Giornata mondiale della tigre: frasi e citazioni famose

Carolina Campanile 29 Luglio 2020

Il 29 luglio, quando i celebra la Giornata mondiale della tigre, frasi, citazioni, aforismi ed immagini servono a far capire le origini e il significato dell'International Tiger Day.

Nato con l’obiettivo di sensibilizzare e promuovere nuove forme di conservazione, l’International Tiger Day ha origini abbastanza recenti. La sua conservazione ne impedisce, ovviamente, l’estinzione e ne preserva l’habitat naturale. La causa principale della loro estinzione è il bracconaggio. Un felino può addirittura essere venduto per 150 mila dollari. A questo problema si aggiunge poi lo sfruttamento a fini turistici. Nel solo 2014 oltre 830 esemplari venivano tenuti in condizioni insostenibili, al solo scopo di attirare turisti. Parliamo del Tempio delle Tigri, nella provincia thailandese del Kanchanaburi. Per combattere questo fenomeno diverse associazioni, ambientaliste e non, si sono attivate. Attraverso sensibilizzazioni, come l’istituzione della Giornata internazionale della tigre, e con raccolte fondi hanno infatti avviato progetti sul campo per la salvaguardia di questi maestosi felini.

Scopri ora le origini e il significato della Giornata mondiale della tigre del 29 luglio, e le più belle frasi e citazioni sul felino da condividere per l’International Tiger Day.

Origini Giornata mondiale della tigre: perché si celebra il giorno 29 luglio l’International Tiger Day

Istituita nel 2010 durante il Summit tiger, tenutosi a San Pietroburgo, ogni anno il 29 luglio si celebra la Giornata mondiale della tigre. La ricorrenza ha come fine ultimo quello di sensibilizzare i singoli cittadini, ma anche le grandi istituzioni al vertice. Sensibilizzare sulle cause che minacciano quotidianamente questo felino, e molte altre specie. Cercando così di raccogliere i fondi necessari per progetti di conservazione in natura. Si tratta inoltre di un’occasione per omaggiare questo animale carismatico, ma allo stesso tempo debole di fronte alle minacce dell’uomo. Alle origini dell’International Tiger Day vi è un rapporto che mostrava il lento declino della specie. Così i vertici del potere rilasciano una dichiarazione, promettendo di raddoppiare la specie entro il 2020. Tuttavia, nonostante gli sforzi, sembra che la situazione sia in un momento di stallo. Secondo il WWF la popolazione di questi felini è diminuita del 97%.

Eppure un lieve passo avanti è stato fatto, seppur lento. Dal 2010. anno in cui è stata instituita la Giornata della Tigre, si conta un aumento di 690 individui, da 3.200 a 3.890. Per accelerare i miglioramenti risulta così necessario intervenire subito. Si tratta di una corsa contro il tempo, afferma WWF, il più grande felino del pianeta è in grave pericolo. Tre delle nove sottospecie sono già estinte, e per quella di Sumatra il rischio è altissimo. La causa? La deforestazione dei suoi territori, e il bracconaggio incessante. Tuttavia, come detto,  stiamo assistendo ad un piccolo miglioramento. La sottospecie dell’Amur è infatti in aumento nell’Estremo oriente russo. La sua popolazione si sta infatti stabilizzando nel nord della Cina, crescendo in modo significativo. Diversi Paesi mettono in atto ricerche e censimenti, per promuovere e preservare le ultime specie. Ma questo non si può dire di Paesi come la Thailandia, o la Malesia.

International Tiger Day: storia e significato di questa data

Per secoli l’uomo ha dato la caccia a questo bellissimo felino, in particolare per il suo manto pregiato. In questo modo si è potuto alimentare il commercio di pelli, ossa e zanne. Quest’ultimo è legato principalmente alla medicina tradizionale cinese, che utilizza alcuni parti del corpo del felino. Per produrre i loro medicinali, i cinesi utilizzano per lo più gli organi interni, le ossa e i denti. Parliamo di una situazione che coinvolge l’Asia intera, in quanto questa medicina è utilizzata anche in Vietnam e in Cambogia. Anche recenti studi dimostrano come nel sud-est asiatico i felini soffrano di più. Ma perché la tigre è in via d’estinzione? La principale causa è il bracconaggio, collegato al commercio illegale. Devono poi far fronte ai cambiamenti climatici, ed il conseguente innalzamento del mare e incendi nelle foreste. Arriviamo così al problema della perdita di habitat, a causa di fenomeni naturali e non.

L’agricoltura e l’industria hanno infatti causato la perdita di circa il 93% degli habitat di questi felini. Quei pochi habitat che riescono a sopravvivere alle grinfie dell’uomo, sono degradatiInfine troviamo il problema delle malattie. Diversi animali, infatti, muoiono senza che gli studiosi possano accertarne la causa. Alcune malattie diffondono poi epidemie come la panleucopania felina, la tubercolosi, eccetera. Arrivata al suo decimo anno, la Giornata mondiale della tigre si fissa così un obiettivo. Ambizioso e stimolante, lo scopo è raddoppiare la popolazione entro il 2022. Alla conferenza vi parteciparono i 13 Paesi che ospitano questo felino, e che approvarono la Dichiarazione. L’obiettivo, chiamato Tx2, verrà raggiunto mediante un controllo e monitoraggio meticolosi. Verranno poi creati dei corridoi di passaggio negli habitat distrutti o degradati, in modo che gli esemplari possano vivere più sicuri. Infine verranno condivise informazioni, allo scopo di sensibilizzare sulla loro situazione.

Citazioni per la Giornata mondiale della tigre: frasi e aforismi

Le più belle frasi per la Giornata mondiale della tigre del 29 luglio, citazioni sul famoso felino e aforismi da condividere in occasione dell’International Tiger Day.

  • E’ un predatore superbo. Non fa prigionieri. Non perdona. A differenza del leone, non ha bisogno del branco e non lascia il compito di reperire il cibo alle femmine. Vive e caccia in solitudine, ed è la sua totale indipendenza a darle un aspetto così fiero. – Vito Franchini
  • […] E’ il felino più grande che esista. È di notevole peso, ma il suo corpo risulta sempre snello, flessuoso, elegantissimo ed equilibrato. – Patricia Müller
  • Ti uccide prima ancora di toccarti. Il suo ruggito è come un terremoto che sembra provenire da ogni direzione, un suono forgiato dall’evoluzione per stroncare il sistema nervoso delle vittime. Ma quando vuole può essere silenziosa come la neve che cade: un proverbio della taiga dice che «quando tu riesci a vederla, lei ti ha già visto cento volte». – John Vaillant
  • Se vi è un solo Creatore che ha fatto la tigre e l’agnello, il ghepardo e la gazzella, qual è il Suo gioco? È un sadico che si diverte ad assistere a spettacoli cruenti? Cerca di scongiurare la sovrappopolazione tra i mammiferi africani? Oppure ha interesse a mantenere alta l’audience dei documentari naturalistici di David Attenborough? Tutte queste supposizioni sono funzioni di utilità del tutto plausibili. All’atto pratico, ovviamente, sono del tutto false. – Richard Dawkins
  • Non accuso Dio per aver creato la tigre, ma lo ringrazio per non averle dato le ali. – Proverbio indù
Evento del giorno: Giornata mondiale della tigre
Nata nel 2010 durante il Summit sulla tigre, la ricorrenza si pone obiettivi ben precisi. Negli anni il numero delle diverse sottospecie è andando diminuendo, e le cause sono tra le più varie. Come spiegato anche nell'articolo la principale, e più preoccupante, è il bracconaggio. Numerosi esemplare sono venduti per il loro prezioso manto. Ma anche per i denti e gli organi, che sono alla base della medicina cinese. Così diverse associazioni, come la Wild Cats Conservation Alliance, ha iniziato a raccogliere fondi da destinare a 73 progetti nei 13 Paesi ospitanti le varie sottospecie. Tra le soluzioni da applicare troviamo regole più ferree sulla loro conservazione, con pene per chi le trasgredisce.
Nome EventoGiornata mondiale della tigre
Data istituzione29/07/2010
Data ricorrenza29/07/2020
Origine e significatoLa giornata nasce in seguito al Summit sulla tigre, tenutosi nel 2010 a San Pietroburgo e presieduti dai 13 Paesi che ospitano le sottospecie
ScopoSensibilizzare l'opinione pubblica sulla situazione delle tigri nel mondo, e sulla loro possibile estinzione
Evento del giorno: Giornata mondiale della tigre
Nata nel 2010 durante il Summit sulla tigre, la ricorrenza si pone obiettivi ben precisi. Negli anni il numero delle diverse sottospecie è andando diminuendo, e le cause sono tra le più varie. Come spiegato anche nell'articolo la principale, e più preoccupante, è il bracconaggio. Numerosi esemplare sono venduti per il loro prezioso manto. Ma anche per i denti e gli organi, che sono alla base della medicina cinese. Così diverse associazioni, come la Wild Cats Conservation Alliance, ha iniziato a raccogliere fondi da destinare a 73 progetti nei 13 Paesi ospitanti le varie sottospecie. Tra le soluzioni da applicare troviamo regole più ferree sulla loro conservazione, con pene per chi le trasgredisce.
Nome EventoGiornata mondiale della tigre
Data istituzione29/07/2010
Data ricorrenza29/07/2020
Origine e significatoLa giornata nasce in seguito al Summit sulla tigre, tenutosi nel 2010 a San Pietroburgo e presieduti dai 13 Paesi che ospitano le sottospecie
ScopoSensibilizzare l'opinione pubblica sulla situazione delle tigri nel mondo, e sulla loro possibile estinzione
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto