• Google+
  • Commenta
27 agosto 2012

La Sapienza, da università a tendopoli

Il famoso pratone della Sapienza ospiterà delle tende adibite ad aule

Dopo le tende che hanno caratterizzato L’Aquila e quelle più recenti emiliane, altre tende stanno per diventare il simbolo della decadenza italiana.

La Sapienza, prestigiosa università italiana e tra le prime 150 al mondo secondo la classifica stilata dalla Jiao Tong University di Shangai, sta per mutare in maniera degradante proprio la sua area più caratteristica, il pratone dietro al rettorato dove gli studenti amavano studiare, conversare tra una lezione e l’altra e fare uno spuntino.

Sull’erba bruciata verranno infatti impiantate due tende, con una capienza di 500 posti cadauna, per ospitare le lezioni di Giurisprudenza. Proprio ciò che è accaduto all’Università dell’Aquila, dopo un terremoto che ha ancora le sue ferite ben profonde nel suolo abruzzese. Ma se in Abruzzo le tende erano un modo per ricominciare, per far vedere che non era andato tutto perduto, le tende di Roma servono soltanto a mostrare le carenze organizzative dell’università capitolina.

Malgrado Giurisprudenza sia una delle facoltà più prestigiose dell’ateneo, con professori prestigiosi e validissimi, gli studenti faranno la classica vita degli sfollati, tra una tenda e l’altra.

Le nuove aule in costruzione nella cittadella universitaria sono ancora ben lontane dalla definitiva realizzazione, e la sede provvisoria di San Lorenzo è stata dichiarata inagibile perché attuata frettolosamente e senza prendere visione dei problemi logistici.

La crisi e la spending review non aiutano l’università romana, con un gettito di soldi che diminuisce sempre di più, lasciando l’università romana con problemi di difficile risoluzione.

Il nuovo slogan per gli studenti della capitale è Occupy Pratone. Rende bene l’idea della drammatica situazione delle università italiane, che malgrado l’altissimo livello dei docenti sono costrette a razzolare in basso per le gravissime carenze strutturali.

Le tende sono soltanto che una metafora di questo circo.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy