• Meoli
  • Quaglia
  • Gnudi
  • Tassone
  • De Leo
  • di Geso
  • Romano
  • Scorza
  • Chelini
  • Ferrante
  • Califano
  • Leone
  • Romano
  • Casciello
  • Paleari
  • Gelisio
  • Miraglia
  • Ward
  • Bonetti
  • Baietti
  • De Luca
  • Bonanni
  • Cocchi
  • Santaniello
  • Algeri
  • Mazzone
  • Carfagna
  • Crepet
  • Liguori
  • Dalia
  • Buzzatti
  • Barnaba
  • Falco
  • Cacciatore
  • Bruzzone
  • Andreotti
  • Coniglio
  • Pasquino
  • Valorzi
  • Catizone
  • Grassotti
  • Napolitani
  • Rinaldi
  • Boschetti
  • Quarta
  • Alemanno
  • Rossetto

Messaggi WhatsApp per la giornata della memoria: frasi e citazioni

Carolina Campanile 26 Gennaio 2021
C. C.
24/09/2021

Le più belle frasi per messaggi WhatsApp per la Giornata della memoria del 27 gennaio, citazioni su Olocausto e Shoah, immagini su Auschwitz da condividere su FB.



Seconda guerra mondiale: circa 6 milioni di ebrei perdono la vita a causa delle leggi razziali dei regimi totalitari, senza contare tutti i civili non-ebrei coinvolti. L’Olocausto è senza dubbio il caso di genocidio più documentato, oltre che il più insensato.

Oggi possiamo conoscere la storia grazie anche a testimonianze come film sulla Shoah e frasi, da condividere anche come messaggi WhatsApp per la Giornata della memoria.

Il 27 gennaio campi di concentramento come Auschwitz vengono liberati, ed ecco che dal 2005 le Nazioni Unite istituiscono la Giornata della memoria proprio in questa data.

Perché è importante ricordare e non dimenticare gli orrori commessi dai nazifascisti, ed è importante conoscere la storia in modo da non ripeterla in futuro. Per conoscere la storia della Shoah e campi di concentramento come Auschwitz, film sono delle vere testimonianze. Mentre le frasi sul 27 gennaio, Giornata della memoria in cui vengono abbattuti i muri dei campi di concentramento, sono da condividere come messaggi WhatsApp e su FB per non dimenticare.

Per celebrare questa ricorrenza siti archeologici, come gli scavi di Ercolano, decidono di tingere il loro ingresso di rosso. 

Di seguito una raccolta delle più belle frasi per messaggi WhatsApp per la Gionata della memoria del 27 gennaio, citazioni celebri sulla Shoah e sull’Olocausto. Immagini significative da condividere su FB con pensieri e testimonianze, come di Primo Levi e Anna Frank, per spiegare l’importanza del Giorno della memoria anche ai bambini.

Messaggi WhatsApp per la giornata della memoria: frasi originali da condividere su FB

Ricordare per non fare di nuovo gli stessi errori, ecco perché ci è concesso il dono della memoria. Ed ecco perché bisogna ricordare periodi orribili come lo sterminio degli ebrei nei campi di concentramento come Auschwitz.

In occasione del 27 gennaio, Giornata della memoria, condividiamo le più belle frasi per messaggi WhatsApp. Immagini significative con frasi sull’Olocausto e la Shoah e pensieri su Auschwitz da condividere su FB.

  • I campi di concentramento erano un laboratorio per i nazisti. Ci mettevano le minoranze e gli intellettuali perché alla popolazione in generale non dispiacerebbe perderli. I leader nazisti sapevano che la gente aveva bisogno di obiettivi per il proprio odio verso se stessa. – Wendy Hoffman
  • L’uomo è quell’essere che ha inventato le camere a gas di Auschwitz. Tuttavia, è anche quell’essere che è entrato in quelle camere in piedi, con il Padre Nostro o lo Shema Yisrael sulle labbra. – Viktor E. Frankl
  • La triste e orribile conclusione è che a nessuno importava che gli ebrei venissero assassinati. Questa è la lezione ebraica dell’Olocausto. – Ariel Sharon
  • Dopo Auschwitz, sappiamo di cosa è capace l’uomo. E da Hiroshima, sappiamo cosa c’è in gioco. – Viktor E. Frankl 
  • C’è molto che fa riflettere in “Se questo è un uomo”, il resoconto degli 11 mesi di prigionia di Levi ad Auschwitz. Molto, che non si può leggere senza aver bisogno di mettere da parte il libro e inalare il respiro dell’aria comune. – Howard Jacobson
  • Non possiamo superare Auschwitz. Non dovremmo nemmeno provarci, per quanto grande sia la tentazione, perché ci appartiene, è marchiato a fuoco nella nostra storia. – Gunter Grass
  • Sono come paralizzato: laggiù la gente nella camera del gas, e noi dovremmo cantare?! – Chil Rajchman

Immagini per WhatsApp con frasi su Olocausto e Shoah

Le più belle immagini con frasi per la Giornata della memoria sull’Olocausto per messaggi WhatsApp, testimonianze e pensieri Auschwitz per spiegare ai bambini il 27 gennaio. Immagini significative con citazioni celebri sulla Shoah, come Anna Frank e Primo Levi, sull’importanza del Giorno della memoria.

  • Auschwitz rimarrà per sempre il buco nero dell’intera storia umana. – Isaac Herzog
  • Distorcere la storia della Seconda Guerra Mondiale, negare i crimini di genocidio e l’Olocausto, così come un uso strumentale di Auschwitz per raggiungere qualsiasi obiettivo, equivale a dissacrare la memoria delle vittime le cui ceneri sono sparse qui. – Andrzej Duda
  • Non sapevo che quello era il momento e il luogo in cui stavo lasciando mia madre e Tzipora per sempre. – Elie Wiesler
  • Credetemi, non è stato sempre un piacere vedere quelle montagne di cadaveri e sentire l’odore di bruciato perpetuo. – Rudolf Hoss
  • Continuavano ad arrivare altre persone, sempre di più, che non avevamo le strutture per uccidere. Le camere a gas non potevano reggere il carico. – Franz Suchomel
  • Senza dubbio i campi di concentramento erano un mezzo, una minaccia utilizzata per mantenere l’ordine. – Albert Speer
  • Il campo di concentramento è l’espressione finale della separatezza umana e la sua conseguenza finale. È l’abbandono organizzato. – Arthur Miller
  • Quando si scrive una storia di duemila pagine sulla seconda guerra mondiale, le deportazioni e i campi di concentramento occuperanno cinque pagine, e le camere a gas forse 20 righe. – Jean-Marie Le Pen
  • Nei campi di concentramento, abbiamo scoperto tutto questo universo dove ognuno aveva il suo posto. L’assassino veniva per uccidere e le vittime venivano per morire. – Elie Wiesler
  • La vera fame è quando un uomo considera un altro uomo come qualcosa da mangiare. – Tadeusz Borowski

Frasi famose per messaggi WhatsApp per la giornata della memoria

Possiamo spiegare perché è importante ricordare il 27 gennaio, Giorno della memoria, con testimonianze e film sull’Olocausto che ci fanno conoscere la storia. Ma anche frasi sulla Shoah per messaggi Whatsapp per la Giornata della memoria, e immagini con citazioni celebri e pensieri Auschwitz.

  • Auschwitz è un tragico promemoria del terribile potenziale che l’uomo ha per la violenza e la disumanità. – Billy Graham
  • La strada per Auschwitz è stata costruita dall’odio, ma lastricata di indifferenza. – Ian Kershaw
  • La semplice verità è che il campo non era più pronto per noi quando siamo arrivati lì, di quanto lo fossimo noi. Avevamo solo una vaga idea di cosa aspettarci. – Jeanne Wakatsuki Houston
  • Noi che abbiamo vissuto nei campi di concentramento possiamo ricordare gli uomini che attraversavano le baracche confortando gli altri, dando via il loro ultimo pezzo di pane. Saranno stati pochi, ma offrono una prova sufficiente che tutto può essere tolto a un uomo tranne una cosa: l’ultima delle libertà umane. Scegliere il proprio atteggiamento in qualsiasi circostanza, scegliere la propria strada. – Viktor E. Frankl
  • Mai, nel campo del conflitto umano, è stato dovuto così tanto, da così tante persone a così pochi sopravvissuti. Winston Churchill
  • La natura umana era tutta incentrata sullo spostamento della colpa e della responsabilità. Come spiegare altrimenti i campi di concentramento e i genocidi e tutte le cose terribili che le persone si facevano a vicenda ogni giorno? Semplicemente continuavano a vivere e facevano finta che il male non esistesse, finché accadeva fuori dalla loro vista diretta. – Rachel Caine
  • Alcuni giorni nel campo si pregava di vivere, altri di morire in fretta. Alcuni giorni non ti preoccupavi di pregare, sapendo che non c’era niente di sensato. – Allan Dare Pearce
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto