• Google+
  • Commenta
14 settembre 2012

Peter Lindbergh in mostra a Milano

Inaugurata con la “Vogue Fashion Night” (6 settembre 2012) fino al 4 Novembre 2012 sarà a Milano, presso la galleria Carla Sozzani, la mostra ad ingresso gratutito del fotografo di moda tedesco Peter Lindbergh.

Fotografo di fama mondiale, Lindbergh, al secolo Peter Brodbeck, fotografo dell’edizione 2009 del celebre calendario Dieux du Stade, ha collaborato con magazine di punta quali “Vogue” e con riviste di moda come “Marie Claire”, “Interview” e “Harper’s Bazaar“.

I suoi lavori, fortemente legati all’espressionismo tedesco, nel cinema e nelle arti figurative, hanno come fonte di ispirazione l’osservazione del mondo contemporaneo con tutte le sue instabilità e angosce. Ed è con la sua mostra che la Galleria “Carla Sozzoni” riapre la stagione dopo la pausa estiva.

“Known and The Unknown“, questo il nome della mostra, è divisa in due sezioni: la prima, “Images of Women”, è una raccolta dei suoi scatti più famosi, che lo hanno reso uno dei massimi esponenti della fashion photography e che vedono protagoniste top model e attrici quali  Linda Evangelista, Naomi Campbell e Catherine Deneuve. Scatti semplici ed introspettivi, danno spessore al ruole sociale della donna. La seconda,”The Unknown”, è, invece, un progetto personale, concepito come un collage di immagini femminili inserite nelle atmosfere e nelle fascinazioni del mondo del cinema. Non va dimenticato che Lindbergh è anche un cineasta che ha girato numerosi film documetari come Models – The Film (1991), Inner Voices (1999) e nella sezione off di Cannes del 2007, ha presentato il suo ultimo film Everywhere at Once, un film costruito con le sue fotografie.

Lindbergh – come riporta l’Ansa.it – nelle foto “restituisce una sensibilità e un’interiorità toccante alle sue splendide donne, anche quando il fotografo si confronta con i volti di celebrità del mondo della moda e del cinema quali Naomi Campbell, Linda Evangelista, Milla Jovovich, Kristen McMenamy, Kate Moss, Charlotte Rampling, Catherine Deneuve“. Sensibilità ed acuta osservazione sono alla base delle sue opere fotografiche. Concetti esemplificati dallo stesso Lindbergh quando parla del suo spirito creativo, in una sorta di frase-manifesto della sua arte: «Quando  si crea qualcosa: un dipinto, un poema, una fotografia, la creatività viene da un’idea, da una sensazione, da un’emozione o dalla combinazione di idee, sensazioni ed emozioni che, in un qualche modo, ‘rinascono’ dalle nostre esperienze e prospettive. La creatività è il desiderio di esprimersi».

Fonte foto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy