• Google+
  • Commenta
9 ottobre 2013

Service Tax. Link-UdU Lecce e Sunia: Contro Service Tax e Affitti in Nero flash mob ore 11.00

Domani mattina iniziativa per il diritto all’abitare contro la Service Tax

E’ prossima l’introduzione della Service Tax, tassa che penalizzerà sopratutto gli studenti fuori sede, facendo aumentare il fenomeno degli affitti in nero.

Sono molte le iniziative degli studenti contro la nuova Service Tax. Ultima quella di domani mattina organizzata da Link-UdU Lecce e Sunia.

Sono proprio gli studenti di Link-UdU Lecce a diffondere la notizia del flash mob di domani alle ore 11.00.

“Mentre la scorsa settimana in Senato si è consumata l’ennesima bagarre tra numeri e riposizionamenti, tutto intorno il mondo è rimasto inalterato ed in particolare immutata è rimasta la condizione di vita di milioni di giovani e giovanissimi impegnati a risolvere i drammi economici e sociali che da anni li attanagliano.” – dichiara l’associazione Link Lecce –

– continua – “Sono i ragazzi e le ragazze di quella che abbiamo definito generazione sotto assedio, quella generazione stretta in una morsa asfissiante fatta di precarietà lavorativa ed esistenziale ed espulsione di massa dalle università, violazione del diritto allo studio e del diritto all’abitare.” 

“Moltissimi studenti vivono in appartamenti segnati dal tempo e fittati a prezzi esorbitanti, quasi mai calmierati come prevede la normativa per gli affitti agevolati per studenti, che a breve saranno ulteriormente aumentati dall’approvazione della Service Tax la tassa di nuova introduzione che sposta parte degli oneri relativi ai beni immobili dai padroni agli inquilini; un provvedimento che va a colpire i moltissimi studenti fuorisede costretti a cedere più facilmente al ricatto del nero per evitare ulteriori costi. “

“È il caso di ricordare che a Lecce la platea degli studenti universitari fuori sede è in netta crescita rispetto all’anno scorso, attestandosi a circa 8.000 persone alla ricerca di un alloggio, considerato che i posti letto disponibili nelle case dello studente risultano appena 354. Ciò significa che molto spesso gli studenti devono rivolgersi a locatari privati, rendendo così sempre più fiorente un mercato che ha visto negli ultimi anni un aumento progressivo dei prezzi e dei contratti di affitto in nero.”

Per queste ragioni domani mattina Link-UdU Lecce e Sunia organizzano un flash mob alle ore 11.00 in Ateneo Contro Service Tax e Affitti in Nero. 

In vista della definizione della tassa all’interno della Legge di Stabilità attesa per il 15 ottobre, Link-UdU Lecce e Sunia chiedono all’amministrazione comunale di Lecce, chiamata a definire gli importi della nuova tassa, una netta presa di posizione contro gli effetti sociali devastanti della Service Tax sulle fasce meno abbienti della popolazione e l’apertura di un tavolo sul tema con i rappresentanti degli inquilini e degli studenti, per coinvolgere le parti sociali nella definizione di questa tassa, così che non influisca pesantemente sulle tasche dei tantissimi studenti universitari che prendono in affitto una casa a Lecce.

Le mobilitazioni studentesche non si fermano qui: l’11 ottobre  Link-UdU Lecce e Sunia scenderanno in piazza “per riprenderci tutti quei diritti (per altro garantiti dalla Costituzione) che questi anni di tagli, riforme aberranti e politiche dissennate hanno provato a strapparci!” – dichiarano –

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy