• Google+
  • Commenta
1 agosto 2012

Lunaria 2012: show di Enzo Decaro e Francesco Renga

Un intenso percorso ricco di passione che ha regalato grandi emozioni a migliaia di persone di ogni età presenti in Piazza Leopardi a Recanati, dove l’attore Enzo Decaro ha intrattenuto il pubblico interpretando versi di diverse opere e il cantautore Francesco Renga ha portato sul palco tutta la sua energia. Così può essere sintetizzata l’ultima serata di Lunaria, manifestazione che si svolge dal 1996 nella cittadina marchigiana famosa per aver dato i natali a Giacomo Leopardi.

La formula di questa manifestazione è molto interessante: viene individuato un esponente di spicco della “canzone” ed uno della “parola” – non per forza con particolari affinità – perchè anche da un apparente contrasto può nascere un’osmosi inaspettata; i 2 ospiti sono chiamati a condividere per una sera lo stesso palco e a confrontare i rispettivi codici espressivi e linguistici, attingendo ad un patrimonio musicale e poetico, così da rendere questo spettacolo unico nel suo genere.

Quest’anno la manifestazione è stata aperta, lo scorso 12 luglio, dalla coppia formata da Gianmaurizio Foderaro, giornalista e responsabile musicale di Rai Radio 1, e Fabio Concato, rinomato cantautore che ha pubblicato recentemente un disco di canzoni inedite intitolato “Tutto qua”, dopo un lungo periodo di silenzio, ma che è passato quasi inosservato a causa della scarsa pubblicizzazione.

La settimana successiva sono arrivati a Recanati i Gipsy King’s Family, diventati famosi grazie alla canzone “Bamboleo”, e Awanagana, mitica voce radiofonica degli anni Settanta, papà di un’intera generazione di deejay. Ed ecco che il 26 luglio arriva l’appuntamento sicuramente più atteso. Ma non va tutto liscio.

In realtà, a salire sul palco insieme a Renga doveva essere l’attrice Veronica Pivetti, che con l’ironia che la contraddistingue avrebbe dovuto intessere un “dialogo artistico” col cantautore bresciano. Ma pochi giorni prima l’attrice si tira indietro e rinuncia allo spettacolo per sopraggiunti e improrogabili impegni.

Gli organizzatori di Lunaria non si disperano e l’ironia del destino vuole che ad essere contattato sia l’attore Enzo Decaro che, nella fortunata fiction trasmessa dalla Rai “Provaci ancora prof”, interpreta il ruolo del marito della Pivetti. L’attore, che è anche docente di Scrittura Creativa presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Salerno, dopo aver esordito al teatro al fianco dell’indimenticato Massimo Troisi, ha saputo calibrare la sua verve recitativa sia per la tv che per il cinema.

Tra i versi interpretati dall’attore originario di Portici non poteva mancare un omaggio a Giacomo Leopardi: viene scelta “Alla luna”, una poesia scritta dal poeta di Recanati in cui si ritrova il tema del ricordo, fondamentale per dare all’uomo non solo il senso della continuità tra passato e presente, ma anche l’immaginazione, che è una delle facoltà poetiche più importanti. Inoltre, non mancano approfondimenti sulla poetica di Charles Bukowski e di Kahlil  Gibran.

Enzo Decaro riesce a condurre Francesco Renga in un intimo confronto con il pubblico, con cui il cantautore condivide personali momenti di dolore – su tutti la perdita della madre – difficili momenti professionali – come l’uscita nel 1998 dai Timoria, band di cui è stato frontman per una dozzina d’anni – e momenti di grande felicità della sua vita.

Poi arriva il momento dell’esibizione di Renga, un artista imprevedibile, sempre in grado di rinnovarsi anche a costo di perdere qualche fetta di fedelissimi, capace di passare come se nulla fosse dal rock degli inizi, a un pop cantautorale, alla tradizione del belcanto all’italiana, il tutto racchiuso nel suo primo Greatest Hits, pubblicato quasi 6 mesi fa. E allora via con i suoi brani storici, da “Raccontami” a “Tracce di te”, da “Ci sarai” all’attesissima “Angelo”, fino all’ ultimo singolo sanremese “La tua bellezza”.

Il progetto Lunaria si conferma quindi uno dei momenti più attesi della stagione estiva, uno dei pochi in grado di offrire uno spettacolo completo, fatto di poesia, parole e musica; l’ultimo appuntamento, sempre in Piazza Leopardi e sempre con ingresso gratuito, è previsto per il 2 agosto, quando andrà in scena un insolito percorso musicale che consentirà al pubblico di rivivere l’atmosfera effervescente degli anni ’50 e ’60, mediante l’uso di parole, immagini, ma soprattutto attraverso le canzoni che hanno caratterizzato quel periodo decisivo per la storia dell’Italia e del mondo.

L’immagine che ritrae Decaro e Renga con Ezio Nannipieri, vicepresidente di Musicultura, è tratta da “Musicultura.it”

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy