• Mazzone
  • Liguori
  • Casciello
  • Pasquino
  • Tassone
  • Baietti
  • Bonanni
  • Andreotti
  • De Luca
  • Russo
  • Miraglia
  • Cacciatore
  • Falco
  • Quarta
  • Del Sorbo
  • Bonetti
  • Vellucci
  • Paleari
  • De Leo
  • Buzzatti
  • Bruzzone
  • di Geso
  • Ward
  • Gnudi
  • Coniglio
  • Catizone
  • Abete
  • Romano
  • Scorza
  • Algeri
  • Romano
  • Leone
  • Grassotti
  • Rinaldi
  • Boschetti
  • Barnaba
  • Alemanno
  • Rossetto
  • Gelisio
  • Meoli
  • Santaniello
  • Crepet
  • Dalia
  • Quaglia
  • Chelini

Frasi di Avincola: citazioni canzoni famose e di Sanremo

Carolina Campanile 3 Febbraio 2021

Le più belle frasi di Avincola, citazioni canzoni famose e di Sanremo: aforismi per capire chi è il cantante indie.

Classe ’87, nasce a Roma nel quartiere Garbatella ed è proprio da qui che parte la sua formazione personale e musicale.

Nel 2008 pubblica il primo EP dal titolo Il giullare e altre storie, grazie al quale vince il Premio Stefano Rosso, il Premio Botteghe d’Autore, e la targa come Miglior arrangiamento.

Nel 2013 inizia ad esibirsi: prima la Folkest, nella Sala Petrassi dell’Auditorium di Roma ed infine apre il concerto di Claudio Lolli.

L’anno successivo debutta definitivamente con l’album Così canterò tra vent’anni, disco inserito tra i 10 migliori album del 2014 secondo L’Espresso.

Segue l’album KM28, contenente il singolo Porto fuori il cane con cui viene selezionato tra i giovani finalisti di Sanremo 2016. Tuttavia non ottiene il posto. Ci riproverà nel 2019, ma anche questa volta non riuscirà ad ottenere il posto per il palco dell’Ariston.

Già presente nel 2014 al programma televisivo di Fiorello Edicola Fiore, nel 2016 ne è ospite fisso.

A maggio 2020 pubblica il singolo Miami a Fregene, il cui videoclip è diretto da Phaim Bhuiyan, regista del film Bangla.

Scopriamo meglio chi è Simone con le migliori frasi di Avincola di canzoni famose e del Festival di Sanremo. I brani ci parlano della vita e della voglia di realizzare i propri sogni, ma anche dell’amore e delle sue delusioni.

Frasi di Avincola tratte canzoni più belle e famose per capire chi è Simone Avincola nella vita privata

Partito dai quartieri di Roma, nei sui testi ci regala sempre un po’ di sé raccontando la voglia di rivalsa e di arrivare in alto. Non mancano citazioni sulla vita e su stati d’animo come rabbia e tristezza, comuni a tutti.

Ecco perché le sue canzoni famose e brani di Sanremo, dove prendono ispirazione le più belle frasi di Avincola, sono condivise su Facebook e utilizzate come descrizione foto Instagram.

  • Se è tutta una corsa ti voglio vicino, sai da solo non faccio mai in tempo ad arrivare per primo…mai. – Un rider
  • Fatelo voi, confezionatevi il futuro, io mi sento più sicuro lontano. – Plastica
  • Tu che mi stringi la mano e poi ce ne andiamo, e non torniamo più. Sarebbe bello finire così, come fanno in quelle scene lì. – GOAL!
  • E’ solo una serata persa, ma siamo io e te. – Miami a Fregene
  • Quando mi vedi che ti vedo e poi chiedi se sta bene il trucco agli occhi…dammi un bacio. – Tra poco
  • Che gliene importa a questa strada, che gliene importa a questa via, di riportarmi dritto a casa mia. – Io mi fermo qua
  • Ma per chi ha vissuto al sole presto o tardi un temporale esploderà. – Se domani
  • Piccoli uomini grigi come topi, che si agirano su scale mobili, immobili tra circuiti elettronici e pubblicità. Sono loro i cervelli moderni di questa città. – Plastica
  • Che ne sai, dimmi che ne sai. Magari faccio goal, vinciamo la partita. – GOAL!
  • Lo zaino frigo che è andato e il mio cuore ghiacciato, che è tutta la notte che piange e si scioglie. – Un rider
  • Tu m’hai stretto su quer prato e m’hai detto “t’ho trovato, adesso non te lascio più.” – Come er sole quanno piove

Citazioni di Simone Avincola e aforismi di canzoni famose

Autore indie emergente, sebbene la sua discografia non vanti tantissimi brani, è riuscito ad ottenere notorietà e successo grazie ai suoi testi. Con essi ci parla della vita, dell’amore, ma anche delle delusioni, del coraggio e di sentimenti comuni a tutti.

Anche per questo le migliori frasi di Avincola, di canzoni famose e brani presentati a Sanremo, sono condivise su Facebook e Instagram non solo dai suoi fan.

  • Mettiti le cuffie che ti porto a ballare davanti allo specchio. – Miami a Fregene 
  • Ti ricordi quanno m’hai dato er primo bacio? M’è mancato er respiro e so cascato giù. – Come er sole quanno piove
  • Guardali come si specchiano, come si ammiccano, si complimentano…io non ci riesco, grazie lo stesso. – Plastica
  • Adesso come facciamo? Ho provato a fare finta di niente, adesso che non sei qui a dire ancora “ti amo”. Ho provato a fare il conto dei giorni, quasi come nei film. – Un rider
  • Dammi un bacio e tutto questo schifo finirà! – Tra poco
  • Che gliene importa a questa gente che sputa vanità, e parla parla ma non sente, né mai mi sentirà. – Io mi fermo qua
  • Quando la faremo finita di prenderci a calci con le parole? – GOAL!
  • Mi scarta poi mi mastica, mi vorrebbe catturare per costringermi a giocare. – Plastica
  • Io che li spio da questa finestra lontana, sono sempre rimasto rinchiuso inchiodato nel buco della mia tana. – Plastica
  • E mentre la mia bici si fa tutta la discesa ti ritrovo qui con le buste della spesa. – Un rider
  • Ti chiamo io o mi chiami tu? Ma solo per dirsi amore, amore, amore. – Io resto qua
  • Ma il tuo quartiere ti ha voluto bene pure quando ti guardava a testa in su. – Marinaro

Dalle canzoni di Sanremo frasi di Avincola da condividere

Io, interprete di me stesso, si racconta così nelle varie interviste, spiegando inoltre che il suo sogno era un altro e che la vita musicale è nata un po’ per giro, per permettersi di pagare le bollette. Tuttavia ora è una vera passione, dice, che spera occupi il 100% della sua vita.

Venuto dal basso, si è creato da solo la sua strada e ce ne parla anche nei suoi brani, con testi in cui si rispecchiano tutti grazie a citazioni sulla vita e la voglia di andare avanti e arrivare in alto.

Eccone alcuni esempi di frasi di Avincola famose da condividere.

  • Mettiti il giubbino che ti porto a Pechino col motorino, sulla tangenziale sembrerà di volare, tu tienimi stretto: è quasi lo stesso. – Miami a Fregene
  • Se domani cola il nero sui disegni, puoi rivenderli a metà. Che per me, che vivo solo dei miei sogni, presto il buio scenderà. – Se domani
  • Guardali come si vestono, come si guardano, come bisbigliano. – Plastica
  • E le padelle scintillano, e i nostri cuori si bruciano. – GOAL!
  • E non riesco a regalarti più di questo, ora spicciati, fai presto, che sulla nave c’è il tuo posto. – Marinaro
  • Vado via, vado via da questa gente che mi giudica. – Plastica
  • È ora di guardarci in giro, fuori dal casino, dal casino, ci stai o no? – Miami a Fregene
  • E non ho voglia di stare a guardare la foto di noi che scompare. – Un rider
  • Chaos nelle strade, ricomincia la corsa frenetica di un’isterica folla violenta che avanza compatta verso i metrò. – Plastica
  • Che per chi ha vissuto sempre da vigliacco, da vigliacco morirà. – Se domani
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto