• Google+
  • Commenta
22 settembre 2013

Abbigliamento Scuola. Come vestirsi a scuola: abbigliamento scuola elementare e media

Abbigliamento Scuola

Che cosa indossare tra i banchi di scuola? Quale abbigliamento scuola è quello giusto? E cosa invece è assolutamente da evitare per evitare richiami da parte dei docenti? Ecco allora come vestirsi a scuola: abbigliamento scuola elementare e media

Abbigliamento Scuola

Abbigliamento Scuola

“L’abito non fa il monaco”, recita un vecchio adagio e di solito effettivamente è così ma se i luogo in cui ci troviamo è una scuola, di qualsiasi tipo e grado, allora il detto potrà essere non più così giusto.

Non si tratta di giudicare o di essere giudicati dall’apparenza ma di capire che in un determinato ambiente come quello scolastico è necessario mantenere uno stile sobrio e senza esagerazioni.

Sappiamo tutti che soprattutto alle scuole medie (sia inferiori che superiori) quello che conta è essere e sentirsi accettati e proprio questa accettazione è veicolata attraverso l’abbigliamento e il modo di presentarsi.

Il tema abbigliamento scuola è un tema caro soprattutto alle ragazze che puntualmente con l’avvicinarsi dell’inizio della scuola si scatenano su internet alla ricerca di aiuto e di suggerimenti su come vestire a scuola.

Esistono tantissimi siti internet, blog e addirittura tutorial abbigliamento scuola (vedi a seguire) su cosa indossare a scuola e tutti consigliano di non osare. Soprattutto le ragazze dovrebbero evitare di utilizzare un trucco troppo carico e appariscente, meglio optare per una semplice linea di eyeliner sugli occhi, fondotinta e blush chiari e un rossetto neutro o  meglio ancora un lucidalabbra. Sarebbe preferibile evitare di andare a scuola con le unghie laccate di rosso, fuxia o altri colori molto forti o fluo e togliere tutta la sfilza di bracciali e accessori vari che di solito ogni estate si accumulano ai polsi.

  • Abbigliamento Scuola Elementare
    • Vestiti Studenti

      Vestiti Studenti

      Abbigliamento Scuola per lui: Ecco cosa deve indossare un alunno delle scuole elementari: abiti e scarpe comode o divisa (tuta o grembiule) e zainetto. Da evitare assolutamente abiti che impediscano al bambino di muoversi liberamente e di sporcarsi, se serve.

    • Abbigliamento Scuola per lei: Ecco cosa deve indossare un alunno/a delle scuole elementari: abiti e scarpe comode o divisa (tuta o grembiule) e zainetto. Da evitare assolutamente abiti che impediscano al bambino di muoversi liberamente e di sporcarsi, se serve.
  • Abbigliamento Scuola Media inferiori 
    • Abbigliamento Scuola per lui: Ecco cosa deve indossare un alunno delle scuole medie inferiori: maglie, felpe o camicie semplici senza stravaganze, pantaloni o jeans sobri e a vita alta (che coprano gli orli dei boxer che spesso sono in bella vista), scarpe comode
    • Abbigliamento Scuola per lei: Ecco cosa deve indossare un’alunna delle scuole medie inferiori: maglie e camicie non troppo attillate, corte o scollate, jeans o pantaloni stretti (skinny) e a vita bassa onde evitare di restare con il fondoschiena scoperto sedendo nei banchi. Evitare zeppe e tacchi per le ragazze e accessori troppo vistosi.
  • Abbigliamento Scuola Media Superiore
    • Ragazzi a Scuola

      Ragazzi a Scuola

      Abbigliamento Scuola per lui: Ecco cosa deve indossare un alunno delle scuole medie superiori: maglie e camicie che oltre ad essere semplici e senza stravaganze non inneggino a partiti politici, pantaloni che non abbiano scritte troppo evidenti e che siano, anche in questo caso, a vita alta, scarpe comode.

    • Abbigliamento Scuola per lei: Ecco cosa deve indossare un’alunna delle scuole medie superiori: vestitini al ginocchio e non troppo stretti con calze coprenti, evitare t-shirt e camicie aderenti e scollate, jeans e pantaloni comodi, scarpe basse o ballerine. Evitare zeppe e tacchi per le ragazze e accessori troppo vistosi.

Diamo la parola a chi di scuola e comportamenti in classe se ne intende vivendo la scuola quotidianamente da diversi anni, la Professoressa Concetta Caputo, docente di pedagogia e filosofia, presso il liceo psicopedagogico “A. Galizia” che ci parlerà di abbigliamento scuola

Da sempre per le scuole elementari è previsto che i bambini indossino una divisa che sia tendenzialmente uguale per tutti. Pensa che questa consuetudine abbia la stessa valenza nei bambini di oggi come in quelli di ieri?

“In questo ordine di scuola, la divisa, nei vari contesti storici, ha rappresentato diversi significati ma ha sempre conservato l’alto valore educativo. In particolare nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria si apprende giocando con materiale di diverso genere, l’astrazione viene favorita manipolando, recitando, drammatizzando, quindi la praticità degli abiti diventa l’elemento essenziale della scelta. In questa fascia di età, un bambino non ha ancora sviluppato il pensiero ipotetico deduttivo, non sa decodificare il linguaggio analogico, né ha maturato una consapevolezza del sé. Indossare la divisa (grembiule, tuta), significa favorire la costruzione della propria identità, sviluppare il senso di appartenenza in un gruppo di pari, potenziare l’autostima e promuovere l’obbedienza e il rispetto delle regole fondamentali.”

Vestirsi a Scuola

Vestirsi a Scuola

Per quanto riguarda le scuole medie inferiori e superiori, invece, c’è maggiore libertà in materia di abbigliamento. Pensi che sia da seguire l’esempio di quelle scuole che si sono dotate di un vero e proprio regolamento in fatto di abbigliamento da usare nell’ambiente scolastico?

“Il vestito è l’espressione culturale di un popolo. Stoffe, colori, tagli rappresentano l’epoca in cui viviamo. Il compito della scuola è quello di educare il giovane al rispetto delle diversità, di promuovere la socializzazione, l’integrazione e la convivenza civile, non l’omologazione. La scuola rappresenta uno spazion educativo da vivere nel rispetto di se stessi e degli altri.

“La società del consumismo ha portato il giovane a scelte irrazionali perché dettate dall’interesse economico. La scuola seppur vero che deve educare alla libertà deve insegnare a leggere al di là dell’apparenza. No gli abiti succinti, no alle toghe ma compostezza e sobrietà devono contraddistinguere il giovane “educando” e sviluppare in lui il pensiero critico ed educarlo a fare scelte consapevoli nel rispetto della dignità umana.”

Quindi cari ragazzi più o meno giovani la parola d’ordine sull’abbigliamento scuola è una sola: sobrietà! Anche perché a scuola, in fondo, si va per imparare, mica per altro?

  • Video su come vestirsi a scuola: abbigliamento scuola elementare e media

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy