• Google+
  • Commenta
14 settembre 2012

Premiazioni del concorso internazionale di cortometraggi “Short on Work

Pieno successo del Concorso internazionale di cortometraggi dedicati al tema del lavoro nel mondo contemporaneo, ideato dalla Fondazione Marco Biagi dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e sostenuto da prestigiosi partner quali l’University of London-Goldsmith, Rai Doc3, Internazionale, Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Archivio Nazionale Cinema d’Impresa, Institut des Sciences de l’Homme dell’Università di Lione, Cineteca di Bologna e Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico.

Un centinaio le opere giunte agli organizzatori in questa prima edizione. La proclamazione del vincitore, scelto tra 5 opere finaliste selezionate da una autorevole giuria internazionale, nella serata di sabato 15 settembre a Modena. La cerimonia di premiazione preceduta al pomeriggio da un seminario dedicato alla ricerca sul lavoro attraverso gli audiovisivi.

Sono storie di donne al lavoro, di persone dedite a mestieri antichi, di freelance tenaci nella ricerca di una indipendenza professionale, ma anche di giovani che si declinano nel mercato del lavoro inventandosi mestieri particolari: tutte quante queste storie hanno come denominatore comune la rappresentazione del lavoro nella contemporaneità.

E’ uno spaccato sulla evoluzione del mondo del lavoro, su come stia cambiando, certamente particolare, quello narrato e documentato nei video giunti alla Fondazione Marco Biagi dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, ideatrice del Concorso internazionale Short on Work – Corti sul lavoro, un’iniziativa nata con l’idea di stimolare le ricerche e la riflessione sul tema del lavoro attraverso forme “alternative” di analisi e di approcci quali la produzione documentaristica ed i cortometraggi.

Sono circa un centinaio gli “short” giunti alla segreteria del concorso, tutti brevi opere documentaristiche provenienti dall’Italia, dall’Europa e anche da altri continenti, fra le quali sono state selezionate dalla giuria 5 opere finaliste tra cui verrà scelto l’autore da premiare durante una cerimonia, che si terrà sabato 15 settembre alle ore 21.00 presso l’Auditorium della Fondazione Biagi (Largo Marco Biagi, 10) a Modena e che rientra nel cartellone delle iniziative del Festival Filosofia 2012. Durante la serata si terrà la proiezione di una selezione dei documentari in concorso.

I cinque video finalisti sono: “Con la testa con le mani” di Maddalena Vianello e Stefano Mazza; “Il legno che canta” di Emilio Corradini, Bianca Chiarot e Nicolò Messori; “Dreams from the bin” di Antonella Deplano e Stefano Ricci; “Shaping Gods” di Jurgen Schaflechner; “Duemilatrentatre” di Silvia Bencivelli e Chiara Torfano.

L’economista, il teorico dell’organizzazione, il giurista del lavoro – afferma il prof. Tommaso M. Fabbri della Fondazione Marco Biagi, Direttore di Short on Work – vedono il lavoro attraverso le proprie lenti disciplinari, che sono specialistiche, spesso difficili, e purtroppo a volte anche sfuocate rispetto alle condizioni e alle dinamiche concrete del lavoro contemporaneo. Così, insieme agli studenti della Scuola internazionale di Dottorato in Relazioni di Lavoro, ci siamo chiesti se l’occhio di una telecamera fosse in grado di migliorare la nostra visione e, quindi, la nostra comprensione del lavoro contemporaneo. Da qui il concorso di video sul lavoro, il primo mai organizzato da un’università. Con <Shortonwork> riceviamo e archiviamo video sul lavoro da tutte le parti del mondo, e compiamo una panoramica certamente più esauriente delle idee del lavoro oggi in circolazione. Poi, a concorso finito, studieremo i video in chiave interdisciplinare, con l’obiettivo di fare del video una modalità di ricerca e di rappresentazione anche didattica del lavoro contemporaneo e delle sue evoluzioni”.

La giuria di studiosi e professionisti del settore audiovisivo e delle problematiche legate al lavoro è composta da: Marina Orlandi Biagi, Presidente della Fondazione Marco Biagi; Tommaso M. Fabbri, docente di Organizzazione aziendale all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e Direttore del concorso per la Fondazione Marco Biagi della Fondazione Marco Biagi; Scott Lash e Massimiliano Mollona della University of London-Goldsmith; Lorenzo Hendel, responsabile di RAI Doc 3, Arianna Turci della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Archivio Nazionale Cinema d’Impresa, il dott. Nicola Dusi, docente di Semiotica dei Nuovi Media presso l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, Bernard Ganne dell’Institut des Sciences de l’Homme – Universitè de Lyon 2 e Carlo Felice Casula dell’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e Università di Roma 3. Mentre la direzione di “Short on Work” ha visto impegnato un gruppo di lavoro di cinque dottorandi della Fondazione Marco Biagi: Giovanna Manni, Valentina Sanna, Giorgio Risso, Filippo Tantillo e Stefano Rimini.

Prestigiosi i partner dell’iniziativa, sostenuta economicamente dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, che comprende inoltre l’University of London-Goldsmith, Rai Doc 3, Internazionale, la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Archivio Nazionale Cinema d’Impresa, l’Institut des Sciences de l’Homme dell’Università di Lione, la Cineteca di Bologna e l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico.

L’iniziativa sarà preceduta al pomeriggio di sabato 15 settembre, sempre presso l’Auditorium della Fondazione Biagi, alle ore 15.00, dal seminario Short Film and video research on contemporary work”, dedicato all’uso della forma documentaristica nella ricerca sui temi del lavoro, durante il quale  interverranno: Scott Lash, Massimiliano Mollona, Bernard Ganne, Nicola Dusi e Tommaso Fabbri .

 

Fonte: Ufficio Stampa Unimore

 

Google+
© Riproduzione Riservata