• Google+
  • Commenta
26 Febbraio 2015

Concorso Agenzia delle Entrate 2015 bando assunzioni 892 funzionari

Concorso Agenzia delle Entrate 2015 bando
Concorso Agenzia delle Entrate 2015 bando

Concorso Agenzia delle Entrate 2015 bando

Nonostante la persistente disoccupazione, qualche spiraglio pare aprirsi, Nuove Assunzioni e Posti di Lavoro come il concorso Agenzia delle Entrate 2015: ecco il bando che prevede l’assunzione di 892 funzionari

Requisiti, cosa studiare, le date del concorso Agenzia delle Entrate 2015 e il bando per contratto a tempo indeterminato nelle Agenzia delle Entrate

Non perderti  le Offerte di Lavoro 2015: collegati alla Fan Page Controcampus

Il bando ed i requisiti per accedere alla selezione dei nuovi 892 funzionari sono ormai ufficiali e, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, in molti si apprestano ad inviare la domanda prima della scadenza Concorso Agenzia delle Entrate 2015. L’iscrizione è telematica ed i titoli di studio richiesti devono essere valutati anche in virtù delle equipollenze richieste. Le date ufficiali del concorso all’Agenzia delle Entrare sono il 26 Marzo 2015 come data ufficiale di scadenza Bando, mentre il 21 aprile 2015 saranno pubblicate le date, le sedi, giorno e ora del concorso Agenzia delle Entrate 2015: assunzioni 892 funzionari.

Ma vediamo come si fa la domanda, quali sono i titoli equipollenti richiesti nel bando e quali materie studiare per prepararsi al meglio per i test.

Concorso Agenzie delle Entrate 2015: titoli di studio richiesti, requisiti e dove sono i posti

Per partecipare al concorso pubblico per contratto a tempo indeterminato nell’Agenzia delle Entrate, bisogna essere cittadini italiani laureati in giurisprudenza, scienze politiche ed economia e commercio, (laurea triennale e specialistica)oppure avere titoli equipollenti. Per conoscere i titoli di studio equipollenti validi per partecipare potete accedere direttamente al sito del Miur.

Inoltre bisogna essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva, in possesso dei diritti civili e politici e idonei all’impiego di funzionario tributario.

Ma dove sono i posti disponibili? Gli 892 posti a concorso e disponibili sono così ripartiti:

  • Emilia Romagna, posti n. 110
  • Liguria, posti n. 20
  • Lombardia, posti n. 470
  • Piemonte, posti n. 110
  • Toscana, posti n. 42
  • Veneto, posti n. 140

Concorso Agenzia delle Entrate 2015 bando: come candidarsi e stipendio fascia retributiva F1

Per candidarsi basta scaricare il bando per 892 funzionari (lo trovi a fine pagina) e leggere attentamente tutti i dettagli. Poi bisogna procedere all’invio telematico della domanda e dei documenti necessari.

Il Concorso pubblico consente di poter ricoprire la posizione di funzionario per attività amministrativo-tributaria, ma quanto guadagna un dipendente di fascia retributiva F1? Lo stipendio previsto per un funzionario dell’Agenzia delle Entrate di fascia F1 è di circa 1500,00 euro netti al mese. La posizione stabile offerta dalla selezione pubblica determinerà sicuramente un afflusso numeroso di molti giovani laureati in materie scientifiche che all’oggi ancora non hanno trovato un posto fisso.

Per superare il concorso il consiglio è quello di studiare dai testi con i quesiti risolti e commentati dei concorsi degli anni passati, così da poter mettere alla prova la propria preparazione.

Per poter vincere il concorso pubblico dell’Agenzia delle Entrate bisogna superare una selezione che si divide in diverse fasi:

  • prova oggettiva attitudinale
  • prova oggettiva tecnico-professionale
  • tirocinio teorico-pratico integrato
  • prova finale orale

Che cos’è la prova oggettiva attitudinale? Si tratta di un test con domande a risposta multipla e mira ad accertare il possesso da parte del candidato delle attitudini e delle capacità di base necessarie per acquisire e sviluppare la professionalità richiesta e bisogna rispondere almeno a 24 domande su 30 per essere ammessi nella graduatoria ufficiale di massimo 4460 posti.

La prova oggettiva tecnico-professionale è più specifica e prevede anch’essa una serie di quesiti a risposta multipla sulle seguenti materie: diritto tributario, diritto civile e commerciale, diritto amministrativo, elementi di diritto penale, contabilità aziendale, organizzazione e gestione aziendale, scienza delle finanze ed elementi di statistica. A superare questa prova potrebbero essere in 1160, ed alla fine per poter vincere bisogna superare il tirocinio teorico-pratico che si svolge presso gli uffici dell’Agenzia. Il tirocinio ha la durata di sei mesi ed è retribuito.

Infine bisogna superare la prova orale le cui materie attinenti sono diritto tributario, diritto civile e commerciale e contabilità aziendale.

Google+
© Riproduzione Riservata