• Google+
  • Commenta
2 agosto 2012

Locarno 2012, cinema allo stato puro

Come ogni anno è di tradizione, se a Venezia si prepara la Biennale, a Locarno dal 1946 si attende la prestigiosa rassegna cinematografica elvetica.

Da tre anni a questa parte il direttore artistico del Festival di Locarno è il critico e giornalistamarsigliese Olivier Père che ha definito l’evento “cinema allo stato puro”, lo schermo del mondo.

La manifestazione è iniziata ieri e durerà fino all’11 agosto, e come ogni anno sorprese ed ospiti d’onore internazionali.

La novità della kermesse 2012 è la sezione “Histoire(s) du cinéma” che offre una selezione di documentari sul cinema, classici restaurati e retrospettive. La retrospettiva principale quest’anno sarà dedicata a Otto Preminger di cui verrà presentata l’intera filmografia, compresa la pellicola “Bonjour tristesse” del 1958.

La programmazione di film è poi legata agli invitati del Festival: impossibile non menzionare l’enigmatica Charlotte Rampling, Alain Delon e l’artista britannica Sarah Morris.

È il talento della Rampling ad essere omaggiato con l’Excellence Award Moët & Chandon per la sua carriera. Come si legge su Style.it, Charlotte ha raccontato: “negli anni’90 non ho lavorato e ho ripreso a fare cinema nel ventunesimo secolo. Posso dire comunque di aver girato un buon numero di film e il fatto di essere ricordata soprattutto per alcuni mi fa piacere. E’ bello entrare nell’immaginario collettivo, soprattutto in un mondo effimero come quello del cinema”.

Il ricordo indimenticabile? Senza esitazioni: “l’esperienza piu’ emozionante è stata pero’ l’essere diretta da mio figlio – Barnaby Southcombe – in I, Anna. A settembre l’attrice sarà in Italia per partecipare alla Mostra del cinema di Venezia per proporre il film di Tutto parla di te della regista Alina Marazzi.

Stasera, invece, sarà festeggiato Alain Delon, appellato dai Cahiers du cinéma “Le Don”. Sul blog ufficiale di Olivier Père è lo stesso patron a dedicare parole di celebrazione per il protagonista de Il Gattopardo: “esiste un attore europeo che meriti di più lo statuto di star mondiale del cinema? Esiste un attore della sua generazione che possa vantarsi di aver recitato in altrettanti così grandi film e capolavori? Esiste un attore che abbia affascinato tanti immensi cineasti diametralmente diversi tra loro: Visconti, Melville; Antonioni, Zurlini, Losey, Godard? Esiste un attore capaci di suscitare tanto desisderio ed ammirazione e sentimenti così forti sia negli uomini che nelle donne?”.

La domanda è retorica, ma la risposta è ancora più lusinghiera per tributare tutto il merito a più di un attore e regista, piuttosto un animale da cinemaprofessionale ed istintivo al contempo, bestia di lavoro che ha sempre avuto, fin dagli esordi, l’intelligenza di capure che davanti alla cinepresa basta ‘essere’”.

Alcune parole anche sull’arte complessa e magnetica di Sarah Morris descritta su Pardolive.ch in questi termini: “Sarah Morris è un’artista americana nata in Inghilterra. Nei suoi dipinti e nei suoi film gioca con l’architettura e la psicologia degli ambienti urbani. Esplorando i nessi tra la politica e le città moderne, Sarah Morris mette a nudo alcuni aspetti che strutture urbane, città e nazioni preferirebbero forse nascondere e analizza come determinati momenti storici possano influire sull’aspetto esteriore di una città”.

Insomma, un’occasione che cala il cinema nella realtà complessa della storia e della vita; giornate che guardano al passato senza dimenticare la radice del presente: la potenza del femminile, la difficoltà dell’umanità in relazione alla politica, ed una libertà che ci sfugge e della quale non tutti, forse, sentono il bisogno, benchè in momenti di meravigliosa espressione artistica possa rivelarsi il mistero della bellezza estrema che, lo spazio di un soffio, ci mostra un immaginario spietatamente d’amore e di paura.

Non ci resta che aspettare di sapere chi si aggiudicherà il Pardo d’oro 2012!

 

Fonte foto: www.indiewire.com

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy