• Google+
  • Commenta
17 luglio 2013

Rapporto Anvur. Avogadro promossa da Anvur nel rapporto della valutazione della qualità della ricerca

Studenti Avogadro
Studenti Avogadro

Studenti Avogadro

Università degli Studi del PIEMONTE ORIENTALE “Amedeo Avogadro”-Vercelli – Punte di eccellenza assolute per la ricerca del piemonte orientale.

Uscito il Rapporto della Valutazione della Qualità della Ricerca Anvur. Quarti tra gli atenei medi statali.

Spiccano i risultati dell’Ateneo “Avogadro” in tutti i rami del sapere secondo Anvur.

È uscito ieri il Rapporto finale della Valutazione della Qualità della Ricerca Italiana 2004-2010 elaborato dall’ANVUR in circa un anno e mezzo di lavori. L’Università del Piemonte Orientale porta a casa un ricco scrigno di soddisfazioni e punte di eccellenza assolute. La qualità della ricerca scientifica, insomma, sembra passare per l’angolo del Piemonte costituito dalle province poste a oriente.

In una prospettiva complessiva, si può affermare che il Piemonte Orientale sia al quarto posto delle università “medie” statali. Due sono gli indicatori Anvur più importanti: la qualità dei prodotti attesi e la frazione dei prodotti eccellenti. In entrambi i casi gli indicatori sono superiori o molto vicini alla media nazionale di area, con diverse eccellenze.

Per qualità della ricerca l’Università è prima assoluta nelle Scienze biologiche e nelle Scienze politiche e sociali. È poi terza in tutti i rami del sapere umanistico: le scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche, nonché quelle storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche. Notevole affermazione nel panorama nazionale complessivo per le Scienze mediche, classificatesi quinte su quarantanove strutture di ricerca valutate. Nella parte alta della classifica si collocano anche le Scienze matematiche e quelle economiche e statistiche; a metà le scienze giuridiche e chimiche.

Soddisfacente anche la performance secondo i criteri dei figure in formazione e dei finanziamenti di bandi competitivi (ottimi risultati in cinque aree) e nella valutazione dei prodotti con coautore straniero (sette aree a pieni voti). Qualche debolezza, peraltro con valori vicini alle medie di area, nel settore della fisica e in quello della mobilità internazionale.

Nel complesso positiva la valutazione anche negli indicatori della cosiddetta “terza missione” dell’Università, cioè il trasferimento del sapere alla società. Molto buone le posizioni negli spin-off (quarti), negli incubatori (quinti); due aree ottengono disco verde nel conto terzi e cinque nei consorzi. Si è ancora un po’ deboli, secondo i valutatori, nei poli museali; di fatto l’Università non ha ancora costituito centri di questo genere.

Il rettore Cesare Emanuel commenta: «Una volta di più viene confermato il valore del nostro Ateneo nel settore della ricerca. I nostri professori e ricercatori studiano, producono, si fanno conoscere a livello internazionale e dai risultati traggono la linfa vitale per la didattica, cioè a favore degli studenti. La qualità della nostra ricerca nelle scienze mediche e “pure” è da tempo risaputa; ci fa enorme piacere che abbiano ottenuto risultati così alti le discipline umanistiche, politiche e sociali. Emerge un ritratto a tutto tondo di un ateneo che merita di attirare sempre più studenti, in particolar modo quelli più capaci e meritevoli, poiché garantisce loro un prodotto di prim’ordine. Soprattutto si rinsalda il concetto che l’“altro Piemonte” sia una realtà scientifica di rilevanza assoluta».

Il Rapporto ANVUR era molto atteso dalla comunità accademica, poiché in base a questi dati il Ministero provvederà alla ripartizione dei fondi destinati alla ricerca in base al merito. È pubblicato sul sito web

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy