• Google+
  • Commenta
17 dicembre 2012

libreriauniversitaria.it e Digital BookStore: il web a “dimensione” studente

Libreriauniversitaria.it da sempre un punto di riferimento per tutti gli studenti d’Italia. Sul sito, un catalogo importante e prestigioso di testi universitari e non.

Libreriauniversitaria.it

Libreriauniversitaria.it

Sconti, offerte, promozioni dedicate a quanti hanno deciso di scegliere per il proprio shopping libreriauniversitaria.it, ma anche per chi si connette per la prima volta al sito e realizza i primi acquisti.

Oggi libreriauniversitaria.it è anche di più e si connota di una nuova ed ulteriore veste offrendo ulteriori plus ai propri clienti libreriauniversitaria diventa infatti, anche Digital BookStore.

Realtà unica nel suo genere in grado di connubiare al meglio i tradizionali momenti di shopping diretto al canale più moderno dell’acquisto on web. Dalla tradizione del punto vendita all’era del Digital shopping, dunque.

Un’innovazione senza pari di cui il Dott. Luca Ometto, Amministratore Delegato di libreriauniversitaria.it, ci racconta, spiegando tutti perché e i segreti del nuovo sicuro successo per l’azienda di vendita on line.

libreriauniversitaria.it registra da anni un grande successo. Migliaia di studenti accedono al sito per consultazione e acquisto di testi universitari e non. Qual è il successo del vostro portale?

libreriauniversitaria.it nasce nel 2000 da Webster. Oggi è una delle principali librerie online italiane per fatturato e per ampiezza dell’offerta, con un catalogo di oltre dodici milioni di libri italiani e stranieri, ebook, dvd, videogiochi. Complessivamente Webster conta più di un milione e trecento mila clienti registrati e il fatturato dell’azienda nell’anno 2011 è stato di circa 17 milioni di euro, confermando una crescita che negli ultimi anni non è mai stata inferiore al 50%. Anche per il 2012 nonostante la crisi economica generale e anche quella del settore editoriale il trend di crescita si aggira intorno al 20%. I fattori di successo di questa iniziativa sono molti: 12 anni di attività online, la fiducia dei clienti, una selezione dei prodotti molto ampia e conveniente, una forte attenzione dedicata al cliente. Sono inoltre fondamentali i bassi costi di spedizione, la possibilità di usufruire della spedizione ad 1 euro per ordini superiori ai 19 euro, le scontistiche e le numerose promozioni dedicate. A supporto di tutto questo vi è una marcata brand awareness, una particolare dedizione al catalogo in continua espansione e costante aggiornamento, un’assidua presenza online operata mediante pubblicità, e-mail marketing, presenza nei comparatori e nei social network, e altre strategie di web marketing. Inoltre, quest’anno abbiamo introdotto un’importante novità, quella della restituzione dei libri usati. Il sistema del buyback permette di rendere i libri scolastici e universitari facendo risparmiare sull’acquisto dei testi nuovi. A fronte della restituzione dei testi viene infatti riconosciuto un corrispettivo economico a seconda dello stato di conservazione del libro. Tale importo può essere utilizzato per acquistare i libri per il nuovo anno scolastico o per l’esame successivo. La vendita dei libri usati è già iniziata, riscontrando un notevole successo tra i clienti grazie al forte risparmio che ne deriva. Webster gestisce un magazzino con circa 200 mila titoli immediatamente disponibili. Questi prodotti vengono spediti al cliente lo stesso giorno dell’ordine. Gli altri titoli del nostro catalogo sono legati alla disponibilità in magazzino degli editori. Grazie alla sofisticata integrazione informatica con i fornitori e l’automatizzazione della supply chain in media riusciamo a ricevere e a spedire in tempi brevissimi anche titoli non presenti in magazzino e magari editi all’estero.

libreriauniversitaria.it oggi è anche Digital Bookstore. Dal cartaceo al digitale. La nostra cultura “virtuale”, a suo parere, è sufficientemente matura perché il mondo dell’editoria lasci sempre più spazio a bit e sempre meno alla carta come da tradizione?

A mio parere e nonostante i grandi annunci sui giornali almeno in Italia i tempi non sono ancora maturi per una vera rivoluzione nel mondo dell’editoria: gli ebook rappresentano attualmente una parte esigua delle vendite (attorno all’1%). Il mercato dei libri digitali risulta tuttavia in forte crescita – pur trattandosi di volumi molto limitati – per la recente comparsa sul mercato di dispositivi per la lettura sempre più avanzati che permettono una digital experience sempre più simile alla lettura di un libro cartaceo, anche se serviranno ancora alcuni anni di miglioramento sia dell’hardware ma soprattutto nuovi tipi di contenuti concepiti appositamente per questa nuova modalità di fruizione.

Dott. Ometto ci racconti del vostro primo Digital Bookstore neonato

Il futuro della nostra libreria on-line passa anche dai metodi di vendita più “tradizionali”. Siamo infatti la prima azienda online ad intraprendere un’iniziativa innovativa che trasforma un tradizionale punto vendita in un Digital Bookstore, luogo di erogazione di servizi e di aggregazione per la popolazione studentesca. Il progetto pilota, che parte dalla città di Padova, è il primo di una serie di nuovi punti vendita che libreriauniversitaria.it prevede di aprire nelle città universitarie più importanti.

Il vostro obiettivo è quello di inaugurare ben 20 nuovi punti vendita digitali. Come verranno distribuiti su scala nazionale?

I nuovi punti vendita verranno distribuiti in corrispondenza delle principali città universitarie italiane, nei centri nevralgici della vita studentesca e in prossimità delle sedi di facoltà. La velocità di apertura ovviamente dipende anche dalla facilità di individuazione delle location adatte.

Digital Bookstore da voi definito quale luogo di erogazione di servizi e di aggregazione per la popolazione studentesca. Secondo quali modalità e quali servizi può fungere un digital store da luogo di aggregazione?

Digital Bookstore funge anche come punto di riferimento per gli studenti per una serie di servizi che stiamo organizzando sia offerti direttamente da noi sia da partner commerciali interessati al target studentesco. Oltre ovviamente per l’acquisto dei libri presenti in libreria, gli studenti in questo momento possono utilizzarli anche ritirare i libri acquistati online, per riconsegnare i libri usati (i quali, dopo essere stati valutati e quotati, danno accesso ad un importo utilizzabile per l’acquisto di nuovi testi) e per distribuire online la propria tesi di laurea.

Quali vantaggi in termini più pratici per gli studenti, oltre alla maggiore economicità del prodotto, nell’acquistare dal vostro archivio digitale?

Tra i vantaggi citerei sicuramente l’ampissima selezione di libri nuovi ed usati, libri stranieri, i dvd e videogiochi e il fatto che gli studenti guadagnano un punto di appoggio per ordinare e ritirare i libri (cosa molto comoda per molti studenti trascorrendo molto tempo fuori casa). L’ordine avviene sempre tramite la Rete, utilizzando i Pc messi a disposizione nella libreria, con la possibilità di ritiro in loco o con consegna direttamente a casa. In alternativa, si può gestire la procedura d’acquisto dal proprio computer, utilizzando il negozio come semplice punto di ritiro.

Quali prodotti sono presenti su Digital Bookstore? Solo prodotti rivolti al mondo accademico?

Nel negozio sono presenti tutti i libri adottati nei corsi universitari oltre a una selezione di libri “indispensabili”. Altri prodotti tecnologici e merchandising universitario verranno inseriti a breve. Tutti gli altri prodotti vengono invece consegnati dopo l’ordine online.

Google+
© Riproduzione Riservata