• Google+
  • Commenta
25 maggio 2017

Bonus asilo nido 2017: come richiederlo secondo la circolare INPS

Bonus asilo nido 2017 requisiti INPS
Bonus asilo nido 2017

Bonus asilo nido 2017

Dal 17 luglio 2017 si potrà richiedere il bonus per asilo nido. Si tratta di un’agevolazione di tipo economico, per incentivare la frequenza di asili nido pubblici e privati. La Circolare 88 dell’inps indica tutti i requisiti che deve avere chi può presentare la domanda. Come pure le istruzioni da seguire per poter inoltrare con successo la richiesta del premio nascita.

A chi spetta il bonus asilo nido 2017? E’ destinato a tutti i nati a decorrere dal 1 gennaio 2016. E’ destinato al supporto del pagamento delle rette relative alla frequenza di asili nidi pubblici o privati. Ma anche per supportare le spese necessarie ai bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche. Il buono è del valore di 1000 euro, da dividere in undici mensilità. Il bonus asilo nido Inps è corrisposto direttamente dall’istituto previdenziale. Per ogni genitore che inoltri la domanda, l’Inps provvede al pagamento del bonus nido di 1000 euro.

Durante la compilazione del relativo modulo, ciascun genitore dovrà specificare se si chiede il beneficio per il pagamento delle rette relative alla frequentazione di nidi pubblici e privati. Oppure se si inoltra la richiesta per il contributo per introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione.

Bonus asilo nido 2017: a chi spetta e come richiederlo secondo la circolare Inps, requisiti

Stando alla circolare 88 dell’Istituti Nazionale Previdenziale, per ogni anno di asilo è previsto il pagamento di un buono da mille euro, da corrispondere in undici mensilità. L’erogazione del bonus avverrà in seguito alla presentazione, da parte del genitore, della documentazione che attesti l’avvenuto pagamento delle singole rette dell’asilo. L‘Inps erogherà a cadenza mensile la quota di 90,91 euro. A patto che la somma non superi l’importo della retta effettivamente pagata del genitore. Ad esempio, se la retta del proprio asilo è di 80 euro, allora si avrà diritto al rimborso di 80 euro, e non 90,91 euro.

Anche per i bambini affetti da gravi patologie croniche è prevista l’erogazione di un contributo di importo massimo di 1000 euro annui. In questo modo si garantisce assistenza ai bambini impossibilitati a frequentare gli asili. Il genitore dovrà presentare un’attestazione rilasciata dal pediatra di libera scelta, che attesti l’impossibilità del bambino a frequentare il nido. In questo caso il bonus asilo nido 2017 sarà erogato in un’unica soluzione al genitore richiedente.

Tra i requisiti richiesti, deve esserci la residenza italiana. Non ci sono limiti di reddito, quindi non va allegato nessun documento Isee all’atto della compilazione della domanda. Il richiedente il contributo per bambini affetti da gravi patologie croniche deve coabitare con il minore. Il beneficio è riconosciuto agli extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo o di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari. Hanno diritto al bonus anche per i cittadini stranieri aventi lo status di rifugiato politico o lo status di protezione sussidiaria.

Domanda bonus asilo nido 2017: documentazione richiesta e scadenza

Il genitore richiedente il bonus nido, deve indicare l’importo delle mensilità per le quali intende ottenere il beneficio. In particolare sono da indicare i periodi di frequenza compresi tra gennaio e dicembre 2017. Per i bambini che hanno frequentato l’asilo da gennaio a luglio 2017, bisognerà indicare gli estremi della documentazione attestante l’avvenuto pagamento delle rette. Per ottenere l’importo massimo del premio, bisognerà dichiarare che il minore è iscritto al nido anche per l’anno scolastico 2017/2018. Altrimenti sarà liquidato l’importo massimo mensile spettante in base alle sole ricevute già presentate.

Per i bambini che si iscriveranno al nido per la prima volta a settembre 2017, bisognerà fornire prova dell’avvenuta iscrizione. Oltre che il pagamento almeno di una retta di frequenza. Le ricevute relative alle rette successive dovranno essere allegate entro e non oltre il 31 dicembre 2017.

Per ottenere il bonus asilo nido 2017 bisognerà fornire prova dell’avvenuto pagamento tramite ricevuta o simili. La domanda potrà essere presentata dal prossimo 17 luglio 2017 e fino al 31 dicembre 2017. Il contributo può essere richiesto on line, direttamente dal sito Inps. Oppure telefonicamente chiamando il Contact Center dell’istituto al numero verde 803.164 gratuito da rete fissa. O il numero 06164.164 da rete mobile. Altrimenti è sempre possibile rivolgersi ad un patronato.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy