• Google+
  • Commenta
16 marzo 2015

Riforma pensioni Renzi e ultime notizie pensione anticipata di Landini

Riforma pensioni Renzi

Dopo le proposte sulla riforma pensioni Renzi, entrano nella discussione politica anche i sindacati: ecco le ultime notizie sulla pensione anticipata del segretario della Fiom, Maurizio Landini

Riforma pensioni Renzi

Riforma pensioni Renzi

La riforma pensioni Renzi è uno degli argomenti più chiacchierati delle ultime settimane. Il motivo è dovuto al fatto che ognuno vuole far sentire la propria voce, dal momento che si tratta di un argomento strettamente legato al mondo del lavoro e dunque finisce per riguardare anche chi nel mondo del lavoro non ci è già ma ci sarà nel futuro.

Proprio su questo punto batte Maurizio Landini, fervido sostenitore del fatto che se si fosse più flessibili sull’età pensionabile si garantirebbe uno sblocco dei posti di lavoro e di conseguenza si alleggerirebbe non di poco il peso della disoccupazione che affligge l’Italia.

In effetti, la riforma pensioni Renzi 2015 vuole essenzialmente riprendere la riforma pensioni Fornero e cercare di “ripararla” in quei punti che hanno finito per danneggiare ulteriormente la situazione che già c’era nel 2012.

Con la riforma pensioni Fornero l’età per andare in pensione venne spostata in avanti per tutti; adesso, con la riforma pensioni Renzi 2015, si vuole dare la possibilità di andare in pensione “anticipatamente” seppure spesso con penalizzazioni, tenendo conto del fatto che molti lavoratori vedono scadere il proprio contratto di lavoro e non riescono a reinserirsi facilmente in un’altra carriera lavorativa. Altri ancora, come i lavoratori precoci, hanno già maturato i contributi necessari a garantirsi la pensione – ma sono bloccati dai requisiti di età anagrafica stabiliti dalla Fornero.

Come funziona la riforma pensioni Renzi: precoci, quota 100 e opzione donna

Pensione anticipata

Pensione anticipata

Si punta tutto sulla pensione anticipata. Infatti, una possibilità di andare in pensione anticipatamente, volendo sfruttare gli strumenti che la riforma pensioni Renzi metterebbe a disposizione dei lavoratori, è quella di usufruire di una delle “quote” da raggiungere per porre fine alla propria carriera lavorativa. Ovvero?

Con la quota 100, si può andare in pensione nel momento in cui età anagrafica ed età contributiva danno come risultato 100; con la quota 62 si potrà andare in pensione a 62 anni, purché si abbiano almeno 35 anni di contributi; con la quota 41, si darà la possibilità di andare in pensione ai lavoratori precoci che, pur essendo giovani, hanno già maturato 41 anni di contributi – abbastanza per avere il diritto di pensionamento.

Per le lavoratrici, inoltre, c’è la possibilità di usufruire dell’opzione donna: se si hanno 35 anni di contributi, è possibile andare in pensione anche a 57 o 58 anni (a seconda della carriera lavorativa da autonoma o da dipendenti).

Il prezzo da pagare se si vuole sfruttare a tutti i costi la possibilità di andare in pensione anticipatamente, è quello di vedersi ridurre l’assegno oppure di usufruire di un sistema di calcolo in base contributiva anziché misto (in alcuni casi l’assegno viene ridotto di un punto a percentuale ogni tot di anni di anticipo sulla pensione; in altri casi l’assegno viene calcolato seguendo un calcolo che si basa su sistema unicamente contributivo, come nel caso dell’opzione donna).

Le ultimissime news sulla riforma pensioni Renzi riportano il parere di Maurizio Landini a riguardo e le risposte date da alcuni parlamentari – che, come sempre più spesso accade, hanno luogo direttamente sui social network.

Maurizio Landini sulla riforma pensioni: anticipazioni e spazio ai giovani

Maurizio Landini, segretario generale della FIOM-CGIL dal 2010, ha partecipato al dibattito sulla riforma pensioni Renzi muovendo delle critiche a Renzi. Si tratta di appunti sulla tempistica: per Landini, bisogna urgentemente ascoltare le richieste di tutti i sindacati e rendere reale la possibilità di richiedere il pensionamento almeno all’età di 62 anni. Quindi, si alla quota 62.

L’argomentazione di Landini poggia soprattutto sulla necessità di garantire nuove opportunità ai giovani: bisogna fisicamente liberare alcuni posti di lavoro, altrimenti la possibilità di iniziare una carriera lavorativa rimarrà molto difficile.

Ma quali sono le risposte a Landini? Tanto per cominciare, Giampiero Galli ha dichiarato durante la settimana scorsa che bisogna fare attenzione a rimaneggiare la riforma pensioni Fornero, dal momento che a suo parere “salvò l’Italia dal crack”.

Proposte riforma pensiopni di Maurizio Landini

Proposte riforma pensiopni di Maurizio Landini

Andrea Marcucci, invece, replica a Landini facendo un passo indietro per Marcucci, approvare la riforma pensioni Renzi, vorrebbe dire riammettere pericoli che c’erano quando si poteva andare in pensione a 40 anni. Scrive sul suo profilo twitter, infatti: “Landini forse ha dimenticato i danni provocati al sistema quando si poteva andare in pensione anche a 40 anni”. Oltre alla questione sulla riforma pensioni, Landini ha intenzione di riunire i lavoratori sotto una coalizione sociale: non un partito, ma una coalizione che diverrà ugualmente soggetto politico, un insieme di lavoratori con funzioni politiche. La rabbia di Landini deriva dal fatto che è necessario difendere i diritti dei lavoratori; dunque, se necessario, si arriverà a proporre un referendum abrogativo delle leggi che vanno contro tali diritti. In questo senso, il primo appuntamento sarà il 28 marzo, a Roma, alla manifestazione contro il Jobs Act.

Ambra Benvenuto


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy