• Santaniello
  • Valorzi
  • De Leo
  • Algeri
  • Carfagna
  • Quaglia
  • Liguori
  • Paleari
  • Falco
  • Catizone
  • Dalia
  • Andreotti
  • Buzzatti
  • Boschetti
  • Mazzone
  • di Geso
  • Napolitani
  • Grassotti
  • Cocchi
  • Miraglia
  • Pasquino
  • Rinaldi
  • Baietti
  • Chelini
  • Califano
  • Gnudi
  • Casciello
  • Ferrante
  • Meoli
  • Quarta
  • Bonanni
  • Bruzzone
  • Barnaba
  • Bonetti
  • Ward
  • Alemanno
  • Gelisio
  • Romano
  • Cacciatore
  • Crepet
  • Tassone
  • Romano
  • Rossetto
  • Coniglio
  • Leone
  • De Luca
  • Scorza

Chi è Massimo Galli: curriculum, età, moglie e figli del virologo

Antonella Acernese 10 Settembre 2021
A. A.
22/09/2021

Famoso infettivologo, chi è Massimo Galli: biografia, età, altezza, curriculum vitae PDF, origini, vita privata, moglie e figli e ultime notizie del medico infettivologo.



Divenuto noto al grande pubblico in seguito all’emergenza sanitaria. E’ presente nelle più importanti trasmissioni televisive, considerato uno dei principali punti di riferimento tra i medici come Matteo Bassetti.

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976 presso l’Università degli studi di Milano. Si specializza in  Immunologia, Allergologia e Malattie Infettive.

Dal 2000 è professore ordinario di Malattie Infettive dell’Università di Milano. E’ poi Direttore dell’Istituto di Malattie Infettive e Tropicali dal 2003 al 2005.

Nel 2008 viene nominato Direttore della Clinica di Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco.

E’ a capo anche di un gruppo di ricerca che combatte l’AIDS. E’ autore di numerose pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali peer review di prestigio.

Dal 2007 è membro della Commissione Nazionale AIDS.

Ma a parlarci di lui non sarà solo la sua posizione da esperto virologo, Massimo Galli chi è oggi, quanti anni ha, curriculum, altezza, vita privata, moglie e figli, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Massimo Galli oggi: biografia, curriculum, età, padre, madre, moglie e figli del virologo > CV PDF

Per scrivere una biografia e sapere chi è Massimo Galli, ultime notizie, interviste, apparizioni televisive a Morning News o L’Aria che tira, ci saranno utili per scoprire innanzitutto età, altezza, peso, origini, vita privata, moglie e figli dell’infettivologo.

Nasce a Milano l’11 Luglio 1951 sotto il segno zodiacale del Cancro. Non conosciamo la sua altezza né il suo peso. Uomo dall’aspetto distinto. Ha capelli bianchi, occhi piccoli e scuri. Indossa lenti da vista dalla montatura essenziale.

Ha uno stile serio e sobrio. Nelle sue apparizioni lo vediamo spesso con il camice bianco, ma talvolta in giacca e cravatta, dai colori neutri.

Delle sue curiosità o passioni sappiamo poco. E’ un profondo amante della medicina e della scienza. Uomo determinato e sin da giovane molto ambizioso.

E’ da sempre dedito all’aiuto e alla cura degli altri. Ciò è evidente non solo dal suo lavoro di medico, ma anche dalla partecipazione ad associazioni di volontariato. E’ segretario di due organizzazioni di volontariato (una a livello nazionale, una a livello regionale) e coordinatore di varie iniziative di ricerca a livello nazionale ed internazionale.

E’ amante della lettura e della scrittura. Rivela di star scrivendo un romanzo di fantascienza avventurosa che non pubblicherà mai.

Secondo le ultime notizie, Massimo Galli è autore di numerosissime pubblicazioni, oltre quattrocento, su riviste che si basano sul meccanismo di peer review. La mole dei suoi scritti raggiunge l’impact factor di circa 1322. Collabora inoltre con il Corriere Della Sera, in qualità di esperto dell’emergenza sanatoria, ma anche di malattie com l’HIV.

Da giovane si definisce un “sessantottino”, in prima linea nelle rivolte studentesche. Si considera da sempre “di sinistra”. E’ poi tifoso dell’Inter.

Sappiamo inoltre che, oltre l’italiano conosce bene anche l’inglese, il francese e lo spagnolo.

Della sua vita privata e sentimentale, sappiamo che è sposato, non conosciamo però l’identità della moglie di Massimo Galli, ha 2 figli di cui non conosciamo il nome, il medico infettivologo, mantiene massimo riserbo sulle sue informazioni personali.

Curriculum del Dottore Galli: formazione e titoli di studio

Non tutti conoscono il suo curriculum, Massimo Gallo chi è, medico infettivologo e come ha iniziato la sua carriera, formazione, curriculum, titoli di studio e laurea, non sono conosciuti da tutti. Ripercorriamo dall’inizio il suo percorso formativo.

Si laurea con lode in Medicina e Chirurgia nel 1976 presso l’Università degli studi di Milano. Consegue la specializzazione in  Immunologia, Allergologia e Malattie Infettive.

Inizia sin da subito a lavorare presso l’Ospedale Sacco di Milano.

Sin dagli anni 80 è a capo di un gruppo di ricerca attivo a combattere il virus dell’HIV, di cui ad oggi è considerato uno dei massimi esperti.

Nel 1999 è Direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina Tropicale; dal 2001 al 2003 lo è della Scuola di Specializzazione in Malattie Infettive.

A partire dagli anni duemila associa la carriera ospedaliera a quella universitaria. Viene nominato professore in Malattie infettive presso l’Università degli studi di Milano.

E’ poi nominato Direttore dell’Istituto di Malattie Infettive e Tropicali dal 2003 al 2005.

Nello stesso anno diviene Coordinatore della Sezione di Malattie Infettive e Immunopatologia presso il Dipartimento di Scienze Cliniche dell’Università di Milano. 

Diviene Coordinatore del Dottorato di ricerca in Fisiopatologia, clinica e diagnostica delle
infezioni dal 2006 al 2012, sempre presso lo stesso ateneo.

Il medico infettivologo è poi Segretario nazionale della Società malattie Infettive e Tropicali (SIMIT); Vice presidente Associazione Nazionale per la lotta contro l’AIDS; Componente del Consiglio di Presidenza di ANLAIDS NazionalePresidente Gruppo Italiano Studio Crioglobulinemie (GISC).

Da virologo Massimo Galli, chi è come direttore del Sacco

Non solo per il suo prestigioso ruolo all’ospedale Sacco, Massimo Galli chi è oggi lo sappiamo anche grazie ai numerosi interventi nelle maggiori trasmissioni italiane in qualità di esperto virologo. Ecco perchè proprio lui.

Nel 2008 viene nominato Direttore della Clinica di Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco. Nel 2013 invece diviene Direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie Infettive.

Grazie alla sua esperienza e a team di esperti che lo accompagna, l’ospedale Sacco di Milano è un’eccellenza per quanto riguarda le malattie infettive.

Con l’emergenza sanitaria il medico infettivologo si occupa di studiare l’evolvere della situazione sin dall’inizio. In ogni trasmissione in cui è ospite fa una puntuale mappatura dei contagi e delle cure che si dimostrano più efficaci.

Il medico, nonostante la gravità della situazione, non si è mai lasciato andare a momenti di sconforto o a fake news, ma è sempre stata una figura autorevole a cui far riferimento per ricevere speranze e puntuali notizie.

Nonostante molti lo abbiano definito “allarmista”, la sua posizione è ben definita e chiara: non bisogna lasciarsi andare ad atteggiamenti negligenti ma bisogna adottare le giuste precauzioni.

Difatti, nelle sue ultime apparizioni a Morning News su Canale 5, si è mostrato favorevole all’obbligo vaccinale. Pone attenzione sulla ripresa, per non cadere nello stesso errore dell’anno scorso, ovvero aumento di contagi esponenziale dopo l’estate.

Si esprime anche per quanto riguarda la riapertura delle scuole, a causa delle varianti che sembrano colpire soprattutto giovani e bambini, non sempre coperti da vaccinazioni.

Per quanto riguarda la terza dose, l’uomo afferma che non si può prospettare come copertura generale ma va articolata in base alle singole categorie e gruppi. “Un conto sono i super fragili, gli anziani, gli immunodepressi e un conto è che la si faccia tutti”.

Anagrafica Principale
Nato a Milano l'11 Luglio 1951 sotto il segno zodiacale del Cancro. Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976 presso l'Università degli studi di Milano. Si specializza in  Immunologia, Allergologia e Malattie Infettive. Dal 2000 è professore ordinario di Malattie Infettive dell'Università di Milano. E' poi Direttore dell’Istituto di Malattie Infettive e Tropicali dal 2003 al 2005. Dal 2007 è membro della Commissione Nazionale AIDS. Nel 2008 viene nominato Direttore della Clinica di Malattie Infettive dell'Ospedale Sacco.
Nome e CognomeMassimo Galli
Data di nascita11/07/1951
Luogo di nascitaMilano
ProfessioneVirologo, infettivologo
Anagrafica Principale
Nato a Milano l'11 Luglio 1951 sotto il segno zodiacale del Cancro. Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976 presso l'Università degli studi di Milano. Si specializza in  Immunologia, Allergologia e Malattie Infettive. Dal 2000 è professore ordinario di Malattie Infettive dell'Università di Milano. E' poi Direttore dell’Istituto di Malattie Infettive e Tropicali dal 2003 al 2005. Dal 2007 è membro della Commissione Nazionale AIDS. Nel 2008 viene nominato Direttore della Clinica di Malattie Infettive dell'Ospedale Sacco.
Nome e CognomeMassimo Galli
Data di nascita11/07/1951
Luogo di nascitaMilano
ProfessioneVirologo, infettivologo
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Antonella Acernese Studentessa di Lettere Moderne alla Federico II di Napoli. Sono cresciuta a contatto con libri d'ogni genere, sviluppando amore verso le lettere e il potere della loro combinazione. Ho iniziato a collaborare con testate giornalistiche e scrivendo su blog, sin da giovanissima,. L'obiettivo di affermarmi nel mondo lavorativo, in qualità di giornalista, è la mia più grande motivazione . Fortemente affascinata dall'essere attiva sul campo e vigile nello sguardo nei confronti della realtà. Mi appassionano i dettagli, i retroscena, la possibilità di scoprire antefatti e di non arrestarsi mai, in tale ricerca. La dedizione nella ricerca costante dei dettagli è alla base della rubrica di Attualità che curo: "Le biografie dei personaggi". Curiosità, fatti e i loro mondi da scoprire, mi affascinano e mi stimolano nell'addentrarmi in essi e narrarli. Dico da sempre e senza remore, di essere nata per scrivere, per fondere insieme questa mia passione alla volontà di contribuire ad un servizio pubblico, ad informare e far conoscere. Scrittura pulita, chiara e rispettosa, un plain language, è ciò a cui miro nella stesura degli articoli, affinché cronaca e notizie possano essere consumate da tutti, senza alcun ostacolo di chiarezza. Leggi tutto