• Google+
  • Commenta
4 giugno 2015

Pensione anticipata: quando andare in pensione, requisiti e calcolo

Pensione anticipata 2016

Ultime novità su pensione anticipata: ecco quando andare in pensione, requisiti e modalità di calcolo per chi va prima dell’eta pensionabile

Pensione Anticipata 2015

Pensione Anticipata 2015

Da molti mesi a questa parte si discute della riforma delle pensioni 2015, la riforma di riparazione alla legge Fornero che ha stabilito che i requisiti anagrafici per andare in pensione sono 66 anni e ha di fatto bloccato la flessibilità in uscita e abrogato il diritto alle pensioni anticipate.

Ciò ha generato svariati problemi, i più gravi sono stati quelli riguardanti gli esodati, ovvero i lavoratori over 55 che conclusa la carriera lavorativa non sanno come inserirsi in un mondo del lavoro così cambiato e gli inoccupati e disoccupati, in quanto con un età pensionistica così in avanti da raggiungere, il ricambio dei posti di lavoro è molto difficile. Altra problematica è stata poi quella riguardante la dichiarazione di incostituzionalità della legge Fornero, che ha portato al necessario rimborso dei pensionati tramite Bonus Poletti.

Le proposte per sbloccare questa situazione non sono poche. Padoan, Poletti, Damiano, Boeri e ora Sacconi si sono impegnati proponendo varie formule. Le più famose sono quota 100, quota 97 e quota 96, che garantivano il diritto alle pensioni anticipate se la somma di età contributiva e anagrafica dava come risultato un certo numero. Il lato negativo era ed è quello delle penalizzazioni sull’assegno pensionistico.

Altra soluzione, pensata ad hoc per le lavoratrici è opzione donna, l’unica in atto, tramite cui le donne lavoratrici possono accedere alla pensione purché abbiano 57 anni di età anagrafica, 35 di età contributiva e siano disposte ad accettare un assegno calcolato unicamente con sistema contributivo.

Le ultimissime sulla riforma delle pensioni 2015 e dunque sulle pensioni anticipata, riguardano il ddl Sacconi. Grazie al suddetto ddl, si aprono le pensioni anticipate a chiunque abbia 62 anni di età anagrafica e 35 di contributi, alle lavoratrici madri, ai lavoratori e lavoratrici che hanno familiari affetti da una malattia che li rende disabili e ai precoci. È molto probabile che il ddl Sacconi venga approvato e che sia messo in atto nei prossimi mesi del 2015 o agli inizi del 2016.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti per avere la pensione anticipata: modalità di calcolo con sistema retributivo, contributivo e sistema misto.

Pensione anticipata grazie a ddl Sacconi, requisiti e calcolo

Stando alle ultime novità sulla riforma riguardante la pensione, i requisiti per avere diritto alla pensione anticipata sono i seguenti:

  • Bisogna avere 62 anni di età anagrafica e 35 di età contributiva;
  • Se lavoratrici madri, è possibile accedere al prepensionamento in quanto i periodi di maternità vengono calcolati il doppio;
  • Se si hanno parenti affetti da disabilità o da particolari malattie, è in alcuni casi possibile accedere prima alla pensione;
  • Per le donne è possibile sfruttare l’opzione donna purché si abbiano 57 o 58 anni di età e 35 anni di contributi;

Per quanto riguarda le condizioni appena elencate, è giusto rendere noto che chiunque rientri nelle prime tre categorie e desidera andare in pensione anticipata incappa in penalizzazioni che possono arrivare fino all’8% di sottrazione dell’importo dell’assegno pensionistico.

Per quanto riguarda l’opzione donna, invece, la penalizzazione consiste nell’assegno pensionistico calcolato unicamente su base contributiva.

Discorso a parte vale per i lavoratori precoci, i quali hanno diritto alla pensione anticipata dai 40 anni di contributi in poi a prescindere dall’età anagrafica e senza penalizzazioni di sorta.

Calcolo pensione anticipata: metodo contributivo e retributivo

Il calcolo della pensione, anche se si parla di pensioni anticipate, va effettuato seguendo parametri e modalità basate sulla carriera di ogni lavoratore. Vediamo su cosa si basa ogni calcolo e come va effettuato: sia per il calcolo delle pensioni con sistema contributivo, con sistema retributivo e calcolo con sistema misto.

  • Calcolo contributivo. Si riferisce a chi non ha anzianità contributiva in data 1-01-1996. In questo calcolo bisogna tenere conto della retribuzione annua, dell’aliquota di ogni anno in cui si ha lavorato, dei contributi maturati ogni anno e del coefficiente di trasformazione, determinato dall’età del lavoratore nel momento in cui va in pensione;
  • Calcolo retributivo. Si riferisce a chi ha maturato anzianità contributiva fino al 31-12-2011 e chi ha maturato 18 anni di contributi in data 31-12-1995. In questo calcolo va fatta la media delle retribuzioni e in generale il calcolo viene basato sull’anzianità contributiva, che corrisponde al totale dei contributi fino a un massimo di 40 anni, sulla retribuzione pensionabile, data dalla media delle retribuzioni percepite, e dall’aliquota di rendimento, corrispondente al 2% della retribuzione annua.
  • Calcolo misto. Si riferisce ai lavoratori che hanno meno di 18 anni di contributi in data 31-12-1995. Si calcola fino a quella data con sistema retributivo e poi con sistema contributivo.
Calcolo pensione anticipata e simulatore Inps

Calcolo pensione anticipata e simulatore Inps

Dal momento che si tratta di calcoli complessi, l’Inps ha messo a disposizione un simulatore di calcolo al quale si accede mediante l’apposito PIN. Nel calcolo della pensione va tenuta in considerazione la rivalutazione su base Istat e fare la media retribuzione del periodo lavorativo.

Scarica da qui Tabelle Calcolo

Ambra Benvenuto


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy