• Google+
  • Commenta
18 maggio 2015

Commissari maturità 2015: come conoscere i nomi dei commissari esterni

Commissari maturità 2015 e Tototema, sono questi gli argomenti più discussi ad un mese dall’esame di stato: ecco allora come conoscere i nomi dei commissari esterni e News Miur

Manca meno di un mese all’esame di Stato e gli studenti vogliono conoscere i nomi dei commissari esterni. Chi saranno i commissari maturità 2015 scelti dal Miur e come sapere tutto su di loro per prevedere possibili domande? Ecco come rintracciarli su Facebook e quando uscirà l’elenco dei commissari all’esame di Stato 2015

Si conoscono ormai da tempo le date delle prove scritte e, calendario alla mano, manca meno di un mese all’inizio dell’esame di Stato 2015!

Molti studenti iniziano a sentire le prime ansie e paure, ma l’agitazione deve lasciare presto il posto allo studio “matto e disperatissimo”, necessario per fare bella figura con i commissari maturità 2015.

Se da un lato i maturandi trovano una certa consolazione per le facce “amiche” e familiari dei professori interni, altra cosa è invece il senso vuoto ed incertezza che si avverte quando non si conosce l’altra metà della commissione, ossia i commissari esterni maturità 2015.

Come conoscere l’elenco dei nomi dei commissari esterni 2015 del proprio istituto sul Miur? E’ abbastanza semplice, e una volta scoperto chi sarà a giudicarvi a partire dal 17 Giugno prossimo, è possibili provare a giocare d’anticipo e prevedere argomenti e domande.

Ecco alcuni trucchi per scoprire tutto sui nuovi professori, come conoscere i nomi dei commissari esterni della maturità 2015 e la data prevista per il Miur per l’uscita dell’elenco delle commissioni esami di stato.

Inoltre i consigli del prof per sapere come fare una buona impressione ai commissari esterni: ecco cosa fare secondo un ex presidente di commissione.

Commissari maturità 2015: quando escono i nomi dei prof esterni e data prevista dal Miur

Sul sito dedicato del Miur è possibili conoscere i nomi commissari esterni esame di stato 2015 inserendo i dati relativi al proprio istituto, oppure si può richiedere in segreteria l’elenco dei professori che faranno parte della commissione mista per la maturità.

La data ufficiale prevista per le pubblicazioni online dei commissari maturità 2015 non è stata diffusa, dal ministero dell’istruzione ma dovrebbe coincidere con gli ultimi giorni di maggio, oppure i primi di giugno.

Ma perché è così importante conoscere in anticipo i nomi dei professori delle materie esterne?

Una volta scoperto chi saranno i commissari maturità 2015, con una rapida ricerca si può risalire all’Istituto in cui i professori insegnano e, anche tramite Facebook, sarà possibile chiedere informazioni a qualche altro maturando, alunno del commissario esterno in questione.

Potrebbe rivelarsi molto utile sapere in anticipo quali sono gli argomenti o le domande più frequenti sulle quali un docente di solito insiste. In questo modo potreste addirittura scoprire a quali sono le domande più frequenti durante i compiti in classe, che potrebbero ripetersi in sede d’esame.

Commissari maturità 2015: i consigli del presidente di commissione per sapere cosa fare all’esame

Per non commettere errori ma sapere fin da subito quali sono i trucchi per fare una buon impressione ai commissari maturità 2015, abbiamo fatto alcune domande alla Professoressa Giuliani, insegnante di italiano e latino, che in passato è stata Presidente di Commissione, in qualità di esterna, in un liceo scientifico.

La professoressa, alla nostra richiesta di suggerimenti per non commettere errori con i commissari esterni alla maturità, ha detto riguardo agli studenti:

Nel momento in cui si trovano di fronte noi esterni della commissione si spaventano perché temono di non essere all’altezza della aspettative di un docente visto, in quella occasione, non come una persona ma come un esaminatore “freddo e distaccato”. Vorrei dire a tutti gli studenti che è nostro compito valutarli obbiettivamente, senza farci trasportare da alcun sentimento di affetto nei loro confronti; è il compito primario di un esterno e va portato a termine fino alla fine. Non credo sia utile per lo studente temerci, se siete preparati riuscirete sicuramente a fare una bella figura anche con chi, come noi, vi vede per la prima volta.”

Tanto studio ma anche maggiore sicurezza: non serve a niente farsi vedere agitati e in preda all’ansia.

Dopo l’esame di stato per molti ci saranno gli esami universitari, e dovete dimostrare di saper sostenere un confronto anche con un docente universitario. Le prove da affrontare saranno tante, anche fuori dai banchi di scuola, quindi meglio iniziare fin da subito a farsi valere!

Vorrei, rassicurare tutti quei ragazzi, in particolare quelli che tengono particolarmente ai propri studi, di non farsi influenzare da un ipotetico cattivo riscontro con un membro esterno.-continua la Professoressa Giuliani- Il fatto che un professore non è convinto delle vostre prove, nonostante siano stati raggiunti sempre ottimi risultati durante gli anni di scuola, non è indicativo della vostra conoscenza. Tutti possono sbagliare, come gli alunni anche i docenti.”


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy