• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2012

Crescono gli internauti che cercano sul Web news utili e veritiere

Crescono gli internauti
Crescono gli internauti

Crescono gli internauti

Crescono gli internauti secondo un rapporto di Astraricerche.

Le persone oggi cercano sempre più notizie vere e verificate, utili e concrete sono in aumento.

Questo è l’identikit delle news che gli internauti cercano sempre più quando si collegano sul Web.

In questo quadro, la stampa tradizionale, nonostante i new-media, in primis i tablet e gli smart-phone, non affonda, ma per non perdere colpi e lettori dovrebbe maggiormente puntare sull’approfondimento. Lo studio è stato realizzato con 816 interviste on line a persone fra i 15 e i 55 anni e i dati odierni sono stati confrontati con un’altra indagine analoga, realizzata nel 2009.

In questi ultimi tre anni gli internauti sono aumentati del 25%, di cui l’84% si collega 3 o più volte alla settimana in cerca di informazioni; Il 73% si informa grazie alle tv nazionali, alle radio (55%), alle tv locali (44%), coi cellulari (44%), ma anche coi quotidiani nazionali (32%), quelli locali (28%) e, oggi, anche con i tablet (20%).

La stampa viene ancora preferita per quello che concerne la qualità della scrittura, l’autorevolezza dei commenti, ma sia i quotidiani che i periodici sono percepiti allo stesso tempo come poco chiari e poco comprensibili. All’ultimo posto per quanto riguarda il parere degli intervistati sulla qualità delle notizie, c’è la televisione, seguita dalla radio: all’ultimo posto c’è Internet, che perde in relazione alla veridicità delle notizie.

‘«La qualità è importante, è facile parlarne ma poi gli editori riducono i costi con tutte le conseguenze – commenta Mario Giordano, direttore di Tgcom24 – ai dati complessivi di tutta la popolazione la Tv rimane centrale e la platea cresce

Il rapporto è stato commentato dal vicedirettore del Corriere della Sera Barbara Stefanelli: «E’ chiaro che si tenta con difficoltà di tenere in equilibrio giornale e sito. Ma per esempio l’investimento sul supplemento ‘La Lettura’, voluto da De Bortoli, ha aumentato la diffusione e il budget pubblicitario. Anche se gli investimenti maggiori vanno su internet, ci sono spazi per la stampa tradizionale.»

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy