• Gelisio
  • Cocchi
  • Chelini
  • Scorza
  • Liguori
  • Santaniello
  • Boschetti
  • De Luca
  • Carfagna
  • Andreotti
  • Bruzzone
  • Gnudi
  • Paleari
  • De Leo
  • di Geso
  • Baietti
  • Califano
  • Ward
  • Barnaba
  • Pasquino
  • Meoli
  • Catizone
  • Napolitani
  • Romano
  • Bonetti
  • Quarta
  • Algeri
  • Dalia
  • Rossetto
  • de Durante
  • Tassone
  • Bonanni
  • Falco
  • Coniglio
  • Rinaldi
  • Romano
  • Mazzone
  • Valorzi
  • Leone
  • Ferrante
  • Quaglia
  • Cacciatore
  • Crepet
  • Buzzatti
  • Miraglia
  • Grassotti
  • Casciello
  • Antonucci
  • Alemanno

Chi è Dina Lauricella: biografia, cv, età, contatti e libri

Francesca Di Stasio 14 Giugno 2021
F. D. S.
07/12/2021

Vista a Non è L'Arena e Chi l'ha visto, chi è Dina Lauricella, biografia, età, marito, figli, contatti, vita privata, curriculum, carriera e libri della giornalista.



Palermitana, reporter, giornalista, video maker, ha collaborato a vari programmi televisivi Rai tra cui diversi speciali per Michele Santoro. Spesso è ospite anche su La 7 a Non è L’Arena tra gli altri con la psicoterapeuta Stefania Andreoli.

Laureata in Lingue, ha iniziato la sua carriera nel mondo del giornalismo, collaborando con diversi giornali locali.

Nipote di un editorialista, trasferitasi a Roma, la sua prima esperienza è stata nell’emittente radiofonica Radio Capital.

Conduttrice del programma Disonora il padre, ha lavorato per trasmissioni di cronaca nera come: Storie Maledette e Ombre sul giallo.

Nel corso della sua carriera ha ricevuto premi importanti e ha pubblicato diversi libri tra cui: Il Codice del Disonore.

Ma a dirci di lei, non saranno solo i suoi libri, Dina Lauricella chi è oggi, quanti anni ha, se è sposta e chi sono marito e figli, curriculum vitae, e contatti sarà la sua biografia a dircelo.

Chi è Dina Lauricella: biografia, curriculum, età, contatti e vita privata della giornalista

Per scrivere una biografia e sapere chi è Dina Lauricella, Instagram, Facebook, ci saranno d’aiuto per scoprire innanzitutto età, vita privata, curiosità della giornalista, reporter e conduttrice.

E’ nata a Palermo l’11 dicembre ed è del segno zodiacale del Sagittario. Non conosciamo il suo anno di nascita e dunque neanche la sua età. Non conosciamo poi né la sua altezza, né il suo peso. Ha lunghi capelli ricci e occhi scuri.

Suo nonno era editorialista de “L’ora” e direttore di “Curtigghiu” un foglio mensile ed è stato per lei un modello ispiratore.

Ama gli animali ed ha un cane a cui è legatissima. Per lavoro, ha lasciato la Sicilia e vive a Roma.

Sui social, in particolare su Instagram ha una pagina molto curata dove si evince negli scatti da lei pubblicati, la ricerca del dettaglio. Scorrendo la gallery si trovano ricordi come la foto con il nonno Gianni, ma anche paesaggi, foto in compagnia del suo amico a quattro zampe e particolari di statue, ritratti e libri.

Nel 2016, a pochi mesi dall’incendio della sua auto, è stata vittima di un atto intimidatorio, un raid nel giardino della sua villa a Palermo.

Riguardo la sua vita privata e sentimentale, non sappiamo assolutamente nulla. Sui social, con su Instagram di Dina Lauricella, marito e figli non è possibile conoscerli, nessuna foto e post ne lasciano traccia.

Formazione, diploma e laurea di Lauricella

Ripercorriamo la carriera della nota giornalista Dina Lauricella, chi è professionalmente e quali studi ha fatto, iniziando dal suo percorso di studi e dalla sua formazione.

Dopo aver conseguito il diploma, ha deciso di proseguire gli studi e si è iscritta all’università di Palermo laureandosi in Lingue.

Ha intrapreso la strada del giornalismo quando ancora studiava all’Università collaborando con diversi giornali locali. Ha dichiarato che già alle elementari realizzava finti giornalini. “Non ho frequentato scuole di giornalismo e tutto quello che ho imparato l’ho rubato con gli occhi. Sfruttando al massimo tutte le occasioni professionali che mi si sono presentate e che mi si presenteranno, l’auspicio è di non smettere mai d’imparare,” ha dichiarato.

Ha dichiarato che all’estero guarda con immensa ammirazione a Micheal Moore, capace di mettersi in gioco nel racconto senza mai cadere nella tentazione di diventarne il protagonista e “invidia” la capacità di sperimentare che ha Erik Gandini.

Terminata l’università, si è trasferita a Roma. Qui, la sua carriera ha avuto una svolta decisiva. La sua prima importante palestra è stata a Radio Capital. Grazie all’emittente radiofonica, ha avuto la possibilità di seguire un corso di videogiornalismo e apprendere l’arte del montaggio e delle riprese.

Nel corso della sua carriera ha scritto per diversi quotidiani e settimanali e ha realizzato inchieste e documentari tv di grande attualità. Nel 2014 poi ha vinto, insieme a Sandro Ruotolo, il premio della critica al concorso “Ilaria Alpi”, per Inferno Atomico, un documentario sui rifiuti tossici in Campania. Nello stesso anno si è aggiudicata il “premio nazionale Paolo Borsellino.

Coautrice del libro Dalla parte sbagliata – La morte di Paolo Borsellino e i depistaggi di via D’Amelio, vincitore del premio “Marco Nozza”, nel 2019 ha pubblicato Il Codice del disonore – Donne che fanno tremare la ‘Ndrangheta, per il quale ha ricevuto “Premio letterario nazionale Salvatore Cambosu” e da cui trae spunto il programma che ha scritto e condotto su Rai3: “Disonora il padre”.

Spesso presente in giurie di rilevanza culturale come accaduto per la decima edizione del Premio Morrione in cui la giornalista era tra i giurati.

Programmi di Dina Lauricella, chi è in tv

In qualità di giornalista e scrittrice di diversi libri Dina Lauricella chi è oggi, abbiamo avuto modo di saperlo anche per i suoi diversi interventi in tv, come a Non è L’Arena di Giletti su La 7.

Ha collaborato con La Repubblica, L’Espresso, Il Fatto Quotidiano. Apprezzata come freelancer, nel 2003 è approdata in RAI e dal 2007 ha iniziato a collaborare con Michele Santoro, realizzando una serie di speciali per le sue trasmissioni “Annozero” (Rai 2), “Servizio Pubblico” (La7) e “Italia” (Rai2). A tal proposito ha dichiarato che ai tempi della scuola guardava Samarcanda, un racconto filmato che la teneva attaccata alla tv anche quando non era all’altezza dei temi trattati. Poi, a distanza di una quindicina d’anni ha avuto la grande occasione di lavorare con Michele Santoro, le cui inchieste e il suo approccio narrativo sono per lei un grande riferimento nel metodo, nella tecnica, nel ritmo e nella scrittura.

Tra gli speciali da lei realizzati: La Mafia che cambia, nel quale parla in TV per la prima volta Angelo Provenzano, il figlio del boss. Stato criminale, con ospite il falso pentito della strage di via D’Amelio, Vincenzo Scarantino.

In Rai ha lavorato in programmi di cronaca nera tra cui Ombre sul giallo e Storie maledette e a tre edizioni di Mi manda Rai Tre. Nel 2019 è stata al timone del programma in onda su Rai 3 Disonora il Padre.

Anagrafica Principale
Palermitana, reporter, giornalista, video maker, ha collaborato a vari programmi televisivi Rai tra cui diversi speciali per Michele Santoro. Laureata in Lingue, ha iniziato la sua carriera nel mondo del giornalismo, collaborando con diversi giornali locali. Conduttrice del programma Disonora il padre, ha lavorato per trasmissioni di cronaca nera come: Storie Maledette e Ombre sul giallo. Nel corso della sua carriera ha ricevuto premi importanti e ha pubblicato diversi libri tra cui: Il Codice del Disonore.
Nome e CognomeDina Lauricella
Luogo di nascitaPalermo
ProfessioneGiornalista, reporter, conduttrice
Anagrafica Principale
Palermitana, reporter, giornalista, video maker, ha collaborato a vari programmi televisivi Rai tra cui diversi speciali per Michele Santoro. Laureata in Lingue, ha iniziato la sua carriera nel mondo del giornalismo, collaborando con diversi giornali locali. Conduttrice del programma Disonora il padre, ha lavorato per trasmissioni di cronaca nera come: Storie Maledette e Ombre sul giallo. Nel corso della sua carriera ha ricevuto premi importanti e ha pubblicato diversi libri tra cui: Il Codice del Disonore.
Nome e CognomeDina Lauricella
Luogo di nascitaPalermo
ProfessioneGiornalista, reporter, conduttrice
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Francesca Di Stasio Ho una laurea in Lingue e Culture straniere e una passione per la scrittura che coltivo da diversi anni. Amo imprimere idee, eventi, storie non solo sulla pagina ma anche attraverso la fotografia. Sono un'esploratrice appassionata di luoghi, culture e tradizioni. Vado alla scoperta di nuovi sapori e io stessa mi diletto in cucina nella creazione di piatti originali. Adoro viaggiare. Credo che i viaggi e le nuove esperienze siano una fonte preziosa di arricchimento personale. Impegno e dedizione mi contraddistinguono. I miei interessi spaziano ​dalla cultura allo spettacolo, dall'attualità alla musica. Con minuziosità e accuratezza sono alla costante ricerca di informazioni, fatti, avvenimenti, curiosità da trasmettere ai lettori. Per il Portale Controcampus curo la rubrica "Il Personaggio." Ritratti e biografie di personaggi noti. Una lente di ingrandimento sulla loro vita alla ricerca di segreti inconfessati e lati nascosti senza tralasciare alcun dettaglio e lasciando emergere, attraverso la scrittura, solo ciò che è autentico e veritiero. Leggi tutto