• Tassone
  • Grassotti
  • Buzzatti
  • Dalia
  • Miraglia
  • Andreotti
  • Boschetti
  • Paleari
  • Ferrante
  • Bruzzone
  • Romano
  • Quaglia
  • Quarta
  • Falco
  • Alemanno
  • De Luca
  • Antonucci
  • Casciello
  • Napolitani
  • Gelisio
  • Coniglio
  • Bonanni
  • Rossetto
  • Chelini
  • Carfagna
  • Cocchi
  • Meoli
  • Rinaldi
  • Catizone
  • Romano
  • Pasquino
  • Algeri
  • di Geso
  • Califano
  • Scorza
  • Crepet
  • de Durante
  • Valorzi
  • Cacciatore
  • Ward
  • De Leo
  • Bonetti
  • Gnudi
  • Leone
  • Barnaba
  • Baietti
  • Liguori
  • Mazzone
  • Santaniello

Chi è Alba Rohrwacher oggi: età, altezza, film, serie tv e fiction

Letizia Liguori 4 Marzo 2022
L. L.
20/05/2022

É la voce voce narrante nella serie L'amica Geniale, ecco chi è Alba Rohrwacher oggi nella vita privata: biografia, età, fisico, altezza, peso, compagno e film dell'attrice.



Esordisce al cinema nel 2002 in “L’ora di religione” di Marco Bellocchio, segue nel 2004 il  film di Carlo Mazzacurati “L’amore ritrovato“. L’anno successivo è nella commedia “Kiss me Lorena” del gruppo I Licaoni. In seguito lavora nel film “Melissa P.” nei panni di Clelia, al fianco di Primo Reggiani e in “4-4-2 – Il gioco più bello del mondo” di Claudio Cupellini. Ma è nel 2007 che si fa notare nel film “Mio fratello è figlio unico” per la regia di Daniele Luchetti dove interpreta la sorella di Elio Germano e Riccardo Scamarcio.

L’attrice non è solo nota per il suo volto ma anche per il suono della sua voce eterea. Oltre ad aver preso parte a vari audio libri è anche per aver dato la voce al personaggio di Lenù da grande, interpretato da Margherita Mazzucco, nella fiction “L’amica Geniale”. Prenderà poi il posto dell’attrice da adulta nella suddetta serie.

Ma a raccontarci di lei non sarà solo la sua filmografia, fiction e film, Alba Rohrwacher chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, origini, vita privata, se ha un fidanzato, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Alba Rohrwacher oggi: biografia, età, altezza, fisico, genitori, fidanzato e vita privata dell’attrice

Per mettere a fuoco la biografia e sapere chi è Alba Rohrwacher, Instagram, Facebook e Twitter ci aiuteranno innanzitutto a conoscere età, altezza, peso, fisico, origini, dove vive, fidanzato e
famiglia.

Nasce a Firenze il 27 febbraio del 1979 sotto il segno zodiacale dei Pesci. É alta 167 cm e pesa 56kg.

L’attrice dai tratti nordici, occhi azzurri, incarnato chiaro e capelli biondi incanta tutti sullo schermo. Non solo il suo volto è ammaliante, ma anche il particolare timbro della sua voce la rendono un’attrice carismatica e seducente.

Il profilo Instagram di Alba Rohrwacher  è seguito da 1.503 followers, ma è privato e non è possibile vedere cosa condivide con i suoi seguaci. Spicca il fatto che lei non segua nessuno con il suo profilo. Probabilmente è una persona molto riservata, non ama apparire nonostante il  lavoro che svolge.

Circa le sue origini, sappiamo che il padre Reinhard è tedesco originario di Amburgo, ex musicista e ad oggi apicoltore. La madre Annalisa Giulietti è italiana originaria di Castel Giorgio presso Terni, insegnante di filosofia. Ha una sorella minore, alla quale è molto legata, il suo nome è  Alice e lavora anche lei nell’ambito dello spettacolo, è regista e sceneggiatrice.

Si trasferisce insieme alla famiglia, sin da piccola in un paesino dell’Umbria. Lì i suoi genitori hanno creato una piccola azienda che produce miele biologico.

Dice di sé stessa di essere stata una bambina molto inquieta, racconta “l’inquietudine era legata al desiderio di andarmene da quel posto, che oggi considero una ricchezza, ma che all’epoca mi soffocava.

Per quanto riguarda la vita privata e sentimentale dell’attrice è nota una relazione. Il compagno di Alba Rohrwacher è Saverio Costanzo, famoso regista e sceneggiatore italiano, nonché figlio di Maurizio Costanzo e della giornalista Flaminia Morandi. La coppia non ama essere sotto i riflettori e infatti non si conoscono molti dettagli sul loro legame, è possibile immaginare che si siano conosciuti su qualche set ma non si sa nulla di preciso, neppure da quanto tempo i due stiano assieme.

Formazione e titoli di studio dell’attrice Rohrwacher

Nonostante sia diventata conosciutissima grazie a L’Amica Geniale e alla sua voce, Alba Rohrwacher chi è oggi professionalmente e come attrice nei suoi film non tutti lo sanno. Conosciamola meglio.

Ha frequentato il liceo classico di Orvieto. Si è formata iniziando dal teatro, con i corsi dell’Accademia dei Piccoli di Firenze. Successivamente negli anni 2000 segue un corso di recitazione presso la Scuola Compagnia De’ Pinti.

Nel 2003 si diploma presso il Centro Sperimentale di Cinematografia Scuola Nazionale di cinema a Roma.

Successivamente lavora in spettacoli teatrali, tra cui Noccioline – Peanuts di Fausto Paravidino, per la regia di Valerio Binasco.

Filmografia, film e serie tv, Alba Rohrwacher: chi oggi in tv

Dal teatro al cinema sino alla televisione, chi è Alba Rohrwacher sul grande schermo e in tv, la sua filmografia può raccontarcelo e testimoniarcelo. Ma quali sono i suoi ultimi lavori? Scopriamolo insieme.

L’attrice vanta una filmografia pressoché infinita, ha lavorato in più di cinquanta film. Ne citiamo solo alcuni dei più premiati: “Giorni e nuvole” e “Cosa voglio di più ” diretti da Silvio Soldini,  “Il papà di Giovanna” di Pupi Avati, “La solitudine dei numeri primi” e “Hungry Hearts” di Saverio Costanzo e “Perfetti Sconosciuti” di Paolo Genovese.

Ha vinto quattro premi al Festival di Venezia, due David di Donatello, tre Ciack d’oro e due Nastri d’Argento e in totale ha ricevuto 18 candidature.

É per la prima volta in televisione nel 2006 nella miniserie “Giorni da Leone 2” di Francesco Barilli, segue l’anno dopo il film tv “Il Pirata-Marco Pantani” diretta da Claudio Bonivento. Appare poi nelle fiction “Maria Montessori – Una vita per i bambini” di Gianluca Maria Tavarelli, “In Treatment” e “Il miracolo”.

Ultime apparizioni sul grande schermo dell’attrice sono nel 2019 nel film “Magari” di Ginevra Elkann e “Lacci”  di Daniele Luchetti (2020). Si tratta di un adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Domenico Starnone. Interpreta Vanda al fianco di un magistrale Luigi Lo Cascio nei panni di Aldo. Il personaggio alquanto problematico ma anche molto sfaccettato è reso in maniera sublime dall’attrice che  per questo film è candidata ai David di Donatello 2021.

Infine nel 2021 è nei film “Tre piani” diretta da Nanni Moretti e in “The Lost Daughter” di Maggie Gyllenhaal.

Anagrafica Principale
Nata a Firenze il 27 febbraio del 1979 sotto il segno zodiacale dei Pesci. É alta 167 cm e pesa 56kg. Si forma presso il Centro Sperimentale di Cinematografia Scuola Nazionale di cinema a Roma. Esordisce al cinema nel 2002 in "L'ora di religione". Solo nel 2006 è in tv, nella miniserie "Giorni da Leone 2", poi "Il Pirata-Marco Pantani", "Maria Montessori - Una vita per i bambini", "In Treatment" e "Il miracolo". Ha lavorato in più di cinquanta film con tantissimi registi. Citiamo "Giorni e nuvole", "Cosa voglio di più" "Il papà di Giovanna", "La solitudine dei numeri primi", "Hungry Hearts" e "Perfetti Sconosciuti".
Nome e CognomeAlba Rohrwacher
Data di nascita27/02/1979
Luogo di nascitaFirenze
ProfessioneAttrice
Anagrafica Principale
Nata a Firenze il 27 febbraio del 1979 sotto il segno zodiacale dei Pesci. É alta 167 cm e pesa 56kg. Si forma presso il Centro Sperimentale di Cinematografia Scuola Nazionale di cinema a Roma. Esordisce al cinema nel 2002 in "L'ora di religione". Solo nel 2006 è in tv, nella miniserie "Giorni da Leone 2", poi "Il Pirata-Marco Pantani", "Maria Montessori - Una vita per i bambini", "In Treatment" e "Il miracolo". Ha lavorato in più di cinquanta film con tantissimi registi. Citiamo "Giorni e nuvole", "Cosa voglio di più" "Il papà di Giovanna", "La solitudine dei numeri primi", "Hungry Hearts" e "Perfetti Sconosciuti".
Nome e CognomeAlba Rohrwacher
Data di nascita27/02/1979
Luogo di nascitaFirenze
ProfessioneAttrice
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto