• Google+
  • Commenta
20 agosto 2014

Ice Bucket Challenge: da facebook a twitter cos’è Ice Bucket Challenge

Mark Zuckerberg

Sta spopolando sui social network la Ice Bucket Challenge ovvero #IceBucketChallenges, la campagna di sensibilizzazione promossa dall’Associazione SLA , con la missione di acquisire donazioni utili alla ricerca sulla SLA e soprattutto con l’intento di diffondere informazioni su questa terribile malattia tutt’ora fatale al 100%

Ice Bucket Challenge Balotelli

Ice Bucket Challenge Balotelli

Da Mark Zuckerberg a Bill Gates, da chi la interpreta a modo suo come Chris Pratt a chi lo fa in gruppo come lo staff di Grey’s Anatomy, da Angelo Tofalo che nomina Matteo Renzi e da Balotelli a Lady Gaga, arriva l’Ice Bucket Challenge.

Una doccia ghiacciata che in giro di pocho tempo e di prime condivisioni sui social, diventa virale. Dopo la prima doccia di Pete Frates ex giocatore di Baseball del Boston Colloge, tutti la vogliono fare e tutti cominciano a sfidare i propri amici o avversari.

Ma cos’è l’Ice Bucket Challenge, dove nasce e perché?

Cos’è l’Ice Bucket Challenge

La campagna consiste nello sfidare attraverso una nomination, fino a tre persone prescelte che dovranno entro 24 ore rispondere alla sfida vuotandosi addosso un secchio di acqua gelata con tanto di cubetti di ghiaccio, come pena alla mancata risposta dovranno versare 100 dollari.

Il concorrente della campagna Ice Bucket Challenge potrà a sua volta chiamare al gioco qualcun altro.

ICe Bucket Challenges ormai virale, nelle ultime due settimane ha coinvolto l’intera nazione statunitense e in poco più di un mese tutto il mondo.

Questi sono i primi dieci Paesi in ordine di partecipazione alla campagna Ice Bucket Challenge:

  • 1. Stati Uniti
  • 2. Australia
  • 3. Nuova Zelanda
  • 4. Canada
  • 5. Messico
  • 6. Brasile
  • 7. Germania
  • 8. Filippine
  • 9. Porto Rico
  • 10 India

Dove e come nasce Ice Bucket Challenge, l’iniziativa di Pete Frates

Ice Bucket Challenge per Pete Frates

Ice Bucket Challenge per Pete Frates

L’iniziativa Ice Bucket Challenge è iniziata grazie a Pete Frates ex giocatore di Baseball del Boston Colloge a cui due anni fa è stata diagnosticata la SLA.

Pete a conoscenza della catena che girava in Rete ha pensato di provare a legarla alla malattia di cui è affetto , la sclerosi laterale amiotrofica, per sensibilizzare le persone.

Gli individui affetti da SLA (o morbo di Lou Gehrig) perdono progressivamente e totalmente il movimento dei muscoli volontari, a causa delle degenerazione del primo e del secondo motoneurone Ad oggi sul mercato troviamo un unico farmaco terapeutico che sembra in grado di prolungare la sopravvivenza del paziente affetto da SLA per circa due o tre mesi.

L’Ice Bucket Challenge ha attirato l’attenzione di star da tutto il mondo da Jennifer Lopez ,a Justin Timberlake ,da Oprah Winfrey a Steven Spielberg, da Tom Hiddleston a Jessica Alba , da Gwen Stefani a Britney Spears .

Ice Bucket Challenge per Mark Zuckerberg

Ice Bucket Challenge per Mark Zuckerberg

Il contributo è arrivato anche dai vip della Silicon Valley come Mark Zuckerberg, sfidato dal governatore del New Jersey Chris Christie , che a sua volta ha nominato Bill Gates, Sheryl Sandberg e Reed Hastings.

La sfida è giunta fino al Presidente degli Stati Uniti, nominato in primis da Ethel Skakel Kennedy, vedova di Robert F. Kennedy e in seguito sfidato nuovamente da Justin Bieber, LeBron James e dal cantautore “Weird Al” Yankovic.

Il meccanismo è arrivato anche in Italia grazie a Dimitri Doum Lauwers che ha nominato Luigi Datome, Ivan Zaytsev stella italiana della pallavolo e la sua compagna e giocatrice di beach volley Greta Cicolari .

Ice Bucket Challenge per Lady Gaga

Ice Bucket Challenge per Lady Gaga

Divenuto ormai anche nella nostra nazione un fenomeno social ha coinvolto i giocatori della Roma e ora un deputato 5 Stelle sfida il premier Matteo Renzi.

In un mese è divenuto un vero trend da oltre 2,4 milioni di video condivisi su Facebook e coinvolgendo oltre 28 milioni di persone.

In base alle notizie riportate sul Time il 18 agosto, da giugno grazie a questa campagna di sensibilizzazione sono stati donati all’Associazione SLA oltre 15 milioni di dollari , che serviranno alla ricerca per tentare di trovare un farmaco in grado di combattere questa mostruosa malattia fatale.

“Non avremmo mai sperato in un riscontro così massiccio” ha enunciato Barbara Newhouse, Presidente dell’Associazione SLA” Non potremmo davvero essere più entusiasti del livello di compassione, generosità e senso dell’umorismo dimostrato dalle persone che hanno preso parte a questa campagna. L’impatto virale è stato incredibile!”

L’Associazione per la SLA è incredibilmente grata per il grandissimo risultato ottenuto e ringrazia tutti coloro che partecipando alla sfida Ice Bucket Challenge contribuiscono a diffondere questa campagna di sensibilizzazione.

Guarda il video dell’Ice Bucket Challenge per la ricerca alla Sla


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy