• Google+
  • Commenta
15 settembre 2012

Coro dei Sancarlini apre alla lirica al Teatro San Carlo di Napoli

Teatro-Danza
Coro dei Sancarlini apre alla lirica

Coro dei Sancarlini apre alla lirica

Nasce alla periferia di Napoli est il nuovo Coro dei Sancarlini del Teatro San Carlo, aperto a tutti i giovani dai 18 ai 35 anni.

il primo progetto del Teatro San Carlo nasce grazie alla professionalità di Stefania Rinaldi e Claudio Morelli, rispettivamente l’uno direttore del coro di voci bianche e l’altro artista del Teatro San Carlo. insieme a loro ci saranno a formare i ragazzi selezionati dal concorso: Salvatore Caputo direttore del Coro, Alessandra Panzavolta direttrice del corpo di ballo e la musicologa Laura Valente.

l’intento è quello di formare all’interno del prestigioso teatro di lirica partenopeo una generazione di giovani appassionati al bel canto che per studiare non dovranno più emigrare in altre città: e si chiameranno infatti il “Coro dei Sancarlini” proprio a voler sottolineare la loro giovane età.

negli ex stabilimenti industriali di Vigliena, i laboratori artistici del Teatro apriranno le loro porte per tutti i ragazzi dai 18 ai 35 anni che aspirano a sviluppare competenze e talenti personali nel campo della lirica, in particolare della musica sacra. nel corso del loro ciclo di studi i Sancarlini saranno affiancati e supportati durante le loro attività da tutti i reparti del Teatro San Carlo: dalla dizione all’arte scenica, dal balletto allo psicodramma, ogni disciplina sarà studiata grazie all’appoggio dei maestri dello Stabile.

E proprio il coinvolgimento spontaneo di tutti i settori del teatro al progetto del coro giovanile ha voluto sottolineare nel corso della conferenza stampa inaugurale dalla sovrintendente Rosanna Purchia, perchè proprio in un momento difficile come quello che sta attraversando il San Carlo, tutti quanti dal primo all’ultimo artista, hanno dimostrato di voler regalare ai giovani un’occasione concreta per il loro futuro.

e sarà in un certo senso anche una sfida – come hanno in sintesi dichiarato il direttore  Carlo Morelli e il sindaco De Magistris- per il ritorno ai fasti di un tempo a quando il San Carlo era il tempio della musica, dove la musica stessa non è più intesa solo nella sua visione puramente edonistica, ma ha un preciso intento sociale e culturale.

lo scopo principale del progetto dei Sancarlini è appunto la realizzazione di eventi e concerti speciali che annualmente si terranno non solo al San Carlo ma anche con concerti corali da tenere nelle chiese della Campania, in una sorta di work in progress voluto proprio dalla Regione Campania.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy