• Google+
  • Commenta
25 aprile 2013

Privacy Day Forum 2013. L’evento Privacy Day Forum e la figura del Privacy Officer

A meno di un mese dal Privacy Day Forum 2013, sono 1.000 le presenze previste a Pisa il 23 maggio per seguire le ultime news sul nuovo Regolamento Europeo sulla protezione dei dati, che introdurrà la figura del Privacy Officer, su cui sarà presentato anche un nuovo libro

Con le nuove regole privacy che incalzano dall’Unione Europea, quest’anno il Privacy Day Forum 2013 non poteva che mettere l’accento sulle novità che queste introdurranno, a partire da Antonio Ciccia, che parlerà del Privacy Officer, figura che diventerà obbligatoria per tutte le pubbliche amministrazioni e per molte imprese che rientreranno in determinati parametri. Naturalmente il passaggio a un regolamento comunitario costituirà una sfida per gli addetti ai lavori, e a Pisa Giovanni Buttarelli, Garante Europeo aggiunto per la Protezione dei dati ne spiegherà i motivi con il suo intervento “Stesse regole per 27 Paesi membri UE: come cambiano gli scenari della privacy“.

D’altra parte il cambiamento che verrà presentato durante l’evento Privacy Day Forum 2013 rappresenterà anche un’opportunità con un “mercato comune della privacy” per migliaia di specialisti della materia che, con una unica e identica normativa in tutta Europa, potranno aspirare ad assumere tanto in Italia quanto in un altro Paese dell’UE un incarico come Responsabile della Protezione dei Dati, (l’equivalente del Chief Privacy Officer profumatamente pagato negli USA).

E’ quindi adesso il tempo di rimboccarsi le maniche per farsi trovare pronti quando entrerà in vigore il nuovo regolamento che verrà espletato durante il Privacy Day Forum 2013, e non a caso Federprivacy ha messo a punto uno specifico manuale dal titolo “Privacy Officer, la figura chiave della data protection europea“, che la casa editrice IPSOA presenterà ufficialmente proprio il 23 maggio al Privacy Day Forum 2013. Un altro personaggio di spicco che parlerà durante l’evento Privacy Day Forum 2013 sarà l’europarlamentare Lara Comi, che è stata relatrice in Commissione Europea delle nuove regole sulla sicurezza dei dati in qualità di vicepresidente della commissione IMCO (mercato interno e protezione consumatori).

A fare il punto sull’impatto che avrà la nuova normativa durante l’evento Privacy Day Forum 2013 sulle nostre imprese, sarà invece Luca Bolognini, presidente dell’Istituto Italiano per la Privacy, con lo speech dal titolo “Come vengono riscritte le regole della privacy con l’entrata in vigore del Regolamento Europeo. E “Come si è evoluta l’Autorità Garante per raccogliere le nuove sfide della privacy”, sarà il titolo dell’intervento di Augusta Iannini, vice presidente dell’Authority, che spiegherà come si sta preparando lo stesso Garante in vista  del prossimo cambiamento normativo, che oltre al Privacy Officer, introdurrà altre importanti novità sulle quali sarà fatto un quadro compiuto con specifici interventi come “Privacy, reputazione online e diritto all’oblio nell’era di internet” che sarà svolto da Domenico Laforenza,presidente del CNR di Pisa che quest’anno ha dato anche il patrocinio al convegno di Federprivacy, e “Perchè abolire il Dps si è rivelata una decisione frettolosa con la prossima introduzione degli statement” a cura Andrea Chiozzi, presidente di MetisLab e inventore di PrivacyLab, piattaforma “web based” usata da oltre 10.000 utenti in Italia per una gestione snella ed efficace della privacy aziendale.  Per gli addetti ai lavori, vietato quindi rimanere indietro, anche perchè la data protection non è solo una legge da rispettare, ma anche e soprattutto la tutela del patrimonio dell’impresa che risiede nei dati, come metterà in evidenza Daniele GombiCEO di Polaris, con il suo intervento “Misure di sicurezza e vulnerabilità dei sistemi: le best practices per la protezione dei dati“.

A differenza dell’attuale Dlgs 196/2003, l’entrata in vigore del Regolamento Europeo richiederà meno formalità e più sostanza, badando soprattutto alla concreta protezione dei dati, che spesso finiscono nelle mani sbagliate, non a causa di cybercriminali, ma di incuranza o addirittura negligenza di chi ha la responsabilità di trattarli correttamente, come accade quando files e  documenti cartacei non sono eliminati o smaltiti in modo sicuro, argomento che sarà trattato da Paolo Salincountry director di Kroll Ontrack Italia con l’intervento “Distruzione e cancellazione sicura dei dati: indispensabili per evitare il pericolo di multe e risarcimenti“. Per rimanere in tema di minacce che girano intorno ai dati, l’ex “sceriffo del web” Umberto Rapetto metterà qualche pulce nell’orecchio degli esperti con lo speech “Privacy e Cloud Computing. I nostri dati sono al sicuro ? Tutto ciò che c’è da sapere prima di mettere i dati sulla nuvola.” Sembra quindi tutto già messo a punto per il 3° Privacy Day Forum, anche se Nicola Bernardi, presidente e fondatore di Federprivacy, ha annunciato che il 23 maggio 2013 a Pisa durante l’evento Privacy Day Forum 2013 potrebbe esserci qualche altra sorpresa, e visti i risultati ottenuti, che hanno affermato questa associazione come punto di riferimento centrale per gli addetti ai lavori, non ci sarebbe da stupirsene.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy