,00 euro;

–      vale lo stesso per i premi non monetari/astratti: opera letteraria o artistica (come premi tematici);

–      non è possibile assegnare il premio senza alcun tipo di estrazione random;

In caso di violazione della legge, si va incontro a multe che possono variare dai 50 mila ai 500mila euro.

 

immagine tratta da blog.youredo.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy