• Google+
  • Commenta
21 settembre 2012

Le studentesse sono più intelligenti degli studenti!

Si sente spesso parlare della differenza che intercorre tra l’uomo e la donna.

Ovviamente la prima differenza che ci viene in mente è quella biologica, l’uomo è sicuramente composto in maniera diversa dalla donna. E’ questa la prima disuguaglianza che si coglie anche in tenera età, quando si è bambini, e ci si rende conto che fisicamente tra l’universo maschile e quello femminile non è per niente  uguale. Da qui ogni bambino ha l’obbligo di superare il tanto famoso ”Complesso di Edipo” con l’aiuto dei propri genitori.

Ma non finisce qui. Sono i comportamenti, le gesta, i modi, i sentimenti ad essere sicuramente discordi tra i sessi. Ogni volta che si cerca di affrontare quest’argomento, alle nostre orecchie udiamo sempre le solite e scontate (per non dire addirittura banali) frasi del genere ” Si sa, i maschi sono tutti uguali!”, ”Beh le femmine maturano prima degli uomini!”. Non è su questo che deve ricadere il nostro discorso, ma si deve battere  sull’intelligenza umana, sulla bravura di ogni persona che sia maschio o femmina. E’ la nostra diligenza, cultura, ingegno a renderci unici. Ed è proprio sulla cognizione che si sono fatti degli studi dove il risultato si è dimostrato ben chiaro: le donne sono più intelligenti degli uomini, e a dirlo sono i test del quoziente intellettivo (QI) resi noti da uno dei più grandi esperti di questi test, James Flynn,  secondo quanto riporta il Sunday Times. Fin dalla nascita della misurazione del quoziente intellettivo, le donne hanno sempre registrato dei punteggi più bassi di almeno cinque punti rispetto agli uomini, tanto da convincere gli psicologi che vi fossero delle differenze genetiche alla base di tale divario. Questa differenza con gli anni si è colmata fino a raggiungere il sorpasso delle donne a causa della modernità, della vita complessa e delle sfide che il nostro cervello ogni giorno accoglie, ma la capacità del QI dell’universo femminile si è sviluppato più in fretta di quello maschile. Tutto ciò è anche applicato e legato all’interno del mondo dell’istruzione. Dalle statistiche risulta che le studentesse siano non solo più intelligenti, ma anche più responsabili e possiedono una concentrazione e attenzione molto più elevata rispetto agli studenti. Ovviamente tutto ciò dipende da studente e studente perchè non mancano le eccezioni che confermano la regola.

Chi possieda più intelligenza o chi ne possieda di meno, l’importante è rendersi conto ed avere coscienza che non deve assolutamente mancare un patrimonio culturale personale, perché  ogni persona è i libri che ha letto, i film che ha visto, le esperienze che ha vissuto!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy