Cancellare tatuaggi: come eliminare tattoo, costi e conseguenze

Antonietta Amato 27 Gennaio 2013

Molti decidono di immortalare sulla propria pelle il primo San Valentino con il proprio amato o amata.

Il Tatuaggio a San Valentino è ormai una moda: dal più banale cuoricino al nome del partner o il titolo di una canzone.

Ma se il ”per sempre” annoiasse o spaventasse e nel più remoto dei casi infastidisse a tal punto il nuovo partner da spingere a rimuovere il simbolo dell‘amor perduto? .

Il tatuaggio a San Valentino?

E come Cancellare Tatuaggi – Eliminare Tattoo di San Valentino. E questo quali conseguenze comporta ?

Non è così impopolare. Cuori, scritte e nomi sono ormai  sui corpi di molti amanti. Se qualche anno fa il tatuaggio intimidiva i più , la moda dilagante e la fine dei molti clichè sul dolore ne hanno permesso una diffusione imprevedibile.

Pensate che su 20 milioni di persone con tatuaggi nel mondo, ben un quarto ha già deciso di dire addio al tatuaggio e sono soprattutto donne e uomini non più giovanissimi, che nell’età dell’adolescenza avevano deciso di tatuarsi il nome dell’amato/a, la data del matrimonio o del fidanzamento oppure il titolo della canzone legato a un momento importante ed ancora il ”primo San Valentino insieme”.

Prima di fare un tatuaggio e bene pensare all’ipotesi di dover poi cancellare tatuaggi

I non amanti dell’arte del tatuaggio e spesso proprio i chirurghi consigliano di scegliere soggetti neutri che rappresentino icone, simboli o passioni. Ma noi preferiamo proporvi, evitando un processo all’ intenzione, il modo di ”tornare sui vostri passi” e riparare ad un tatuaggio ormai scomodo. Sorvolando quindi sull’esistenza o meno di tatuaggi neutri e non. Proponiamo come Cancellare Tatuaggi – Eliminare Tattoo.

Rivela  il Cice, il Centro Italiano di Chirurgia Estetica, che nel periodo di San Valentino moltissime persone decidono di cancellare  un tatuaggio che sia il nome o un legame col proprio partner passato. Sino a poco tempo fa, le tecniche di rimozione davano sempre risultati deludenti. L’uso della dermoabrasione, della salabrasione, dei laser ad anidride carbonica e ad argon hanno sempre provocato la comparsa di cicatrici in luogo del disegno. LaChirurgia ha risposto con nuovi tipi di laser.

I tattoo-laser rimuovono i tatuaggi tramite una potente energia luminosa. Le lunghezze d’onda che questi emettono vengono assorbite, riflesse o semplicemente passano attraverso i bersagli colpiti (‘target’). L‘inchiostro del tatuaggio viene così rimosso mediante l’utilizzo di una specifica lunghezza d’onda relativa al colore in questione; assorbendo tale energia luminosa, il colore viene conseguentemente frammentato, ed i frammenti vengono eliminati dal naturale sistema immunitario del nostro organismo. In seguito basterà applicare una crema antibiotica per qualche giorno.

Quanto costa cancellare un tatuaggio

Il costo spesso supera quello del tatuaggio stesso. Per quanto riguarda il dolore i pareri sono discordanti: dovrebbe somigliare allo schiocco prolungato di un elastico sulla pelle. Prima dell’introduzione della tecnica laser, l’unico modo per rimuovere un tatuaggio era quello di intervenire chirurgicamente asportandolo in uno o più tempi. Nei casi peggiori, si rendeva necessaria addirittura la chirurgia plastica. Quindi se volete regalare un tatuaggio o volete tatuarvi è meglio che  pensiate alle possibili e dolorose conseguenze.

Per chi si è regalato un ”Tatuaggio per San Valentino” e si è pentito, se contrario alla chirurgia, consigliamo come metodo alternatico a Cancellare Tatuaggi – Eliminare Tattoo la cover-up. Con COVER-UP si intende la copertura del vecchio tatuaggio con uno nuovo. E’, in un certo senso, un’arte a parte. Saper eseguire un buon COVER-UP richiede una grande maestria ed abilità da parte del tatuatore nel saper costruire un nuovo disegno appoggiandosi sulla struttura del precedente. Come il laser il cover-up è più costoso della realizzazione del tatuaggio.

Metodi per cancellate tatuaggi: come eliminare tatto

Considerati i costi che comporta il laser per cancellare i tatuaggi o la copertura di questi ultimi, può venire la tentazione di ricorrere a metodiche più economiche, dal dermatologo alle abrasioni amatoriali. Tutte da bocciare.

  • ìEliminare Tattoo con Dermoabrasione e raggi infrarossi: alcuni dermatologi li usano ma possono rimanere cicatrici indelebili.
  • ìEliminare Tattoo con Salabrasione: Diffusa tra i giovani, consiste nel grattarsi il tattoo con la carta vetrata, ricoprire la zona escoriata di sale e fasciare il tutto con una garza. L’idea è che il sale possa sciogliere il pigmento. In realtà, capita spesso che la cute si ustioni in modo così grave da dover ricorrere al pronto soccorso.
  • Eliminare Tattoo Bruciatura selettiva: Si tenta di bruciare la zona con una sigaretta. Anche in questo caso si può finire in ospedale con un’ustione o un’infezione.

Quindi seguite i consigli fare da soli è  pericoloso. E se volete regalare qualcosa di originale ma non impegnativo, evitate i ”tatuaggi a San Valentino”.

© Riproduzione Riservata
avatar Antonietta Amato Studentessa alla facoltà di Economia, è entrata nel mondo del giornalismo giovanissima. Ha partecipato in qualità di direttrice ad un progetto che prevedeva la diffusione locale di un giornale prodotto completamente da ragazzi, i cui proventi sono stati devoluti interamente all’Unicef . Animata anche dalla passione per la scrittura, si è diplomata con una buona media al liceo classico, si è iscritta alla facoltà di economia e gestisce un’attività commerciale, ma continua a coltivare il sogno di poter lavorare un giorno in un’azienda che faccia dell’informazione apartitica la sua capacità distintiva. Il suo compito a Controcampus prevede la risoluzione di tutte le questioni relative alla organizzazione amministrativa, gestione utenze presso la testata: sarà ben disponibile a dare ai nostri collaboratori tutte le relative informazioni. Leggi tutto