• Google+
  • Commenta
10 Marzo 2020

Un giorno di ordinaria follia: trama, recensione, cast e trailer film

Un giorno di ordinaria follia
Un giorno di ordinaria follia

Un giorno di ordinaria follia

Ecco di cosa parla il film Un giorno di ordinaria follia, diretto da Joel Schumacher: trama, recensione, scheda tecnica, cast completo e trailer.

La storia di tale pellicola action si basa sulla figura di William “Bill” Foster, uomo la cui vita sta andando in frantumi. Trovandosi il protagonista a perdere in breve tempo lavoro, famiglia e motivazioni, cede ad una follia sempre più dilagante che lo conduce a commettere azioni discutibili. Una sequela di eventi assurdi si sussegue durante l’intero arco narrativo portando Bill ad una resa dei conti finale.

Il cast completo del film Un giorno di ordinaria follia vede attori quali Michael Douglas (“Delitto Perfetto”), Robert Duvall, Barbara Hershey, Rachel Ticotin, Frederich Forrest, Lois Smith. La tematica principale è quella della follia, uno stato psicofisico derivante dall’insoddisfazione sociale del personaggio principale.

Una condizione, questa, che è di stretta attualità e che richiama aspetti legati alla società moderna. Tutto confluisce in un passaggio rapido dall’ordinarietà alla pazzia, degenerando in gesti sconclusionati e privi di senso.

Trama e recensione Un giorno di ordinaria follia di Joel Schumacher con Michael Douglas

Dopo aver delineato cast e tematiche trattate nell’opera cinematografica di Joel Schumacher, esaminiamo ora trama e recensione del film Un giorno di ordinaria follia. La storia ruota intorno al personaggio di William “Bill” Foster, un impiegato di un’azienda che produce missili per il Ministero della Difesa. Questi ha una moglie, Elisabeth, ed una figlia, Adele, a cui tiene tantissimo, ma con cui non vive un momento idilliaco. Ben presto, però, la situazione s’incrina ancor di più sia a livello professionale che privato.

Nel giro di poco tempo, infatti, il protagonista perde il lavoro (licenziato perchè ritenuto non più idoneo) e la sua famiglia (con la moglie che gli impedisce di vedere la piccola Adele). Un giorno, Bill, mentre si trova invischiato nel traffico cittadino, decide di lasciare l’auto e iniziare a camminare a piedi. A causa del caldo torrido si ferma prima in un negozio per cambiare i soldi e comprare da bere (finendo per sfasciarlo a colpi di mazza da baseball); poi non contento s’imbatte in un quartiere pieno di gangster. Qui l’uomo arriva a picchiare i suoi assalitori per poi chiamare la moglie dicendole di voler raggiungere loro figlia in occasione del suo compleanno.

A tal fine il protagonista acquista una palla di vetro come regalo per Adele, che però finisce in mille pezzi a causa di un altro incidente in cui incappa Bill. Questi, infatti, entrato in un negozio d’armi litiga con il suo gestore il quale trova la morte proprio per mano di Foster. Intanto sulle sue tracce vi è un sergente ai suoi ultimi giorni di lavoro che aveva seguito il protagonista fin da quando aveva abbandonato la propria auto. Proprio la targa di quest ultima, infatti, aveva attirato l’attenzione del detective portano essa la scritta D-fens.

Il finale dell’action movie realizzato da Joel Schumacher

Oltre al detective Prendergast vi è però anche una sua collega all’inseguimento di Bill, ovvero l’ispettrice Sandra Torres. Proprio con lei, il protagonista si scontra uscendo dall’abitazione della moglie e della figlia. Foster, infatti, non avendo trovato la propria famiglia in casa, aveva deciso di trattenersi a vedere dei filmini lasciandosi andare a vecchi ricordi.

All’uscita, però, trova sulla porta la Torres con la quale l’uomo ha uno scontro riuscendola a ferire e mettersi in fuga. Ritrovata la sua famiglia Bill non riesce ancora una volta a riunirsi con loro perchè interrotto da Prendergast. Il detective, intenzionato a far ragionare il protagonista, viene colto però di sorpresa da Elisabeth che si libera dalle sue grinfie per scppare con Adele. A questo punto trovandosi faccia a faccia, Foster ed il poliziotto giungono alla resa dei conti.

Bill con un colpo di scena finle spinge il detective a sparargli, consapevole che una volta morto la sua assicurazione sulla vita avrebbe girato una considerevole somma di denaro alla sua famiglia. Prendergast non si lascia scappare l’occasione e spara a Foster che finisce in acqua cadendo dal pontile dove si trovavano i due. La scena conclusiva del film di Schumacher mostra il sergente con un volto soddisfatto per l’accaduto e conscio di non voler andare ancora in pensione ma continuare il proprio lavoro.

Scheda tecnica del film Un giorno di ordinaria follia e trailer ufficiale

Scheda tecnica
Un impiegato di un'azienda che fabbrica armi perde improvvisamente lavoro e i contatti con la propria famiglia, non vedendo più uno scopo nella propria esistenza. Un giorno, iniziando a camminare per strada, l'uomo incappa in una sequela di eventi assurdi che lo porteranno a dei risvolti inattesi.
TitoloUn giorno di ordinaria follia
Durata113'
Generedrammatico/azione
CastMichael Douglas, Robert Duvall, Barbara Hershey, Rachel Ticotin, Frederich Forrest, Lois Smith
RegiaJoel Schumacher
Anno di prod.1993
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy