• Google+
  • Commenta
28 dicembre 2012

Palazzo Matteucci Pisa: Restaurato Sistema bibliotecario di ateneo

Palazzo Matteucci Pisa
Palazzo Matteucci Pisa

Palazzo Matteucci Pisa

Taglio del nastro a Palazzo Matteucci Pisa.

Inaugurato l’edificio in cui hanno sede il dipartimento di Filologia, letteratura e linguistica e la biblioteca di Lingue e letterature moderne 1 al Palazzo Matteucci Pisa.

Dopo un accurato intervento di restauro durato due anni, torna agli antichi splendori Palazzo Matteucci Pisa, l’edificio in piazza Torricelli sede del nuovo dipartimento di Filologia, letteratura e linguistica. Il palazzo è stato inaugurato venerdì 21 dicembre alla presenza del rettore Massimo Augello e del direttore del dipartimento Mauro Tulli, che hanno guidato gli ospiti a visitare i nuovi spazi restaurati, tra cui i locali della biblioteca di Lingue e letterature moderne 1 con i suoi 4.050 metri lineari di materiale bibliografico e 131 posti lettura, l’Aula Magna con le decorazioni pittoriche rimaste per anni oscurate da un controsoffitto ligneo e il cortile interno riqualificato a spazio verde con alberature e sedute utilizzabili come posti lettura all’aperto.

Palazzo Matteucci è uno degli edifici più rappresentativi per la storia della ricerca scientifica all’Università di Pisa: fu edificato tra il 1841 e il 1844 per volontà di Carlo Matteucci, maestro di Antonio Pacinotti, che ottenne dal Granduca Leopoldo i mezzi necessari per la costruzione di un “nuovo teatro di Fisica”. L’immobile, che ha ospitato la sede del dipartimento di Fisica fino al trasferimento nell’area della ex Marzotto, ha subito negli anni numerosi interventi di ampliamento volti a far fronte all’esigenza di adattare la didattica e la ricerca alle nuove tecnologie.

I recenti lavori hanno interessato il nucleo storico dell’edificio, nel quale si è operato con interventi di restauro e adeguamento funzionale e impiantistico. Al piano terra di Palazzo Matteucci Pisa sono stati eseguiti interventi di ripristino degli spazi originari, destinati a ospitare le sale lettura e consultazione della biblioteca, mentre ai piani superiori sono stati ricavati gli studi del dipartimento, sale riunioni, l’Aula Magna e spazi per didattica a piccoli gruppi.

Il restauro di Palazzo Matteucci Pisa fa parte di un ampio piano di interventi nel settore dell’edilizia che l’Università di Pisa ha programmato già da alcuni anni e che ha già portato alla realizzazione e alla riqualificazione di diversi edifici. L’inaugurazione di oggi segue la consegna del polo didattico nell’ex stabilimento Guidotti e anticipa di poche settimane il taglio del nastro del grande polo didattico delle Piagge. Altri interventi significativi, di cui sono già stati aperti i cantieri, riguardano il nuovo dipartimento di Chimica e il polo didattico ad esso collegato nell’area di San Cataldo che sarà terminato entro la fine del 2013, il complesso degli ex Salesiani nella zona di via Santa Maria e il secondo lotto del polo ex Guidotti.

Come ha ricordato il rettore nel suo intervento, “gli investimenti nel campo dell’edilizia sono cresciuti in modo consistente negli ultimi anni, arrivando alla cifra di 24,5 milioni di euro nel 2012, con la previsione di salire nel 2013 a circa 35 milioni. Accanto alle nuove costruzioni e alle ristrutturazioni, abbiamo dato nuovo impulso alla manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio immobiliare dell’Università, il cui valore non è solo quello di mercato, ma tocca anche la sfera storica, artistica e culturale”.

Google+
© Riproduzione Riservata