• Google+
  • Commenta
24 ottobre 2013

Diventare Giudice di Pace: come funziona per il giudice di Forum Dalia

Diventare giudice di pace per Beatrice Dalia
Diventare giudice di pace per Beatrice Dalia

Diventare giudice di pace per Beatrice Dalia

Ecco come diventare giudice di pace:  quali sono le funzioni e quali le competenze. Intervista al giudice di pace di Forum Beatrice Dalia.

Cercheremo di rispondere ad alcune delle domande che i giovani o meno studiosi di diritto si pongono per sapere come diventare giudice di pace. Faremo chiarezza con l’aiuto della dott.sa Beatrice Dalia, Giudice di Pace presso la trasmissione Forum di Canale 5 – Mediaset.

Chi studia Giurisprudenza e ha nel cuore la passione per la vita forense non sempre intraprende la strada dell’avvocato. La magistratura è un’alternativa tanto ambita quanto difficile da raggiungere. Tra le varie possibilità c’è quella di poter diventare Giudice di Pace.

Ma chi è un giudice di pace? Il Giudice di Pace è un magistrato onorario che si occupa di cause minori, spesso di argomento civile o penale.

È importante precisare cosa si intende per onorario. Un magistrato è definito tale quando esercita la professione non in maniera professionale. La esercita solo per un periodo di tempo limitato e senza una retribuzione. Ottiene solo un’indennità per l’attività svolta e non una fissa retribuzione.

E come diventare giudice di pace oggi in Italia? Innanzitutto per diventare giudice di pace è necessario che il diplomato scelga di iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza. Deve svolgere tutti gli esami e il tirocinio previsti dal curriculum di ateneo. In seguito,può iniziare l’iter necessario per diventare Giudice di Pace. Tra i requisiti ricordiamo:

  • godere dell’esercizio dei diritti civili e politici;
  • non avere riportato condanne per delitti non colposi o a pena detentiva per contravvenzione. Non essere sottoposto a misure di prevenzione o di sicurezza;
  • idoneità fisica e psichica;
  • laurea in giurisprudenza;
  • avere cessato, o impegnarsi a cessare prima dell’assunzione delle funzioni di giudice di pace, l’esercizio di qualsiasi attività lavorativa dipendente pubblica o privata;
  • possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione forense.

Non è indispensabile aver superato l’esame di Stato per l’abilitazione alla professione di avvocato. In sostituzione a questo vi sono i seguenti requisiti e funzioni:

  • giudiziarie anche onorarie per almeno due anni;
  • notarili;
  • insegnamento di materie giuridiche nelle università,
  • qualifiche dirigenziali e alla ex-carriera direttiva delle segreterie e delle cancellerie giudiziarie.

Ovviamente non è possibile che si possa diventare Giudice di Pace in qualsiasi momento. Bisogna avere la pubblicazione del bando; quest’ultimo comunicherà i posti disponibili.

Requisiti per diventare giudice di pace, bando e funzioni esercitate: il punto di Beatrice Dalia

Al fin di comprendere come si diventa del Giudice di Pace,  abbiamo la Dott.sa Beatrice Dalia, Giudice Arbitro della trasmissione televisiva in onda su Canale 5 Forum.

Il bando per diventare giudice di pace viene emanato dal Ministero di Giustizia sulla Gazzetta Ufficiale. Iil Ministero preciserà quanti avranno accesso al tirocinio in base ai posti disponibili.

Entro 60 giorni dalla data di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, i candidati a diventare giiudici di pace devono presentare domanda di ammissione al tirocinio per la nomina a Giudice di Pace al Presidente della Corte di Appello che ha pubblicato la sede vacante che interessa.

Il tirocinio durerà 6 mesi. Alla fine di questo percorso sarà il Consiglio Superiore della Magistratura a valutare il tirocinante e a ritenere opportuno se assumere l’incarico di Giudice di Pace presso la sede dove ha svolto il tirocinio. Se il candidato è risultato idoneo ma i posti non sono disponibili, il magistrato può farsi destinare ad altra sede.

Ma si può esercitare la funzione di giudice di pace per sempre? Che vuol dire giudice di Pace Riconfermato?  Non si può esercitare la professione di Giudice di Pace per sempre. Ci fa sapere la dottoressa Beatrice Dalia – La nomina – continua – dura solitamente quattro anni. Se si è svolto bene il proprio lavoro, per altri quattro. 

“É essenziale ricordare che un ragazzo molto giovane, da poco iscritto all’albo, non può tentare subito questa strada se non ha compiuto 30 anni. Il termine ultimo di età sono i 75 anni ma, che io sappia, raramente i colleghi fanno domanda in tarda età. – ci fa sapere l’avvocato Rota che ha esercitato la professione di Giudice di Pace –

Come diventare Giudice di Pace secondo Beatrice Dalia di Forum

“In seguito agli studi in Giurisprudenza ho fatto la pratica da Giornalista Professionista. Ho dovuto poi rinunciare al giornalismo. Pur essendo diventata giornalista in materia di legge presso Il Sole 24 Ore,  non potevo essere iscritta ai due albi per incompatibilità.  Ho dato priorità all’avvocatura, restando pubblicista. Scelta in previsione della mia specializzazione in diritto di famiglia e mediazione familiare”.

Da qui come diventare giudice di pace e perché scegliere questa carriera?

“Negli anni in cui sono stata al giornale mi occupavo argomenti rivolti a notai e avvocati. Mi interessavo delle novità legate all’ambiente ma, soprattutto, a chiarire le sceneggiature spesso montate dai media. Chiarire diversi aspetti della legge e condividerli col pubblico mi ha permesso di rispondere alle banalizzazioni fatte dalla divulgazione di massa.

E’ importante arrivare alla gente comune con informazioni chiare e comprensibili per tutti. Forum, trova nella divulgazione giuridica la sua massima espressione. Offre ai telespettatori che hanno casi simili a quelli affrontati in studio, la possibilità di risolverli nella maniera appropriata.

Ho deciso di avvicinarmi alla magistratura perché credo fermamente nella applicazione del diritto e nell’attenersi alle regole. Credo nella mediazione civile come alternativa valida ai processi. Con essa si arriva ad una soluzione più sostenibile ed si evitano processi in cui si degenera e spesso si cerca di ottenere anche cose non dovute.

Trovo più saggio e più sano usare la ragionevolezza. in questo modo si evita il peggioramento della qualità della vita e la perdita di denaro dovuta a spese legali importanti.”

Consigli per giovani laureati diventare giudici di pace o arbitri

Che consigli si sente di dare a tutti i giovani laureati in Giurisprudenza? 

“Innanzitutto esprimo loro tutta la mia stima e il mio rispetto: diventare magistrati togati è davvero faticoso, un impegno molto difficile. Consiglio loro di rimanere fortemente ancorati alla passione per quello che si fa e di mantenere la convinzione di vivere in uno Stato capace di assicurare quei diritti che la nostra Carta Costituzionale elenca. I giovani devono credere che il nostro Paese possiede un ordinamento capace di far fronte ai nostri bisogni e, laddove ci sono dei limiti in una causa, usare sia la testa che il cuore cuore per trovare le soluzioni più appropriate, in particolare nei casi legati al diritto familiare.

Specializzatevi e leggete molto, fate ricorso agli ausili a vostra disposizione per miglioravi e per preservare la comunicazioni tra i contendenti in causa.”

Google+
© Riproduzione Riservata