• Google+
  • Commenta
26 settembre 2012

MySpace: il ritorno

MySpace, il social network più famoso e visitato prima dell’avvento di Facebook e Twitter è pronto per il rilancio.
Una nuova interfaccia, una grafica ammiccante e la possibilità di scoprire e interagire con le più importanti band del mondo.
Questa è la nuova formula non molto originale, a dire il vero, che dovrebbe, insieme all’integrazione con i social network che gli hanno rubato la scettro, risollevare le sorti di un sito che, fino a pochi anni fa, registrava più visite uniche di Google.

A “metterci la faccia” in prima persona è la pop star Justin Timberlake che detiene con la sua compagnia, la Specific Media Group, la maggioranza delle azioni.
Il cantante aveva approfittato nel 2011 del declino di Myspace per acquistarlo per “soli” 35 milioni di dollari. Spiccioli rispetto ai 580 milioni di dollari pagati dalla News Corporation 5 anni prima per aggiudicarsi il sito.

Blogger e giornalisti da tutto il mondo hanno scritto e stanno scrivendo riguardo questo ritorno in pompa magna e tutto concordano che sarà un buco nell’acqua.
Drew Olanoff di Tech Crunh ha affermato, ad esempio, che non è il layout e la bellezza di un sito a renderlo un luogo di ritrovo ma le possibilità che offre. “Facebook è orrendo e ha 955 milioni di iscritti. Twitter? 140 milioni utenti e un design per buona parte assolutamente noioso” .
Per l’autorevole CNET.com, invece, il tentativo è perdente in partenza a causa degli sfidanti notevolmente in vantaggio quanto a contenuti multimediali dello stesso genere.

Per quanto ci riguarda, non possiamo che augurare una sorte diversa a questo social network a cui molto sono rimasti affezionati e che, se saprà distinguersi e aggiornarsi rispetto a quelli attuali, merita senzaltro una seconda chance.

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata