• Google+
  • Commenta
6 ottobre 2018

Come diventare dirigente scolastico: preside, vice e altri ruoli

Come diventare dirigente scolastico
Come diventare dirigente scolastico

Come diventare dirigente scolastico

Ecco come diventare dirigente scolastico: dal superamento del corso-concorso all’inquadramento e compiti di un preside scolastico, del vice-preside e altri ruoli dirigenziali.

Chi può diventare dirigente a scuola? Quali ruoli, funzioni ha il preside o il vice? Quali competenze ed ambiti di operatività? Quanto dura in carica e quanto guadagna un dirigente di scuola? Queste le domande che molti insegnanti di ruolo si pongono e a cui fornire una risposta.

Il preside ieri, ma ancor di più oggi è una figura rappresentativa per la scuola, ha precisi compiti di responsabilità ed avere diversi titoli ed esperienze specifiche per poter ambire al ruolo.

Occorre partecipare e superare un corso-concorso di formazione bandito dal MIUR, al quale può partecipare il personale docente ed educativo di tutte le istituzioni scolastiche italiane.

La figura dirigenziale come quella del preside è difficile soprattutto perché bisogna rimettersi in gioco e cambiare la propria visione della scuola ed essere punto di riferimento per insegnanti, personale, genitori e studenti. Deve avere forti doti comunicative, saper innovare e rinnovare, saper ottimizzare la gestione e conoscere la legislazione scolastica. Deve inoltre avere doti di leadership e saper mettere le esigenze della scuola prima di se stesso.

Pariamo dai requisiti utili per capire come diventare dirigente scolastico o preside:

  • Essere di ruolo (immissione dopo il 2016-17);
  • Non essere in servizio nella scuola paritaria;
  • Avere cinque anni di anzianità.

Come diventare dirigente scolastico: requisiti e corsi per fare il preside, vice e altri ruoli

Fare il preside o il vice è come diventare dirigente scolastico, bisogna quindi superare un concorso. Chiariti i requisiti e le competenze è necessario sapere il percorso formativo da seguire e i titoli che bisogna avere?

Bisogna essere in possesso di un diploma di Laurea Magistrale, Specialistica o di Vecchio Ordinamento, avere un diploma accademico di II livello o di Vecchio Ordinamento congiunto con Diploma di Scuola Secondaria Superiore. Per partecipare al corso-concorso da dirigente nella scuola invece bisogna essere assunti con contratto a tempo indeterminato, essere di ruolo e si deve avere un servizio di almeno cinque anni alle spalle.

Il corso-concorso da dirigente scolastico si articola in:

  • pre-selezione che si effettua solo dopo aver superato un determinato numero di iscritti;
  • prova scritta con cinque domande a risposta aperta;
  • esame orale;
  • tirocinio curriculare con valutazione finale del percorso fatto.

Le materie d’esame per la prova scritta sono otto e si riferiscono alle:

  • normative sull’istruzione ed educazione scolastica,
  • modalità di conduzione delle organizzazioni complesse,
  • organizzazione dell’apprendimento,
  • gestione del lavoro e del personale scolastico,
  • valutazione e autovalutazione del personale,
  • conoscenza del diritto civile e amministrativo.

Le materie d’esame per la prova orale invece si riferiscono alle conoscenze informatiche e di lingua straniera con lettura e traduzione.

Quanto guadagna un dirigente scolastico come e cosa fa per lavoro

I dirigenti scolastici, essendo figure fondamentali per la gestione dell’andamento scolastico, rispondono delle esigenze finanziarie del singolo istituto, hanno poteri autonomi di direzione, coordinamento e valorizzazione delle risorse umane, curano l’organizzazione dell’attività scolastica secondo criteri di efficienza pratica e formativa. Sono i titolari delle relazioni sindacali. Sono incaricati di gestire tutte le risorse del personale ed assicurano che la qualità della formazione sia alta. 

Le collaborazioni professionali, culturali ed economiche devono essere in linea con le esigenze del territorio e soprattutto deve assicurare di prestare attenzione all’apprendimento degli studenti. Educare e formare non è sempre facile, ma essere responsabile della formazione di tutto il “sistema scuola” è ancora più difficile. Ma quanto guadagna un preside per fare il suo lavoro?

Lo stipendio di un dirigente scolastico è diviso in parte fissa e parte variabile. La parte fissa è la somma di tre voci cosi suddivise:

  • stipendio tabellare: 3.331,61 euro mensili;
  • retribuzione di posizione: 273,59 euro mensili;
  • indennità di vacanza contrattuale: 24,99 euro mensili.

La parte variabile invece si divide in due voci:

  • retribuzione variabile di posizione;
  • retribuzione di risultato: non viene pagata mensilmente ma in un’unica soluzione annua.

Gli importi di queste due voci variano da regione a regione.

Per essere un buon dirigente nella scuola si devono possedere caratteristiche umane e professionali fuori dal comune e solo attraverso una forte preparazione ed esperienza sarà possibile la gestione dell’intero plesso scolastico. Anche per questo sapere come diventare dirigente scolastico di con una buona preparazione diventa fondamentale.

Google+
© Riproduzione Riservata