• Google+
  • Commenta
21 Maggio 2019

La nostra terra: trama del film, recensione, cast e trailer

Locandina La nostra terra
Locandina La nostra terra

Locandina La nostra terra

Ecco di cosa parla il film La nostra terra, diretto da Giulio Manfredonia, uscito nelle sale il 18 settembre 2014. Di seguito trama, cast, recensione e trailer del film in HD.

Questo è un film del 2014, diretto da Giulio Manfredonia, che parla della nascita delle cooperative agricole. Gli interpreti principali della pellicola sono Stefano Accorsi, Sergio Rubini attore anche del film Il grande spirito e Iaia Forte. Il film è stato presentato presso l’Ateneo spazio Cinema di Milano dal critico cinematografico Gianni Canova.

Il film La nostra terra, parla della nascita delle prime cooperative agricole. Alla base di tutto vi è la terra che ci ospita, ci nutre con i suoi frutti e alla fine del nostro viaggio ci richiama a se. Ma anche la terra ha i suoi codici “mafiosi” ed è forse questo il messaggio che il regista vuole trasmettere. La cooperativa infatti nasce sulle ceneri di terreni confiscati alla mafia.

Commedia all’italiana dove vincono i buoni sentimenti, l’ironia e l’intelligenza la fanno da padrone. Sommariamente una favola un pò lontana dalla realtà, ma che fa riflettere su molti aspetti della vita.

Uno degli aspetti più belli di questa pellicola, afferma Manfredonia, è che gli attori, durante le riprese del film, hanno davvero lavorato la terra. Ovviamente il tutto per farli entrare maggiormente nel ruolo assegnato, ma sicuramente sarà stato bello vedere un sex simbol come Accorsi, sudare con una pala in mano.

Di cosa parla La nostra terra: trama e recensione del film con Stefano Accorsi e Sergio Rubini

Scopriamo quindi la trama del film La nostra terra, accolto molto bene dalla critica. Il lavoro del regista Manfredonia è stato certosino e si vede. Molto spesso la sceneggiatura un pò troppo meccanica è stata resa più umana dai gesti degli interpreti che con la propria professionalità sono stati il valore aggiunto per un lavoro degno di noto.

Un uomo di mafia, è il proprietario di un podere e di molti ettari di terra nel sud della puglia. In seguito ad alcune confische, questi possedimenti vengono assegnati ad una cooperativa, che si trova ad affrontare una serie di vicissitudini burocratiche per poter lavorare in questi terreni. Ovviamente vi è lo zampino del boss dietro a tutte queste difficoltà.

Filippo, interpretato da Stefano Accorsi, è un uomo del nord che si occupa di contenziosi nati su e per proprietà confiscate alla mafia. Suo è l’arduo compito di aiutare Nicola Sansone, figlio dei legittimi proprietari delle terre, prima che il boss se ne appropriasse, a superare le barriere burocratiche per far andare avanti la cooperativa.

Sarà infatti questa la parola d’ordine durante tutto il film, far andare avanti la cooperativa, anche nei momenti più difficili e di sconforto.

Il finale del film e la questione della lotta alla mafia

Manfredonia, con la sua commedia all’italiana ha voluto mettere in risalto la questione della lotta alla mafia, e ispirandosi alla storia della cooperativa Libera, ha voluto valorizzare quanto è stato costruito sulle macerie dei terreni confiscati alla criminalità organizzata. Una commedia intelligente e significativa che porta alla riflessione.

Un vero e proprio finale non esiste, quanto più la pellicola parla di un inizio, non facile, visto che i protagonisti si trovano a dover lottare contro il boss Sansone che sconta i domiciliari proprio nella villa accanto ai terreni affidati alla cooperativa. La ricetta del si può fare è presente durante tutto il film. Ed è così che davvero si dovrebbe combattere la malavita, con l’esempio del si può fare e con l’unione delle persone.

Scheda tecnica e trailer del film La nostra terra

Scheda tecnica
La nostra terra è un film del 2014, diretto da Giulio Manfredonia, che parla della nascita delle cooperative agricole. Gli interpreti principali della pellicola sono Stefano Accorsi, Segio Rubini, Iaia Forte. Il film è stato presentato presso l'Ateneo spazio Cinema di Milano dal critico cinematografico Gianni Canova.
TitoloLa nostra terra
Durata100 minuti
Generedrammatico
CastStefano Accorsi, Sergio Rubini, Iaia Forte
RegiaGiulio Manfredonia
Anno di prod.2014
Google+
© Riproduzione Riservata