• Gnudi
  • Scorza
  • Liguori
  • Miraglia
  • Ward
  • Coniglio
  • Pasquino
  • Paleari
  • Andreotti
  • Baietti
  • Chelini
  • Valorzi
  • Bonanni
  • Carfagna
  • Ferrante
  • Bonetti
  • Gelisio
  • Crepet
  • Leone
  • Rinaldi
  • De Leo
  • Napolitani
  • Barnaba
  • Catizone
  • Romano
  • Boschetti
  • de Durante
  • di Geso
  • Buzzatti
  • Cacciatore
  • Rossetto
  • Quarta
  • Bruzzone
  • Casciello
  • Alemanno
  • Tassone
  • De Luca
  • Antonucci
  • Cocchi
  • Romano
  • Meoli
  • Dalia
  • Algeri
  • Quaglia
  • Grassotti
  • Falco
  • Santaniello
  • Mazzone
  • Califano

Primo Maggio 2014: concerti, musei, last minute eventi primo maggio

Redazione Controcampus 1 Maggio 2014
R. C.
09/12/2021

Oggi primo maggio 2014 in molti ci chiedono cosa fare e dove andare per la Festa dei Lavoratori.



Qui una breve guida di tutti gli eventi primo maggio 2014 compresi i concerti

Primo Maggio 2014

Primo Maggio 2014

Per i più indecisi cercheremo di indicarvi gli eventi principali che ricorrono durante la Festa dei Lavoratori.

Una giornata che ricordiamo ha come scopo la rimembranza.

Ricordare gli obiettivi raggiunti dai lavoratori di tutto il mondo dal punto di vista economico e sociale.

Tra le conquiste principali raggiunte in campo lavorativo fu la riduzione della giornata lavorativa da 12 a 8 ore.

Dopo questo breve excursus, cerchiamo di capire quali sono i musei aperti in Italia il primo maggio 2014 e che prevedono un ingresso gratuito.

Primo Maggio 2014: Musei aperti gratis

Anche per il primo maggio 2014 il Ministero dei Beni Culturali ha deciso che resteranno aperti alcuni musei statali e siti archeologici. L’orario di chiusura verrà prolungato con chiusura prevista alle 23:00.

Ecco l’elenco completo dei musei aperti il primo maggio in Italia con ingresso gratuito:

ABRUZZO MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo d’arte sacra della MarsicaCelanoAQ8.30 – 19.30
Muse – Nuovo Museo di PaludiCelanoAQ8.00 – 14.00
Sezione Archeologica Castello Piccolomini di CelanoCelanoAQ9.00 – 20.00
Area Archeologica di AmiternumL’AquilaAQ9.00 – 20.00
Area Archeologica di Alba FucensMassa d’AlbeAQ9.00 – 20.00
Badia Santo Spirito al MorroneSulmonaAQ8.30 – 19.30
Areab Archeologica Ercole CurinoSulmonaAQ9.00 – 20.00
Museo Archeologico Nazionale “La Civitella”ChietiCH9.00 – 20.00
Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo – Villa FrigerjChietiCH9.00 – 20.00
Parco Archeologico di IuvanumMontenerodomoCH10.00 – 13.00 – 15.00 – 18.00
Abbazia San Clemente a CasauriaCastiglione a CasauriaPE8.30 – 19.30
Museo Nazionale Casa natale Gabriele D’AnnunzioPescaraPE8.30 – 19.30
Archivio di Stato di PescaraPescaraPE7.40 – 13.40
Museo Archeologico Nazionale d’AbruzzoCampliTE9.00 – 20.00
Archivio di Stato di TeramoTeramoTE8.00 – 20.00

BASILICATA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo Archeologico Nazionale di MetapontoBernaldaMT9.00 – 20.00
Area Archeologica di MetapontoBernaldaMT9.00 – un’ora prima del tramonto
Museo Archeologico Nazionale “Domenico Ridola”MateraMT9.00 – 20.00
Museo Nazionale Arte Medievale e Moderna della BasilicataMateraMT9.00 – 20.00
Museo Archeologico Nazionale della SiritidePolicoroMT9.00 – 20.00
Area Archeologica di Siris – HerakleiaPolicoroMT9.00 – un’ora prima del tramonto
Sede espositiva di Palazzo DucaleTricaricoMT9.00 – 14.00
Museo Archeologico Nazionale dell’alta Val d’AgriGrumento NovaPZ9.00 – 20.00
Area Archeologica di GrumentumGrumento NovaPZ9.00 – un’ora prima del tramonto
Museo Archeologico Nazionale del Melfese “Massimo Pallottino”MelfiPZ9.00 – 20.00
Sede espositiva di Palazzo De LietoMarateaPZ9.00 – 14.00
Museo Archeologico Nazionale di Muro LucanoMuro LucanoPZ14.00 – 20.00
Museo Archeologico Nazionale della Basilicata “Dinu Adamesteanu”PotenzaPZ9.00 – 20.00
Museo Archeologico di VenosaVenosaPZ9.00 – 20.00
Parco Archeologico di VenosaVenosaPZ9.00 – un’ora prima del tramonto

CALABRIA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo ArcheologicoAmendolaraCS9.00 – 19.30
Galleria Nazionale “Palazzo Arnone”CosenzaCS10.00 – 18.00
Museo Archeologico Statale di MiletoMiletoCS10.00 – 18.00
Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide – Cassano IonioSibariCS9.00 – 19.30
Parco Archeologico di Sibari – Cassano IonioSibariCS9.00 – 19.30
Museo di Torre CimalongaScaleaCS9.00 – 19.30
Parco Archeologico di LaosS. Maria del CedroCS10.00 – 19.00
Museo e Parco Archeologico Nazionale di Scolacium – RoccellettaBorgiaCZ9.00 – 19.30
Museo Archeologico LametinoLameziaCZ9.00 – 15.00
Castello Carlo VCrotoneKR9.00 – 19.30
Museo Archeologico NazionaleCrotoneKR9.00 – 19.30
Museo Archeologico e area archeologica di Capo ColonnaCrotoneKR9.00 – 19.30
Chiesa di San FrancescoGeraceRC9.30 -12.45 / 15.00 – 19.00
Villa Romana del NaniglioGioiosa JonicaRC9.00 – 15.00
Museo Nazionale e Parco Archeologico di Locri EpizefiriLocriRC9.00 – 19.30
Area Archeologica (Monasterace Marina)MonasteraceRC9.00 – 19.30
Museo Archeologico Nazionale di Reggio CalabriaReggio CalabriaRC9.00 – 19.30
Museo e Parco Archeologico di RosarnoRosarnoRC9.00 – 19.30
La Cattolica di StiloStiloRC9.00 – 19.00
Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” – Vibo ValentiaVibo ValentiaVV9.00 – 19.30

CAMPANIA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
AntiquariumArianoAV8.00 – 14.00
Giardini del Castello NormannoArianoAV8.00 – 14.00
Area Archeologica dell’AnfiteatroAvellaAV8.00 – 20.00
Area Archeologica della Necropoli Monumentale in località CasaleAvellaAV8.00 – 20.00
AntiquariumAvellaAV8.00 – 20.00
Ex Carcere BorbonicoAvellinoAV8.00 – 20.00
Archivio di Stato di AvellinoAvellinoAV8.00 – 20.00
Palazzo dell’ex Dogana dei GraniAtripaldaAV8.00 – 20.00
Villa romana di San Giovanni in PalcoLauroAV8.00 – 20.00
Biblioteca Statale di MontevergineMercoglianoAV8.00 – 14.00
Area Archeologica “Antica Aeclanum”Mirabella EclanoAV9.00 – un’ora prima del tramonto
Teatro RomanoBeneventoBN7.30 – 19.00
Sezione Paleontologica ex Convento San FeliceBeneventoBN9.00 – 20.00
Archivio di Stato di BeneventoBeneventoBN9.00 – 20.30
Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino e della Torre antistante al CastelloMontesarchioBN9.00 – 20.00
Museo e Antiquarium “Antica Telesia”San Salvatore TelesinoBN8.00 – 14.00
Museo Archeologico dell’antica AllifaeAlifeCE8.00 – 20.00
Anfiteatro romano, Foro romano, Criptoportico e Mausoleo degli Acilii GlabrionesAlifeCE8.00 – 20.00
Castello AragoneseCalvi RisortaCE9.00 – 15.00
Teatro dell’antica CalesCalvi RisortaCE9.00 – 15.00
Palazzo Reale (Reggia di Caserta) – AppartamentiCasertaCE8.30 – 19.30 (ultimo ingresso ore 19.00)
Archivio di Stato di CasertaCasertaCE8.00 – 14.00
Museo Archeologico dell’antica CalatiaMaddaloniCE9.00 – 20.00
Anfiteatro CampanoSanta Maria Capua VetereCE9.00 – 19.00
Museo Antica CapuaSanta Maria Capua VetereCE9.00 – 19.00
MitreoSanta Maria Capua VetereCE9.00 – 19.00
Officina dei BronziSanta Maria Capua VetereCE9.00 – 19.00
Domus di via degli OrtiSanta Maria Capua VetereCE9.00 – 19.00
Domus di ConfuleiusSanta Maria Capua VetereCE9.00 – 19.00
Teatro Romano e Sala espositivaSessa AuroncaCE8.00 – 20.00
Museo Archeologico statale dell’antica AtellaSuccivoCE8.30 – 19.30
Museo Archeologico di Teanum SidicinumTeanoCE8.30 – 19.30
Teatro RomanoTeanoCE8.30 – 19.30
Scavi di StabiaCastellamare di StabiaNA8.30 – un’ora prima del tramonto
Museo Archeologico dei Campi Flegrei – Castello di BaiaBacoliNA9.00 – 20.00 (ultimo ingresso ore 19.00)
Parco Archeologico di Baia – TermeBacoliNA9.00 – un’ora prima del tramonto (ultimo ingresso ore 18.20)
Scavi e Antiquarium NazionaleBoscorealeNA8.30 – 18.30 (chiusura biglietteria ore 17.30)
Villa JovisCapriNA10.00 – 16.00
Certosa di San GiacomoCapriNA8.30 – 19.30
Scavi di ErcolanoErcolanoNA8.30 – 18.30 (chiusura biglietteria ore 17.30)
Anfiteatro FlavioPozzuoliNA9.00 – 18.00
Parco Archeologico di CumaPozzuoliNA9.00 – un’ora prima del tramonto (ultimo ingresso ore 18.20)
Museo Archeologico NazionaleNapoliNA9.00 – 20.00 (ultimo ingresso ore 19.00)
Palazzo RealeNapoliNA9.00 – 19.00
Tomba di VirgilioNapoliNA8.00 – 14.00
Real Bosco di CapodimonteNapoliNA9.00 – un’ora prima del tramonto
Museo di San MartinoNapoliNA8.30 – 19.30
Museo di Villa PignatelliNapoliNA8.30 – 19.30
Museo di CapodimonteNapoliNA8.30 – 19.30
Castel Sant’ElmoNapoliNA8.30 – 19.30
Complesso Monumentale dei GirolaminiNapoliNA8.00 – 20.00
Archivio di Stato di NapoliNapoliNA9.00 – 14.00 (ultimo ingresso ore 13.30)
Museo Duca di MartinaNapoliNA8.30 – 19.30
Biblioteca Nazionale di Napoli – Vittorio Emanuele IIINapoliNA9.30 – 18.30
Biblioteca Universitaria di NapoliNapoliNA8.00 – 14.00
Soprintendenza Archivistica per la Campania – Palazzo MariglianoNapoliNA8.00 – 14.00
Museo Storico ArcheologicoNolaNA9.00 – 19.30
Scavi di PompeiPompeiNA8.30 – 18.30 (chiusura biglietteria ore 17.00) a pagamento
Scavi di OplontiTorre AnnunziataNA8.30 – 18.30 (chiusura biglietteria ore 17.30)
Parco Archeologico di VeliaAsceaSA9.00 – 18.00
Museo Archeologico Nazionale dell’antica VolceiBuccinoSA9.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00
Museo Archeologico Nazionale di PaestumCapaccioSA8.30 – 19.30 (ultimo ingresso ore 18.45)
Area Archeologica PaestumCapaccioSA8.45 – 18.00 (la biglietteria chiude un’ora prima)
Museo Archeologico Nazionale di Eboli e della Media Valle del SeleEboliSA7.30 – 19.30
Antiquarium ed Area ArcheologicaMinoriSA8.00 – 20.00
Area Archeologica della necropoli monumentale in località PizzoneNoceraSA8.00 – 14.00
Museo Archeologico NazionalePontecagnanoSA9.00 – 19.00
Palazzo FioreSalernoSA8.00 – 20.00
Archivio di Stato di SalernoSalernoSA9.30 – 21.30
Museo Diocesano “San Matteo”SalernoSA8.00 – 20.00
Museo Archeologico Nazionale della Valle del SarnoSarnoSA9.00 – 19.00

EMILIA ROMAGNA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Pinacoteca NazionaleBolognaBO8.30 – 19.30
Pinacoteca Nazionale di Bologna in Palazzo Pepoli CampograndeBolognaBO8.30 – 19.30
Archivio di Stato di BolognaBolognaBO8.30 – 18.30 (ultimo ingresso ore 18.00)
Biblioteca Universitaria di BolognaBolognaBO12.00 – 18.00 (ultimo ingresso ore 17.15)
Museo Nazionale Etrusco di MarzabottoMarzabottoBO9.00 – 18.30
Area Archeologica di MarzabottoMarzabottoBO8.00 – 19.00
Casa PascoliSan Mauro PascoliFC9.30 – 12.30 / 16.00 – 18.00 ingresso a apagamento € 2
Museo Archeologico Nazionale di SarsinaSarsinaFC8.30 – 13.30 / 15.00 – 19.00
Abbazia di Pomposa e Museo PomposianoCodigoroFE8.30 – 19.30 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Museo Archeologico Nazionale di FerraraFerraraFE9.30 – 19.30 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Pinacoteca Nazionale di FerraraFerraraFE8.00 – 14.00
Casa RomeiFerraraFE13.15 – 18.45
Museo Lapidario EstenseModenaMO9.00 – 19.00
Archivio di Stato di ModenaModenaMO9.30 – 18.30
Biblioteca Estense UniversitariaModenaMO14.00 – 19.00
Palazzo DucaleSassuoloMO9.00 – 19.00
Museo Nazionale del Castello MalaspinaBobbioPC11.00 – 17.00
Area Archeologica e Antiquarium di VeleiaLugagnano Val d’ArdaPC9.00 – 19.00
Castello di TorrechiaraLanghiranoPR8.30 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.30)
Camera di San PaoloParmaPR8.30 – 19.30
Galleria Nazionale di ParmaParmaPR8.30 – 19.30
Museo Archeologico Nazionale di ParmaParmaPR13.00 – 19.00 (ultimo ingresso ore 18.30)
Teatro FarneseParmaPR8.30 – 19.30
Palazzo Milzetti – Museo Nazionale dell’età neoclassica in RomagnaFaenzaRA8.30 – 19.30 (ultimo ingresso ore 18.30)
Basilica di Sant’Apollinare in ClasseRavennaRA8.30 – 19.30 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Battistero degli ArianiRavennaRA8.30 – 19.00
Mausoleo di TeodericoRavennaRA8.30 – 19.30 (chiusura biglietteria ore 18.30)
Museo Nazionale di RavennaRavennaRA8.30 – 19.30 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Palazzo di TeodoricoRavennaRA8.30 – 19.00
Villa Romana di RussiRussiRA9.00 – 19.00
Castello di Canossa e Museo Nazionale “Naborre Campanini”CanossaRE9.00 – 12.30 / 15.00 – 19.00 (ingresso a pagamento € 3.00)
Fortezza di San LeoRiminiRN9.30 – 19.45 (ingresso a pagamento € 8.00)

FRIULI VENEZIA GIULIA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo Storico del Castello di MiramareTriesteTS9.00 – 19.00
Antiquaria e Teatro RomanoTriesteTS9.00 – 15.00
Biblioteca Stelio CriseTriesteTS8.30 – 13.30
Museo archeologico Nazionale di Cividale del FriuliCividaleUD8.30 – 19.30
Museo archeologico Nazionale di Aquileia e aree archeologicheAquileiaUD8.30 – 19.30
Museo Paleocristiano di AquileiaAquileiaUD8.30 – 13.45

LAZIO MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo Archeologico Nazionale G. Carettoni di CassinoCassinoFR9.00 – 19.00
Museo Archeologico NazionaleFormiaLT8,30 – 19.30
Area Archeologica Tomba di CiceroneFormiaLT9.00 – 19.00
Comprensorio Archeologico di MinturnaeMinturnoLT9.00 – 19.00
Parco Nazionale del CirceoSabaudiaLT8.00 – 14.00
Museo Archeologico Nazionale e Area ArcheologicaSperlongaLT8.30 – 19.30
Museo Archeologico di Lucus FeroniaeCapenaRM8.30 – 14.00 (chiusura biglietteria ore 13.00)
Museo Nazionale Cerite e Necropoli della BanditacciaCerveteriRM8.30 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Museo Archeologico NazionaleCivitavecchiaRM8.30 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Biblioteca del Monumento Nazionale di GrottaferrataGrottaferrataRM8.00 – 14.00
Villa di Orazio – Area ArcheologicaLicenzaRM9.00 – 19.30
Museo delle navi romaneNemiRM9.00 – 19.00
Museo Archeologico Nazionale PrenestinoPalestrinaRM9.00 – 20.00
Area Archeologica del Santuario della Fortuna PrimigeniaPalestrinaRM9.00 – 18.30
Biblioteca di Archeologia e Storia dell’ArteRomaRM9.30 – 15.30
Galleria SpadaRomaRM8.30 – 19.00
Galleria CorsiniRomaRM8.30 – 19.00
Galleria BorgheseRomaRM9.00 – 19.00 – (Prenotazione obbligatoria tel. 06.32810 oppure www.ticketeria.it )
Museo della Via OstienseRomaRM9.00 – 14.00
Museo Nazionale del Palazzo di VeneziaRomaRM8.30 – 18.30
Museo Nazionale degli Strumenti MusicaliRomaRM9.00 – 18.30
Istituto Nazionale per la Grafica, Museo dell’Istituto e Palazzo PoliRomaRM8.30 – 19.30
Istituto Nazionale per la DemoetnoantropologiaRomaRM8.30 – 19.30
Museo Nazionale d’Arte Orientale “Giuseppe Tucci”RomaRM9.00 – 19.30 (ultimo ingresso ore 19.00)
Museo Nazionale Preistorico Etnografico “L. Pigorini”RomaRM9.00 – 19.00 (chiusura biglietteria ore 18.30)
Museo Nazionale Romano alle Terme di DioclezianoRomaRM9.00 – 19.45 (chiusura biglietteria ore 18.45)
Museo Nazionale Romano Palazzo AltempsRomaRM9.00 – 14.00
Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di RomaRomaRM8.30 – 19.30 (aperto solo il museo con eslusione delle mostre e delle aree verdi)
Biblioteca di Storia Moderna e ContemporaneaRomaRM9.00 – 14.30
Archivio Centrale dello StatoRomaRM9.00 – 20.00
Crypta BalbiRomaRM9.00 – 14.00
MalborghettoRomaRM10.00 – 16.00
Museo Nazionale Romano a Palazzo MassimoRomaRM9.00 – 19.45 (chiusura biglietteria ore 18.45)
Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e Villa PoniatowskyRomaRM8.30 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Area Archeologica di GabiiRomaRM10.00 – 16.00
Museo Nazionale dell’Alto MedioevoRomaRM9.00 – 14.00
Villa dei QuintiliRomaRM9.00 – 19.15
Necrppoli di Porto a FiumicinoRomaRM10.00 – 16.00
Scavi di Ostia anticaRomaRM8.30 – 19.15 (chiusura biglietteria ore 18.15)
Archivio di Stato di RomaRomaRM9.00 – 15.00
Archivio di Stato CentraleRomaRM9.00 – 20.00
Area Archeologica di VeioRoma – VeioRM8.30 – 14.00 (chiusura biglietteria ore 13.00)
Antiquarium di PyrgiSanta SeveraRM8.30 – 14.00 (chiusura biglietteria ore 13.00)
Villa d’EsteTivoliRM8.30 – 19.45
Area Archeologica di Villa AdrianaTivoliRM9.00 – 19.30 (Antiquarium del Canovo 10.00 – 19.00)
Area archeologica di VolsiniiBolsenaVT8.30 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Palazzo FarneseCaprarolaVT8.30 – 19.45
Museo Archeologico dell’Agro Falisco e Forte SangalloCivita CastellanaVT8.30 – 14.00 (chiusura biglietteria ore 13.00)
Palazzo AltieriOriolo RomanoVT8.30 – 19.45
Museo Archeologico Nazionale di VulciMontalto di CastroVT8.30 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Area Archeologica di SutriSutriVT8.30 – 14.00 (chiusura biglietteria ore 13.00)
Museo Archeologico Nazionale e NecropoliTarquiniaVT8.30 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Museo Nazionale ArcheologicoTuscaniaVT8.30 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Museo Nazionale Etrusco – Rocca AlbornozViterboVT8.30 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Area Archeologica di FerentoViterboVT8.30 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00)

LIGURIA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014 
Museo della Preistoria e del Tigullio ChiavariChiavariGE8.30 – 19.30
Galleria Nazionale – Palazzo SpinolaGenovaGE8.30 – 19.30
Museo di Palazzo RealeGenovaGE8.30 – 19.30
Archivio di stato di GenovaGenovaGE8.30 – 13.30
Biblioteca Universitaria di GenovaGenovaGE8.30 – 13.30
Museo Preistorico dei “Balzi Rossi” e Area ArcheologicaVentimigliaIM8.30 – 19.30
Area Archeologica di Albintimilium NerviaVentimigliaIM10.00 – 16.00
Sistema Museale e Area Archeologica della città di LunaOrtonovoSP8.30 – 19.30
Villa Romana del Varignano VecchioPortovenereSP10.00 – 16.00

LOMBARDIA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Santuario SpineraBrenoBS10.00 – 12.00 / 14.30 – 18.00
Parco Nazionale Incisioni RupestriCapo di PonteBS8.30 – 19.30
Parco Archeologico Nazionale dei Massi di CemmoCapo di PonteBS8.30 – 19.00
Parco Archeologico del teatro e dell’anfiteatroCividate CamunoBS9.00 – 13.00
Museo Archeologico Nazionale della Valle CamonicaCividate CamunoBS8.30 – 19.00
Villa Romana e AntiquariumDesenzano del GardaBS8.30 – 19.30
Castello Scaligero di SirmioneSirmioneBS8.30 – 19.30 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Grotte di Catullo e AntiquariumSirmioneBS8.30 – 19.30
Area Archeologica e AntiquariumPalazzo PignanoCR8.30 – 17.30
Palazzo DucaleMantovaMN8.15 – 19.15 (ultimo ingresso ore 18.20)
Museo della Certosa di PaviaPaviaPV9.00 -12.00 / 14.30 – 17.30
Biblioteca Universitaria di PaviaPaviaPV8.00 – 14.00
Museo Archeologico Nazionale della LomellinaVigevanoPV14.00 – 19.00
Parco Archeologico e AntiquariumCastelseprioVA8.30 – 19.30

MARCHE MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo Archeologico Nazionale delle MarcheAnconaAN8.30 – 19.30
Museo Archeologico Statale di ArceviaArceviaAN8.30 – 19.30
Antiquarium statale di NumanaNumanaAN8.30 – 19.30
Rocca Roveresca di SenigalliaSenigalliaAN8.30 – 19.30 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Museo Archeologico Statale – Ascoli PicenoAscoli PicenoAP8.30 – 19.30
Museo Archeologico Statale di CingoliCingoliMC8.30 – 13.30
Museo Archeologico Statale di UrbisagliaUrbisagliaMC8.30 – 13.30
Rocca Demaniale di GradaraGradaraPU8.30 – 19.20 (chiusura biglietteria ore 18.00)
Archivio di Stato di Pesaro – Sez. di FanoFanoPU8.00 – 17.30
Galleria Nazionale delle MarcheUrbinoPU8.30 – 19.20 (chiusura biglietteria ore 18.00)
LapidarioUrbinoPU8.30 – 19.20 (chiusura biglietteria ore 18.00)
Archivio di Stato di Pesaro – Sez. di UrbinoUrbinoPU8.00 – 14.00

MOLISE MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo SanniticoCampobassoCB8.00 – 20.00
Museo Palazzo PistilliCampobassoCB8.00 – 20.00
Palazzo JapoceCampobassoCB8.00 – 20.00
CastelloCivitacampomaranoCB8.00 – 20.00
Castello di CapuaGambatesaCB8.00 – 20.00
Anfiteatro RomanoLarinoCB8.00 – 20.00
Area Archeologica di AltiliaSepinoCB8.00 – 20.00
Museo di AltiliaSepinoCB8.00 – 20.00
Complesso Monumentale di S. Vincenzo a VolturnoCastel S. VincenzoIS8.00 – 20.00
Museo del PaleoliticoIserniaIS8.00 – 20.00
Museo S. Maria delle MonacheIserniaIS8.00 – 14.00
Area Archeologica di PietrabbondantePietrabbondanteIS8.00 – 20.00
Museo Archeologico di S. ChiaraVenafroIS8.00 – 20.00
Museo Nazionale del Molise in Castello PandoneVenafroIS8.00 – 20.00

PIEMONTE MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Forte di GaviGaviAL9.30 – 15.30
Area archeologica della Città romana di LibarnaSerravalle ScriviaAL8.30 – 19.30
Canonica Regolare di Santa Maria di VezzolanoAlbugnanoAT9.30 – 18.00
Area archeologica della Città romana di Augusta BagiennorumBene VagiennaCNdall’alba al tramonto
Castello di Serralunga d’AlbaSerralunga d’AlbaCN11.00 – 13.00 / 14.00 – 18.00
Castello di RacconigiRacconigiCN9.00 – 19.00
Parco di RacconigiRacconigiCN10.00 – 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00)
Castello di AglièAglièTO8.30 – 19.30
Area archeologica della Città romana di IndustriaMonteu da PoTO8.30 – 19.00
Anfiteatro romano di SegusioSusaTO10.00 – 16.00
Polo Reale (Palazzo Reale, Armeria Reale, Galleria Sabauda, Museo Archeologico, Biblioteca Reale)TorinoTO8.30 – 19.30 (Biblioteca Reale chiusura ore 19.00)
Villa della ReginaTorinoTO9.00 – 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00)
Palazzo CarignanoTorinoTO9.00 – 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00)
Biblioteca Universitaria di TorinoTorinoTO8.00 – 19.00
Archivio di Stato di TorinoTorinoTO9.00 – 19.30

PUGLIA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo Nazionale Archeologico di AltamuraAltamuraBA8.30 – 19.30
Castello Svevo di BariBariBA8.30 – 19.30 (chiusura biglietteria ore 18.30)
Palazzo SimiBariBA8.00 – 20.00
Cittadella della Cultura ( Archivio di Stato di Bari – Biblioteca Nazionale)BariBA8.00 – 14.00
Palazzo Sagges sede della Soprintendenza archivistica della PugliaBariBA8.45 – 19.45
Archivio di Stato di BariBariBA8.00 – 14.00
Palazzo SinesiCanosa di PugliaBA8.00 – 14.00
Museo Nazionale Archeologico di Gioia del ColleGioia del ColleBA8.30 – 19.30
Area Archeologica di Monte SannaceGioia del ColleBA9.00 – 15.00
Museo Nazionale “Jatta”Ruvo di PugliaBA8.00 – 14.00
Galleria Nazionale della Puglia “Girolamo e Rosaria Devanna”BitontoBA8.00 – 20.00
Area Archeologica di S. Pietro degli SchiavoniBrindisiBR9.00 – 21.00
Archivio di Stato di BrindisiBrindisiBR9.00 – 20.00 (ultimo ingresso ore 19.00)
Centro di Doc. MessapicaOriaBR15.00 – 21.00
Museo Nazionale Archeologico di Egnazia “G. Andreassi”FasanoBR8.30 – 19.30
Area Archeologica di EgnaziaFasanoBR8.30 – 19.15
Castello di TraniTraniBT8.30 – 19.30 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Castel del MonteAndriaBT10.15 -19.45
Antiquarium e Area Archeologica di Canne della BattagliaBarlettaBT8.00 – 19.30
Parco ArcheologicoAscoli SatrianoFG8.00 – 20.00
Archivio di Stao di FoggiaFoggiaFG8.30 – 19.30
Museo Nazionale Archeologico di ManfredoniaManfredoniaFG8.00 – 20.00
Castello di CopertinoCopertinoLE16.00 – 22.00
Museo Nazionale ArcheologicoTarantoTA8.30 – 19.30

SARDEGNA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo archeologico Nazionale di CagliariCagliariCA9.00 – 20.00
Spazio San PancrazioCagliariCA9.00 – 20.00
Pinacoteca Nazionale di CagliariCagliariCA9.00 – 20.00
Biblioteca Universitaria di CagliariCagliariCA8.00 – 20.00
Archivio di Stato di CagliariCagliariCA8.30 – 19.30
Compendio Garibaldino di CapreraLa MaddalenaOT9.00 – 20.00
Antiquarium TurritanoPorto TorresSS8.00 – 20.00
Museo archeologico Nazionale G.AsproniNuoroNU8.00 – 14.00
Museo Nazionale Archeologico Etnografico G. A. SannaSassariSS8.00 – 20.00
Biblioteca Universitaria di SassariSassariSS9.00 – 15.00

SICILIA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Archivio di Stato di CataniaCataniaRG8.30 – 19.00
Archivio di Stato di Ragusa – Sez. di ModicaModicaRG9.00 – 15.00
Archivio di Stato di Siracusa – Sez. di NotoNotoSR8.00 – 19.30

TOSCANA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo delle Arti e Tradizioni Popolari dell’Alta Valle del Tevere (Palazzo Taglieschi)AnghiariAR8.30 – 19.30
Area Archeologica Tumulo del Sodo Melone II e Tumulo della CannucciaCortonaAR8.30 – 13.30
Museo di Casa VasariArezzoAR8.30 – 19.30
Museo Archeologico Statale “C.Clinio Mecenate”ArezzoAR8.30 – 19.30
Museo Nazionale d’Arte Medievale e ModernaArezzoAR8.30 – 19.30
Cappella Bacci – Affreschi di Piero della FrancescaArezzoAR9.00 – 19.00
Ex Abbazia di San Salvatore a SoffenaCastelfranco di SopraAR8.00 – 14.00
Cenacolo di Andrea del SartoFirenzeFI8.15 – 13.50
Giardini di BoboliFirenzeFI8.15 – 18.30
Parco di Villa il VentaglioFirenzeFI8.30 – 19.30
Complesso monumentale “Le Pagliere” – Giardino delle ex Scuderie RealiFirenzeFI8.30 – 19.30
Museo Archeologico NazionaleFirenzeFI8.30 – 19.00
Museo della Casa Fiorentina Antica – Palazzo DavanzatiFirenzeFI8.15 – 13.50
Museo Nazionale del BargelloFirenzeFI8.15 – 13.50
Villa Medicea della PetraiaFirenzeFI8.15 – 18.30
Giardino della Villa a CastelloFirenzeFI8.15 – 18.30
Biblioteca Nazionale CentraleFirenzeFI9.00 – 19.00
Biblioteca Medicea LaurenzianaFirenzeFI9.00 – 15.00
Museo dell’Opificio delle Pietre DureFirenzeFI8.30 – 19.30
Villa Medicea e Museo storico della caccia e del territorioCerreto GuidiFI8.15 – 19.00
Area Archeologica di VetuloniaCastiglione della PescaiaGR8.30 – 19.30
Area Archeologica di RoselleGrossetoGR8.30 – 19.00
Archivio di Stato di GrossetoGrossetoGR8.15 – 19.30
Museo Archeologico Nazionale di Cosa località AnsedoniaOrbetelloGR8.30 – 19.30
Archivio di Stato di LivornoLivornoLI9.00 – 19.00
Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche – “Villa di San Martino”PortoferraioLI8.30 – 19.30 (ultimo ingresso ore 19.00)
Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche – “Palazzina dei Mulini”PortoferraioLI8.30 – 19.30 (ultimo ingresso ore 19.00)
Museo Nazionale di Villa GuinigiLuccaLU8.30 – 19.30 (ultimo ingresso ore 19.00)
Museo Nazionale di Palazzo MansiLuccaLU8.30 – 19.30 (ultimo ingresso ore 19.00)
Archivio di Stato di LuccaLuccaLU7.30 – 19.30
Museo Nazionale della Certosa Monumentale di PisaCalciPI8.30 – 13.30 (ultimo ingresso ore 13.00)
Museo Nazionale di Palazzo RealePisaPI8.30 – 13.30 (ultimo ingresso ore 13.00)
Museo Nazionale di San MatteoPisaPI8.00 – 19.30 (ultimo ingresso ore 19.00)
Museo Nazionale di Casa GiustiMonsummano TermePT8.30 – 13.30
Complesso Monumentale (Ex Chiesa del Tau, Fortezza di Santa Barbara, Ex Oratorio di San Desiderio)PistoiaPT8.30 – 13.30
Villa Medicea e Museo della natura mortaPoggio a CaianoPO8.15 – 18.30
Area Archeologica di MontefortiniCarmignano (PO)8.00 – 20.00
Museo Archeologico Nazionale, Sala Mostre presso l’ex Casa del Fascio, Tomba del Leone località Poggio Renzo, Tomba della Pellegrina località MontebelloChiusiSIMuseo 9.00 – 20.00; Tomba della Scimmia e Tomba della Pellegrina visite alle ore 11.00 e alle ore 16.00
Eremo di San LeonardoMonteriggioniSI9.30 – 15.30
Pinacoteca NazionaleSienaSI8.10 – 14.00 (chiusura biglietteria ore 13.30)
Archivio di Stato di SienaSienaSI8.30 – 19.00 (ultimo ingresso ore 18.30)

UMBRIA MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Tempietto sul ClitunnoCampello sul ClitunnoPG8.15 – 19.45
Mausoleo c.d. Pomponio GrecinoGubbioPG8.30 – 19.30
Teatro Romano e AntiquariumGubbioPG8.30 – 19.30
Palazzo DucaleGubbioPG8.30 – 19.30
Museo Archeologico Nazionale dell’UmbriaPerugiaPG8.30 – 19.30
Ipogeo dei VolumniPerugiaPG9.00 – 18.30
Galleria Nazionale dell’UmbriaPerugiaPG8.30 – 19.30
Castello BufaliniSan GiustinoPG8.30 – 19.30
Museo Archeologico Statale di SpoletoSpoletoPG8.30 – 19.30
Museo del Ducato di SpoletoSpoletoPG9.30 – 19.30
Rocca AlbornozianaSpoletoPG9.30 – 19.30
Archivio di StatoTerniTR15.00 – 20.00
Museo Archeologico NazionaleOrvietoTR8.30 – 19.30
Necropoli Etrusca di Crocifisso del TufoOrvietoTR8.30 – 19.30
Area Archeologica di CarsulaeSangeminiTR8.30 – 19.30

VENETO MUSEI APERTI PRIMO MAGGIO 2014
Museo Nazionale AtestinoEstePD8.30 – 19.30
Museo Archeologico Nazionale di AdriaAdriaRO8.30 – 19.30
Museo Archeologico Nazionale di Fratta PolesineFratta PolesineRO8.30 – 19.30
Archivio di Stato di RovigoRovigoRO9.00 – 18.00
Basilica paleocristiana e complesso tardo-anticoConcordia SagittariaVE8.30 – 19.30
Museo Nazionale ConcordiesePortogruaroVE8.30 – 19.30
Museo Archeologico Nazionale di AltinoQuarto d’AltinoVE8.30 – 19.30
Museo Nazionale di Villa PisaniStraVE9.00 – 20.00 (chiusura biglietteria ore 19.00)
Gallerie dell’AccademiaVeneziaVE8.15 – 19.15
Biblioteca Nazionale Marciana – Sala del SansovinoVeneziaVE10.00 – 19.00
Archivio di Stato di VeneziaVeneziaVE8.30 – 18.30
Villa del BeneDolcèVR14.30 – 19.00

Primo Maggio 2014 Eventi in tutta Italia

1 maggio dove andare? Se siete ancora indecisi qui vi proponiamo tutti gli eventi in Italia divisi regione per regione, città per città. Da Milano a Napoli, dal Nord al Sud.

Scarica e leggi gratis da qui: primo maggio 2014 eventi in Italia

Primo Maggio 2014: Concerti a Milano e a Torino

Oltre il concerto primo maggio 2014 a Roma e a Taranto, qui vi indichiamo altre due manifestazioni altrettanto importanti che si svolgono oggi a Milano e a Torino.

Il concerto primo maggio 2014 a Milano s’intitola “Concerto in Barona”. Da quest’anno prende avvio l’iniziativa e si terrà ai giardini pubblici di via Zumbini. Prevista una giornata di grande musica con la performance di 14 band musicali. Un evento che cercherà di racchiudere tutti i gusti dal rock al pop.

Il concerto primo maggio 2014 a Torino s’intitola il Torino jazz Festival, alla sua terza edizione, è in programma dal 25 aprile fino ad oggi. I cantanti previsti sul palco di piazza Castello Diane Schuur sono: il chitarrista Al Di Meola, Enzo Evitabile e i Bottari di Portico, i duetti di Uri Caine e Dave Dougles e di Kenny Barron e Dave Holland.

Saranno presenti per il primo Primo Maggio 2014 anche i Taranta Nera. Ospiti Baba Sissoko, Kandi Guira e Kalifa Kone e Paolo Fresu Quintet. Per i musicisti ci saranno: il trombettista franco-libanese Ibrahim Maaloufe e il bassista canadese Alain Caron. Elio e le Storie Tese concluderanno il concerto.

Un altro concerto del Primo Maggio 2014 è previsto a Torino per il primo maggio quello di Robbie Williams al PalaOlimpico Isozaki. 

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Redazione Controcampus Controcampus è Il magazine più letto dai giovani su: Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro. Controcampus nasce nell’ottobre 2001 con la missione di affiancare con la notizia e l’informazione, il mondo dell’istruzione e dell’università. Il suo cuore pulsante sono i giovani, menti libere e non compromesse da nessun interesse di parte. Il progetto è ambizioso e Controcampus cresce e si evolve arricchendo il proprio staff con nuovi giovani vogliosi di essere protagonisti in un’avventura editoriale. Aumentano e si perfezionano le competenze e le professionalità di ognuno. Questo porta Controcampus, ad essere una delle voci più autorevoli nel mondo accademico. Il suo successo si riconosce da subito, principalmente in due fattori; i suoi ideatori, giovani e brillanti menti, capaci di percepire i bisogni dell’utenza, il riuscire ad essere dentro le notizie, di cogliere i fatti in diretta e con obiettività, di trasmetterli in tempo reale in modo sempre più semplice e capillare, grazie anche ai numerosi collaboratori in tutta Italia che si avvicinano al progetto. Nascono nuove redazioni all’interno dei diversi atenei italiani, dei soggetti sensibili al bisogno dell’utente finale, di chi vive l’università, un’esplosione di dinamismo e professionalità capace di diventare spunto di discussioni nell’università non solo tra gli studenti, ma anche tra dottorandi, docenti e personale amministrativo. Controcampus ha voglia di emergere. Abbattere le barriere che il cartaceo può creare. Si aprono cosi le frontiere per un nuovo e più ambizioso progetto, per nuovi investimenti che possano demolire le barriere che un giornale cartaceo può avere. Nasce Controcampus.it, primo portale di informazione universitaria e il trend degli accessi è in costante crescita, sia in assoluto che rispetto alla concorrenza (fonti Google Analytics). I numeri sono importanti e Controcampus si conquista spazi importanti su importanti organi d’informazione: dal Corriere ad altri mass media nazionale e locali, dalla Crui alla quasi totalità degli uffici stampa universitari, con i quali si crea un ottimo rapporto di partnership. Certo le difficoltà sono state sempre in agguato ma hanno generato all’interno della redazione la consapevolezza che esse non sono altro che delle opportunità da cogliere al volo per radicare il progetto Controcampus nel mondo dell’istruzione globale, non più solo università. Controcampus ha un proprio obiettivo: confermarsi come la principale fonte di informazione universitaria, diventando giorno dopo giorno, notizia dopo notizia un punto di riferimento per i giovani universitari, per i dottorandi, per i ricercatori, per i docenti che costituiscono il target di riferimento del portale. Controcampus diventa sempre più grande restando come sempre gratuito, l’università gratis. L’università a portata di click è cosi che ci piace chiamarla. Un nuovo portale, un nuovo spazio per chiunque e a prescindere dalla propria apparenza e provenienza. Sempre più verso una gestione imprenditoriale e professionale del progetto editoriale, alla ricerca di un business libero ed indipendente che possa diventare un’opportunità di lavoro per quei giovani che oggi contribuiscono e partecipano all’attività del primo portale di informazione universitaria. Sempre più verso il soddisfacimento dei bisogni dei nostri lettori che contribuiscono con i loro feedback a rendere Controcampus un progetto sempre più attento alle esigenze di chi ogni giorno e per vari motivi vive il mondo universitario. La Storia Controcampus è un periodico d’informazione universitaria, tra i primi per diffusione. Ha la sua sede principale a Salerno e molte altri sedi presso i principali atenei italiani. Una rivista con la denominazione Controcampus, fondata dal ventitreenne Mario Di Stasi nel 2001, fu pubblicata per la prima volta nel Ottobre 2001 con un numero 0. Il giornale nei primi anni di attività non riuscì a mantenere una costanza di pubblicazione. Nel 2002, raggiunta una minima possibilità economica, venne registrato al Tribunale di Salerno. Nel Settembre del 2004 ne seguì la registrazione ed integrazione della testata www.controcampus.it. Dalle origini al 2004 Controcampus nacque nel Settembre del 2001 quando Mario Di Stasi, allora studente della facoltà di giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Salerno, decise di fondare una rivista che offrisse la possibilità a tutti coloro che vivevano il campus campano di poter raccontare la loro vita universitaria, e ad altrettanta popolazione universitaria di conoscere notizie che li riguardassero. Il primo numero venne diffuso all’interno della sola Università di Salerno, nei corridoi, nelle aule e nei dipartimenti. Per il lancio vennero scelti i tre giorni nei quali si tenevano le elezioni universitarie per il rinnovo degli organi di rappresentanza studentesca. In quei giorni il fermento e la partecipazione alla vita universitaria era enorme, e l’idea fu proprio quella di arrivare ad un numero elevatissimo di persone. Controcampus riuscì a terminare le copie date in stampa nel giro di pochissime ore. Era un mensile. La foliazione era di 6 pagine, in due colori, stampate in 5.000 copie e ristampa di altre 5.000 copie (primo numero). Come sede del giornale fu scelto un luogo strategico, un posto che potesse essere d’aiuto a cercare fonti quanto più attendibili e giovani interessati alla scrittura ed all’ informazione universitaria. La prima redazione aveva sede presso il corridoio della facoltà di giurisprudenza, in un locale adibito in precedenza a magazzino ed allora in disuso. La redazione era quindi raccolta in un unico ambiente ed era composta da un gruppo di ragazzi, di studenti (oltre al direttore) interessati all’idea di avere uno spazio e la possibilità di informare ed essere informati. Le principali figure erano, oltre a Mario Di Stasi: Giovanni Acconciagioco, studente della facoltà di scienze della comunicazione Mario Ferrazzano, studente della facoltà di Lettere e Filosofia Il giornale veniva fatto stampare da una tipografia esterna nei pressi della stessa università di Salerno. Nei giorni successivi alla prima distribuzione, molte furono le persone che si avvicinarono al nuovo progetto universitario, chi per cercarne una copia, chi per poter partecipare attivamente. Stava per nascere un nuovo fenomeno mai conosciuto prima, Controcampus, “il periodico d’informazione universitaria”. “L’università gratis, quello che si può dire e quello che altrimenti non si sarebbe detto”, erano questi i primi slogan con cui si presentava il periodico, quasi a farne intendere e precisare la sua intenzione di università libera e senza privilegi, informazione a 360° senza censure. Il giornale, nei primi numeri, era composto da una copertina che raccoglieva le immagini (foto) più rappresentative del mese, un sommario e, a seguire, Campus Voci, la pagina del direttore. La quarta pagina ospitava l’intervista al corpo docente e o amministrativo (il primo numero aveva l’intervista al rettore uscente G. Donsi e al rettore in carica R. Pasquino). Nelle pagine successive era possibile leggere la cronaca universitaria. A seguire uno spazio dedicato all’arte (poesia e fumettistica). I caratteri erano stampati in corpo 10. Nel Marzo del 2002 avvenne un primo essenziale cambiamento: venne creato un vero e proprio staff di lavoro, il direttore si affianca a nuove figure: un caporedattore (Donatella Masiello) una segreteria di redazione (Enrico Stolfi), redattori fissi (Antonella Pacella, Mario Bove). Il periodico cambia l’impaginato e acquista il suo colore editoriale che lo accompagnerà per tutto il percorso: il blu. Viene creata una nuova testata che vede la dicitura Controcampus per esteso e per riflesso (specchiato), a voler significare che l’informazione che appare è quella che si riflette, quello che, se non fatto sapere da Controcampus, mai si sarebbe saputo (effetto specchiato della testata). La rivista viene stampa in una tipografia diversa dalla precedente, la redazione non aveva una tipografia propria, ma veniva impaginata (un nuovo e più accattivante impaginato) da grafici interni alla redazione. Aumentarono le pagine (24 pagine poi 28 poi 32) e alcune di queste per la prima volta vengono dedicate alla pubblicità. Viene aperta una nuova sede, questa volta di due stanze. Nel Maggio 2002 la tiratura cominciò a salire, fu l’anno in cui Mario Di Stasi ed il suo staff decisero di portare il giornale in edicola ad un prezzo simbolico di € 0,50. Il periodico era cosi diventato la voce ufficiale del campus salernitano, i temi erano sempre più scottanti e di attualità. Numero dopo numero l’obbiettivo era diventato non più e soltanto quello di informare della cronaca universitaria, ma anche quello di rompere tabù. Nel puntuale editoriale del direttore si poteva ascoltare la denuncia, la critica, la voce di migliaia di giovani, in un periodo storico che cominciava a portare allo scoperto i risultati di una cattiva gestione politica e amministrativa del Paese e mostrava i primi segni di una poi calzante crisi economica, sociale ed ideologica, dove i giovani venivano sempre più messi da parte. Disabilità, corruzione, baronato, droga, sessualità: sono questi alcuni dei temi che il periodico affronta. Nel 2003 il comune di Salerno viene colto da un improvviso “terremoto” politico a causa della questione sul registro delle unioni civili, “terremoto” che addirittura provoca le dimissioni dell’assessore Piero Cardalesi, favorevole ad una battaglia di civiltà (cit. corriere). Nello stesso periodo Controcampus manda in stampa, all’insaputa dell’accaduto, un numero con all’interno un’ inchiesta sulla omosessualità intitolata “dirselo senza paura” che vede in copertina due ragazze lesbiche. Il fatto giunge subito all’attenzione del caporedattore G. Boyano del corriere del mezzogiorno. È cosi che Controcampus entra nell’attenzione dei media, prima locali e poi nazionali. Nel 2003 Mario Di Stasi avverte nell’aria segnali di cambiamento sia della società che rispetto al periodico Controcampus. Pensa allora di investire ulteriormente sul progetto, in redazione erano presenti nuove figure: Ernesto Natella, Laura Muro, Emilio C. Bertelli, Antonio Palmieri. Il periodico aumenta le pagine, (44 pagine e poi 60 pagine), è stampato interamente a colori, la testata è disegnata più piccola e posizionata al lato sinistro della prima pagina. La redazione si trasferisce in una nuova sede, presso la palazzina E.di.su del campus di Salerno, questa volta per concessione dell’allora presidente dell’E.di.su, la Professoressa Caterina Miraglia che crede in Controcampus. Nello stesso anno Controcampus per la prima volta entra nel mondo del Web e a farne da padrino è Antonio Palmieri, allora studente della facoltà di Economia, giovane brillante negli studi e nelle sue capacità web. Crea un portale su piattaforma CMS realizzato in asp. È la nascita di www.controcampus.it e l’inizio di un percorso più grande. Controcampus è conosciuto in tutti gli atenei italiani, grazie al rapporto e collaborazione che si instaura con gli uffici stampa di ogni ateneo, grazie alla distribuzione del cartaceo ed alla nuova iniziativa manageriale di aprire sedi - redazioni in tutta Italia. Nel 2004 Mario Di Stasi, Antonio Palmieri, Emilio C. Bertelli e altri redattori del periodico controcampus vengono eletti rappresentanti di facoltà. Questo non permette di sporcare l’indirizzo e linea editoriale di Controcampus, che resta libera da condizionamenti di partito, ma offre la possibilità di poter accedere a finanziamenti provenienti dalla stessa Università degli Studi di Salerno che, insieme alla pubblicità, permettono di aumentare gli investimenti del gruppo editoriale. Ciò nonostante Controcampus rispetto alla concorrenza doveva contare solamente sulle proprie forze. La forza del giornale stava nella fiducia che i lettori avevano ormai riposto nel periodico. I redattori di Controcampus diventarono 15, le redazioni nelle varie università italiane aumentavano. Tutto questo faceva si che il periodico si consolidasse, diventando punto di riferimento informativo non soltanto più dei soli studenti ma anche di docenti, personale e politici, interessati a conoscere l’informazione universitaria. Gli stessi organi dell’istruzione quali Miur e Crui intrecciavano rapporti di collaborazione con il periodico. Dal 2005 al 2009 A partire dal 2005 Controcampus e www.controcampus.it ospitano delle rubriche fisse. Le principali sono: Università, la rubrica dedicata alle notizie istituzionali Uni Nord, Uni Centro e Uni Sud, rubriche dedicate alla cronaca universitaria Cominciano inoltre a prender piede informazioni di taglio più leggero come il gossip che anche nel contesto universitario interessa. La redazione di Controcampus intuisce che il gossip può permettergli di aumentare il numero di lettori e fedeli e nasce cosi da controcampus anche una iniziativa che sarà poi riproposta ogni anno, Elogio alla Bellezza, un concorso di bellezza che vede protagonisti studenti, docenti e personale amministrativo. Dal 2006 al 2009 la rivista si consolida ma la difficoltà di mantenete una tiratura nazionale si fa sentire anche per forza della crisi economia che investe il settore della carta stampata. Dal 2009 ad oggi Nel maggio del 2009 Mario Di Stasi, nel tentativo di voler superare qualsiasi rischio di chiusura del periodico e colto dall’interesse sempre maggiore dell’informazione sul web (web 2.0 ecc), decide di portare l’intero periodico sul web, abbandonando la produzione in stampa. Nasce un nuovo portale: www.controcampus.it su piattaforma francese Spip. Questo se da un lato presenta la forza di poter interessare e raggiungere un vastissimo pubblico (le indicizzazioni lo dimostrano), dall’altro lato presenta subito delle debolezze dovute alla cattiva programmazione dello stesso portale. Nel 2012 www.controcampus.it si rinnova totalmente, Mario Di Stasi porta con se un nuovo staff: Pasqualina Scalea (Caporedattore), Dora Della Sala (Vice Caporedattore), Antonietta Amato (segreteria di Redazione) Antonio Palmieri (Responsabile dell’area Web) Lucia Picardo (Area Marketing), Rosario Santitoro ( Area Commerciale). Ci sono nuovi responsabili di area, ciascuno dei quali è a capo di una redazione nelle diverse sedi dei principali Atenei Italiani: sono nuovi giovani vogliosi di essere protagonisti in un’avventura editoriale. Aumentano e si perfezionano le competenze e le professionalità di ognuno. Questo porta Controcampus ad essere una delle voci più autorevoli nel mondo accademico. Nel 2013 www.controcampus.it si aplia, il portale d'informazione universitario, diventa un network. Una nuova edizione, non più un periodico ma un quotidiano anzi un notiziario in tempo reale. Nasce il Magazine Controcampus, nascono nuovi contenuti: scuola, università, ricerca, formazione e lavoro. Nascono ulteriori piattaforme collegate alla webzine, non solo informazione ma servizi come bacheche, appunti, ricerca lavoro e anche nuovi servizi sociali. Certo le difficoltà sono state sempre in agguato ma hanno generato all’interno della redazione la consapevolezza che esse non sono altro che delle opportunità da cogliere al volo per radicare il progetto Controcampus nel mondo dell’istruzione globale, non più solo università. Controcampus diventa sempre più grande restando come sempre gratuito. Un nuovo portale, un nuovo spazio per chiunque e a prescindere dalla propria apparenza e provenienza. Sempre più verso una gestione imprenditoriale e professionale del progetto editoriale, alla ricerca di un business libero ed indipendente che possa diventare un’opportunità di lavoro per quei giovani che oggi contribuiscono e partecipano all’attività del primo portale di informazione universitaria. Sempre più verso il soddisfacimento dei bisogni dei lettori che contribuiscono con i loro feedback a rendere Controcampus un progetto sempre più attento alle esigenze di chi ogni giorno e per vari motivi vive il mondo universitario. Leggi tutto